Categories
Uncategorized

Abolizione dei parametri di ca

Abolizione dei parametri di calciatori




Non giudicate, per non essere giudicati.

calcio maltese testimone di un momento storico il Lunedi, 8 giugno, quando la FA Consiglio maltese ha approvato ad abolire i parametri di calcio una volta per tutte a seguito di un piano d’azione di otto anni per raggiungere tale decisione.

Prima di questo traguardo storico, secondo le regole allora esistenti del MAE, un club che ha voluto acquisire i servizi di un giocatore che era in scadenza di contratto ha dovuto pagare una tassa di parametro ai club precedenti dei giocatori a garanzia di questo giocatore, un principal che era in violazione totale delle norme UEFA e FIFA.

Il viaggio per l’abolizione dei parametri di calcio in tutto il mondo è iniziata più di 20 anni fa, grazie alle azioni legali intraprese da oltre relativamente sconosciuto centrocampista belga Jean-Marc Bosman, che all’epoca era suo esercizio di un’attività commerciale con RFC Liegi nel campionato belga.

Bosman si stava avvicinando alla fine del suo contatto ed è stato offerto un contratto con il francese di seconda divisione Dunkerque.

Prima di quello che divenne notoriamente conosciuta come la ‘sentenza Bosman’, un giocatore non può cambiare club al termine del suo contratto a meno che non è stato permesso di lasciare gratuitamente dal suo datore di lavoro o il suo nuovo club avrebbe pagato una tassa per club di precedente del giocatore .

Liegi ha richiesto un costo astronomico da Dunkerque per acquisire i servizi di Bosman, una tassa che non poteva essere soddisfatte dal club francese e ha portato con Bosman restante con Liegi insieme con un taglio dei salari del 75 per cento in conseguenza delle sue azioni.

Nel 1995, a seguito di una sfida legale di cinque anni iniziato dal Bosman, la Corte di giustizia europea ha decretato una sentenza storica che ha trovato che le norme in vigore al momento in materia di trasferimento dei giocatori erano in violazione della libera circolazione dei lavoratori, come sancito dalla trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

Tale sentenza ha aperto la strada per un giocatore di essere permesso di lasciare un club a parametro zero, non appena il suo contratto è scaduto e club proibito di bloccare qualsiasi mossa o pretendere alcuna commissione.

Tale decisione ha contribuito a un cambiare il volto del calcio moderno e fuoriclasse consentito, al momento, come Sol Campbell, Robert Lewandowski e Andrea Pirlo, a muoversi per libero alla fine dei loro contratti.

Come conseguenza di tale cambiamento drastico, i giocatori hanno cominciato a grande richiesta la firma sulle tasse e gli stipendi per compensare la perdita di indennità di trasferimento, una situazione che ha dato il potere ai club più ricchi e ha reso i club più povere solo sognare di firmare i migliori giocatori.

Questo inevitabilmente ha anche dato origine al concetto di agenti di calcio che a sua volta ora ottenere un taglio da tale firma sulle tasse, sia dal club o giocatore.

Nonostante la sentenza Bosman, e la FIFA e l’UEFA anche cambiare le loro regole relative al trasferimento di giocatori, fino a poco il sistema dei parametri continuato ad esistere nel calcio maltese.

I giocatori che si sono trovati in scadenza di contratto sono state bloccate dalla ricerca di nuovi pascoli a causa di migliaia in tasse di parametri che devono essere pagati per primi, gli importi che sulla maggior parte dei casi non potevano essere soddisfatte dai club.

Dopo anni di chiamate ad abolire tali norme, la FIFA avrebbe inviato una lettera al MAE nel luglio 2019 che delinea chiaramente come la ritenzione del MAE di parametri va contro i principi del corpo mondo e chiamato per il MAE a uno modificare tali norme oppure portarli in linea con il resto del mondo del calcio.

Un’altra decisione fondamentale presa durante la recente riunione del Consiglio riguardava l’abolizione delle regole di compensazione scuola materna, un sistema che ha significato in precedenza che ogni giocatore dilettante che desiderano cambiare scuola materna per qualsiasi motivo ha dovuto pagare una tassa, a volte anche cifre astronomiche, per essere in grado di cambiare Vivai / accademie.

realizzazione
Questi risultati monumentali assistito a Malta all’inizio di questo mese sono grazie agli sforzi di un gruppo chiave di personale ed entità, guidato dai vari amministratori del MAE nel corso degli ultimi otto anni, che ha sempre combattuto per tale abolizione.

Mentre alcuni potrebbero essere stati opposti verso l’abolizione parametri all’inizio del viaggio, è soddisfacente notare che il Consiglio potrebbe mettere da parte le loro rivalità sportive e unire insieme per il bene del gioco approvando all’unanimità una decisione così in ritardo.

I giocatori sono ora liberi di progredire ulteriormente nella loro carriera, quando i loro contratti scadono e giovani sono liberi di vivai di cambiamento / accademie, se lo desiderano.

Uno ora spera che le decisioni prese porterà i frutti negli anni a venire per migliorare ulteriormente i campionati maltesi, nonché rafforzare la nazionale maltese.

Dr. Robert Dingli è un avvocato sportivo e associato presso Dingli Dingli & Law Firm

timesofmalta.com/articles/view/abolishment-of-football-players-parameters.800010?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-21