Categories
Uncategorized

Can MDMA aiuto alla dipendenza treat?

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Can MDMA aiuto alla dipendenza treat?

Fino ad ora, l’ecstasy è in gran parte stata studiata nel contesto di trattare PTSD e aiutare con l’autismo. Psichiatra Ben Sessa sta ora conducendo primo studio clinico al mondo utilizzando la psicoterapia MDMA-assistita per trattare la dipendenza da alcol, presso l’Università di Bristol. Secondo lui MDMA può essere efficace per trattare problemi di dipendenza, perché “porta una particolare attenzione per l’empatia e la connessione con il positivo, amando parte del sé, ed è per questo è bene per il trauma.”

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Poiché non con la spada conquistarono la terra, né fu il loro braccio a salvarli; ma il tuo braccio e la tua destra e la luce del tuo volto, perché tu li amavi.

----------------------------------------------------------------------------------------------

Spesso dice che 2/3 delle persone con dipendenze sono stati traumatizzati o abusati. Pensi che ci sia la dipendenza senza traumi?
Dipende da come si definisce il trauma. C’è quello che io chiamo ‘grande T trauma’ e ‘poco t trauma’. Non tutte le persone con dipendenze hanno subito gravi fisiche o abusi sessuali. Ma se si chiede alla gente cosa era la loro esperienza di infanzia, una vasta maggioranza di loro dirà faceva freddo: non si sentono amati o voluto, i loro genitori non erano davvero lì per loro. Quelle esperienze in sintonia con quello che si dice abuso emotivo. La maggior parte delle persone non riconoscono come tale, ma si sentono di sinistra un po ‘vuota da essa. Eil più fattore comune nelle persone con dipendenze.

Tenuto conto di questa conoscenza in cui la dipendenza viene, perché sono i trattamenti più convenzionali in gran parte senza successo?
Euna malattia molto difficile da trattare, a causa della disponibilità di droghe e alcol, il problema del degrado sociale e della povertà, senza fissa dimora e l’alloggio povero, il razzismo, l’esclusione, scarsa istruzione, la mancanza di cura dei bambini, ecc Se avessi una bacchetta magica e potrebbero immediatamente curare un paziente di dipendenza, ma poi mandati indietro alla loro situazione familiare disastrosa con transgenerazionale mancanza di speranza, la povertà e l’esclusione, sono solo andando a prendere la loro dipendenza di nuovo. Quindi è un problema molto multidisciplinare con molteplici fattori che causano e mantenerlo, e abbiamo bisogno di affrontare tutti quei fattori.

Perché allora psichedelici sembrano fare meglio nel trattamento delle dipendenze rispetto ai trattamenti convenzionali?
A causa sottostante dipendenza, e molti, se non la maggior parte cronica disturbi mentali, è la rigidità. Bloccato narrazioni rigide mentali circa io e il mondo, che sorgono presto nella vita come risultato di prime esperienze, in altre parole, i blocchi molto fondamentali di costruzione della nostra personalità, che rimangono con noi per tutta la vita. La maggior parte dei trattamenti di salute mentale, e certamente tutti i farmaci che usiamo, come SSRI, non fanno nulla a quei racconti, hanno solo carta sopra le crepe e trattare i sintomi sovrastanti. Nella mia esperienza, le sostanze psichedeliche sono i migliori nuova forma di farmacologia che abbiamo incontrato che ha il potenziale per davvero affrontare tali narrazioni e permette alle persone di costruire loro in un modo nuovo, più positivo.

Stai conducendo uno studio con MDMA per trattare la dipendenza da alcol. Questa è la prima volta MDMA viene utilizzata per tale indicazione. Perché avete scelto MDMA sopra psilocibina?
Sono sempre stato interessato a fare uno studio MDMA. Cinque anni fa, ero in comunicazione con le mappe su uno studio MDMA / PTSD. Ma poi ho ricevuto un’offerta da una ricca benefattrice, che mi ha permesso di fare quello che volevo. Mentre stavo lavorando in dipendenze, al momento, ho deciso di espandersi lontano da PTSD. Ero ben consapevole di alcolismo come il problema numero uno dipendenza con un enorme fardello clinica e personale, e molto difficile uno da trattare. Mi è piaciuto anche il fatto che nessun altro aveva mai suggerito MDMA per la dipendenza. Dal momento che il trauma sembra essere una grande parte delle dipendenze, e MDMA è stato dimostrato che il lavoro in trattamento trauma, sembrava avere un senso che l’MDMA potrebbe funzionare per le dipendenze.

Pensi che la terapia e la terapia MDMA psilocibina condividono lo stesso paradigma?
Hanno chiaramente enormi sovrapposizioni e somiglianze, ad esempio, il fatto di utilizzare uno stato non ordinario di coscienza come un aumento della psicoterapia. Le persone sostengono che non MDMA non è una psichedelica, o almeno un classico. Tuttavia, io credo che si inserisce lo stesso paradigma e lo considero uno strumento di psicoterapia psichedelica. Ci sono chiaramente anche alcune grandi differenze. Con MDMA, non si ottiene la dissoluzione dell’ego che si verifica su alte dosi di sostanze psichedeliche classici. Quello che si ottiene è una particolare enfasi sulla empatia e relazione con il positivo, amando parte del sé, ed è per questo che è bene per il trauma. La barriera per affrontare il trauma per molti pazienti è questo muro di mattoni hanno colpito, che impedisce loro di ritenere che siano degni, dopo aver spesso trascorrono decenni credere che non lo sono. MDMA ha questa capacità maggiore di psilocibina per metterti in uno stato prevalentemente amorevole e caldo.

Dov’è la tua MDMA / studio di alcol in questo momento?
Abbiamo 14 partecipanti, abbiamo finito di dosaggio all’inizio del mese di dicembre, e stiamo seguendo tutti fino a 9 mesi dalla data di disintossicazione iniziale, in modo che sarà fino a giugno. Stiamo valutando e analizzando i dati, e stiamo scrivendo i giornali, che saranno pubblicati nel primo semestre di quest’anno. Questo è uno studio di sicurezza e tollerabilità, senza gruppo di controllo con placebo, che è ciò che si deve fare quando si utilizza un nuovo farmaco in una nuova condizione per la prima volta. Ovviamente, stiamo anche guardando bere comportamento dei soggetti e manutenzione di astinenza e faremo riferire su questo, ed i risultati sembrano molto promettenti. Con la terapia convenzionale, circa l’80% dei pazienti tornare a bere nei prossimi mesi, e finora abbiamo circa il 17% delle persone che si sono recati di nuovo a bere di nuovo.

Nel suo discorso alla CIPR 2020, Ben Sessa elaborerà il suo MDMA studio / alcool e prospettive future schizzo di ricerca sulla terapia psichedelica.

Can MDMA help to treat addiction?

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.