Categories
Uncategorized

5 Prassi migliori per creare i vostri eventi e parametri in un GOOGLE ANALYTICS APP + proprietà web

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

5 Prassi migliori per creare i vostri eventi e parametri in un GOOGLE ANALYTICS APP + proprietà web
da KenPosted onJune 15, 2020
Le dimensioni di categoria, di azione e di etichette in versioni precedenti di Google Analytics ha reso semplice per organizzare i vostri eventi, ma queste variabili sono stati deprecati nelle nuove proprietà App + Web. Prima di iniziare la creazione di tag App + Web è necessario fare una pianificazione attenta per garantire che i rapporti sono impostati correttamente. In questo post voglio condividere le migliori pratiche che ho raccolto durante la configurazione di eventi e parametri in modo che si può evitare gli errori più comuni.

Eventi vs New Events
Il concetto di un evento è cambiato negli nuove proprietà Web App +. Ecco un breve riassunto delle differenze:

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Tuttavia, per il pericolo dell'incontinenza, ciascuno abbia la propria moglie e ogni donna il proprio marito.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

La definizione tradizionale di un “evento” è qualsiasi azione che si desidera tenere traccia di diverso da una visualizzazione di una pagina (clic, impressione, la forma presentare, errore, ecc). Al momento della creazione di eventi, è sufficiente impostare una “categoria”, “azione” e “etichetta” per specificare come dovrebbe apparire nel rapporto “Top Events”. Poi, hai superato qualsiasi altro contesto sull’evento al parametro “valore” o qualsiasi personalizzati dimensioni / metriche che si desidera.
La nuova definizione di un “evento” è più ampio: “… ogni azione distinta che si verificano in un momento diverso associato a un utente” (sorgente). Per fornire ulteriore contesto all’evento, il concetto di “categoria” generica “azione”, e “etichetta” è stato sostituito da un nome e un elenco di coppie di valori-chiave definito “parametri”. Sul web, ogni volta che si scatta un evento per una proprietà App + Web che si stanno dicendo il browser per inviare i dati a Google Analytics (applicazioni mobili inviano eventi in lotti, ma il concetto è lo stesso).
Non c’è vista pagina colpito in eventi App + Web. Tutti i colpi sono gli eventi, e così per monitorare visualizzazione di una pagina è necessario creare un evento e dare il nome di “page_view”. Il titolo della pagina, URL e altre dimensioni sono impostati come parametri.

Inoltre, il rapporto “Top Events” è stata sostituita con la relazione “Tutti gli eventi” nelle proprietà App + Web, e la prima cosa che noterete su questo rapporto è che gli eventi non possono essere raggruppati. Quando si passa sopra un nome di evento, vedrete tre punti appaiono sul lato destro dello schermo in cui è possibile modificare le opzioni per quell’evento (di più su questi sotto “Impostazione Eventi” di seguito). Se si fa clic sull’evento, sarete portati ad una relazione speciale con i dettagli su quel determinato evento.

Perché la pianificazione è più importante per App + Proprietà web
Nelle proprietà App + Web non è possibile utilizzare filtri di visualizzazione per correggere gli errori (almeno non in questo momento). Inoltre, per le applicazioni native, si ha una limitata capacità di modificare i dati che sono stati catturati in GTM. Così, per esempio, se gli sviluppatori creare un nome evento chiamato “iscriviti” invece di “sign_up”, questo sarà probabilmente bisogno di essere corretto nel codice.

Inoltre, le proprietà App + Web consentono di arrotolare i dati attraverso tutti i siti web e applicazioni ora (precedentemente disponibili solo per 360 proprietà). Se si sceglie di fare questo è necessario per garantire che gli eventi all’interno di ogni utilizzo flusso di nomi coerenti di eventi, i nomi dei parametri ei valori dei parametri. Anche piccoli errori come lettere maiuscole possono evitare che i dati dalla fusione correttamente.

Non dimenticate che in qualsiasi versione di Google Analytics, una volta che i dati vengono raccolti non può essere modificato.

Best Practices per evitare gli errori comuni
Va bene, quindi spero che si ha paura un po ‘nella sezione precedente. Ora lasciate che vi messo a mio agio. Qui ci sono le migliori pratiche che ho raccolto per farti fuori ad un buon inizio:

1) utilizzare gli eventi suggeriti quando possibile
Questo dovrebbe essere ovvio, ma io sono colpevole della creazione di eventi personalizzati solo per rendersi conto in seguito che un evento suggerito era disponibile (vedi elenco completo qui). Ci sono due motivi per cui è importante utilizzare gli eventi proposti:

In molti casi, gli eventi proposti sbloccare nuove reporting. Prendere l’evento visualizzazione di una pagina su un sito web, per esempio. Se si crea erroneamente un evento chiamato “pagine visualizzate”, Google non avrà alcun contesto per capire ciò che questo evento sta rintracciando. Ma se si utilizza il nome dell’evento “page_view” standard, allora il tag cattura automaticamente i parametri aggiuntivi, come il titolo della pagina ed il nome, e renderla disponibile anche nell’interfaccia dei rapporti.
blocco di codice page_view
proprietà App + Web sono nuovi e ancora in beta, quindi è importante per impostare voi stessi per ottenere l’accesso alle nuove funzionalità e integrazioni che vengono rilasciati in quanto il prodotto è espanso. E ‘importante che abbiamo istituito eventi e parametri correttamente la prima volta perché apportare modifiche lungo la strada può essere doloroso, in modo da utilizzare gli eventi suggeriti potrebbe anche aiutare a evitare questo dolore lungo la strada.
2) uso unico evento nomi per monitorare le conversioni
Il concetto di un “obiettivo” nelle precedenti versioni di GA è stata sostituita con gli eventi che sono stati “marcati come conversioni” nelle proprietà App + Web. E anche se in precedenza hai creato gli obiettivi di una vista evento o pagina in cui sono stati fissati alcuni parametri (come ad esempio: categoria di eventi = “piombo presentato” o URL corrisponde a un po ‘di espressione regolare), è ora attiva un evento deve essere registrato come una conversione da parte del nome evento unico – senza condizioni dei parametri sono ammessi.

Di conseguenza, ogni evento che si desidera monitorare come una conversione deve avere un nome univoco. Ad esempio, quando un utente invia un modulo di piombo non si può tracciare la visione della pagina vi ringrazio come obiettivo più. Invece, si vuole impostare un evento con il nome “sign_up” per il fuoco quando il ringraziamento caricamento della pagina.

3) evitare di passare lo stesso parametro per più eventi
Nella interfaccia utente è possibile abilitare solo il 50 testuale e 50 evento personalizzato numerico parametri totali in tutti gli eventi (sorgente), e se si passa lo stesso parametro su due eventi conta due volte!

NOTA: vale la pena ricordare qui che tutti i parametri dell’evento sono disponibili nella BigQuery (fino al 25 per evento).

NON creare parametri chiamati “categoria”, “azione” e “etichetta” con ciascuno dei vostri eventi personalizzati. Questo non utile perché gli eventi non sono raggruppate nelle relazioni come questo più. Inoltre, se lo fai con 5 eventi unici, allora hai già provato 15 dei vostri parametri personalizzati.

Con questa limitazione in mente, il è un caso in cui è possibile ignorare questo consiglio: quando si hanno molte versioni di un bene (ad esempio, articoli, moduli, ecc) che avete bisogno di tenere traccia delle diverse azioni contro. Ad esempio, se si è in linea imparare app con più di 100 corsi, ed è necessario monitorare il tasso di completamento per ogni corso, vi consigliamo di creare due eventi separati denominati “course_start” e “course_complete” (contrassegnare questo come un conversione), e dare loro ogni un parametro chiamato “COURSE_NAME”.

L’alternativa sarebbe quella di aggiungere il nome del corso per l’evento, come “course_start_algebra101”, ma questo non è l’ideale, perché anche il necessario per …

4) Fare attenzione a non Set troppi nomi per eventi distinti
Attualmente, si sono limitati a 500 nomi di eventi distinti (fonte). Di conseguenza, si dovrebbe tenere i vostri nomi evento incentrato sulle azioni che gli utenti stanno prendendo (click, video_play, ecc) e utilizzare i parametri per definire gli oggetti che sono comportati su ( ‘link_href’, ‘VIDEO_NAME’, ecc).

5) Creare e mantenere una buona documentazione
Una buona documentazione è fondamentale. Anche se siete solo la creazione di un unico sito web, non c’è modo di verificare che il codice di monitoraggio sta facendo quello che è supponiamo di fare se nessuno ha scritto che da qualche parte lungo insieme alle istruzioni di prova. E se si uniscono i dati tra più flussi, questo è ancora più importante.

Questo tipo di documentazione è chiamato un “Solution Design”, e come minimo si dovrebbe includere:

I requisiti di business o domande che si stanno risolvendo con Google Analytics.
Un elenco degli eventi, i parametri e le proprietà utente che si sta utilizzando in tutti i tuoi flussi di dati (con una descrizione per ciascuno) per affrontare queste esigenze di business.
Le istruzioni per il test che i dati è l’impostazione corretta.
(OPTIONAL) mi piace anche per includere le istruzioni per il team di sviluppo nello stesso documento.
Per aiutare a iniziare con una buona documentazione, ho creato un campione di modello di soluzione di progettazione che si può copiare e modificare.

Impostazione vostri eventi e parametri nelle relazioni
Dopo aver avviato l’invio dei dati alla vostra proprietà App + Web (o Firebase Analytics), il rapporto “Tutti gli eventi” creerà un elenco degli eventi ricevuti ed i parametri connessi a tali eventi. Il passo successivo è quello di scegliere quali parametri personalizzati che si desidera visualizzare nei rapporti. Se avete fatto il passaggio 5 sopra, questo dovrebbe essere già pianificato prima di iniziare l’acquisizione dei dati.

Modifica segnalazione parametro
Per i siti web, vado sempre alla manifestazione “session_start” e attivare il “page_location”.

Questo farà una nuova dimensione immediatamente disponibili in Analysis in modo da poter generare un report pagina di destinazione.

Inoltre, è possibile contrassegnare qualsiasi evento come “NPA” da questo menu, che sta per “annunci non personalizzati”. Quando si attiva questa funzione su un evento, il pubblico che vengono creati utilizzando l’evento possono essere utilizzati solo all’interno di prodotti non di pubblicità, e non possono essere esportati in prodotti come Google Ads o di ricerca Annunci 360 (maggiori info qui).

Prossimi passi
Se non è stato impostato la vostra proprietà App + Web up, date un’occhiata alla mia guida QUI.

Se avete già una versione precedente di Google Analytics installato su un sito web, date un’occhiata al mio articolo sulla traduzione Sito Tag da Universal Analytics a App + Web.

Pubblicato in Guida, di installazione

5 Best Practices for Creating Your Events and Parameters in a Google Analytics App + Web Property

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.