Categories
Uncategorized

Catastrofico il cambiamento climatico – Martin Scicluna

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

--------------------------------------------------------------------------------------------------
Booking.com
Egli costruisce nel cielo il suo soglio e fonda la sua volta sulla terra; egli chiama le acque del mare e le riversa sulla terra; Signore è il suo nome.
----------------------------------------------------------------------------------------------

Catastrofico il cambiamento climatico – Martin Scicluna
un’azione radicale necessario per soddisfare gli obiettivi di verde Deal

Nel mese di novembre di quest’anno, a Glasgow, i leader mondiali sarà presente alla più importante meeting internazionale sul clima dopo la firma dell’accordo il punto di riferimento di Parigi cinque anni fa.

A Parigi, i leader mondiali hanno preso l’impegno di tenere la temperatura globale aumenta a non più di due gradi centigradi (2 ° C), e preferibilmente al di sotto di 1.5ºC. Ma gli impegni nazionali fatte poi sul contenimento gas serra sceso dolorosamente breve di quanto è necessario per rimanere al di sotto di 2 ° C. Poiché 2015, uscita carbonio del mondo è aumentato del quattro per cento.

La maggior parte delle persone vive oggi saranno testimoni gli effetti crescenti del cambiamento climatico. Le prospettive per il futuro è triste.

Il mondo si è riscaldato di un grado fin dai tempi pre-industriali. La preponderanza di parere scientifico ritiene che, se le emissioni di carbonio a livello mondiale rimanere sul loro ‘business as usual’ Naturalmente, il pianeta si riscalda da 2 ° C non appena early-2030, 3 ° C intorno alla metà del secolo e 4 ° C entro il 2075 o giù di lì.

In caso di rinforzo effetti da scongelamento del permafrost nella regione artica o collasso foreste pluviali tropicali, allora il mondo potrebbe essere in per aumenti di 5 ° C o 6ºC entro la fine di questo secolo.

In un libro di Mark Lynam, il nostro ultimo avvertimento – in cui egli riunisce le conclusioni di centinaia di pubblicazioni scientifiche e relazioni – egli descrive, grado per grado, l’impatto dettagliata dei cambiamenti climatici come le riscalda mondo.

L’aumento di 1 ° C che abbiamo già sperimentato ha portato a incendi nell’Artico, pioggia al Polo Nord e siccità nelle zone dell’Africa e del Medio Oriente. Tra 1,5ºC e 2 ° C di riscaldamento, Antartide e ghiaccio della Groenlandia schede tecniche occidentali saranno destabilizzati, con conseguente innalzamento del livello del mare che avrebbe messo più di 100 ‘mega-città’ (quelli con oltre 10 milioni di abitanti) a rischio di inondazione.

Al 2 ° C, quasi tutte le barriere coralline saranno morti. La foresta amazzonica inizierà ad asciugarsi ed essere trasformato in una pianura erbosa, senza alberi. In uno a tre estati, non ci sarà alcun ghiaccio sulla parte superiore del Mare Artico. La perdita dell’effetto di deposito di carbonio della foresta pluviale, in combinazione con lo schermo riflettente sole dell’Artico, accelererà il riscaldamento della terra, accelerando il pianeta verso 3 ° C.

Questo porterà a carenze croniche di cibo in tutto il mondo perché per gran parte del tempo sarà troppo caldo nel sud per il lavoro nei campi, e raccolti statunitensi di grano e soia potrebbe diminuire fino a due terzi. ‘Desertificazione’ si verifica in tutta l’Europa meridionale.

A 4 ° C, gran parte tropici saranno uninhabitable, costringendo migrazione di massa. Almeno un sesto delle specie può essere voce per l’estinzione. Al 5 ° C, la metà del mondo sarà soffrendo shock termico. Coastal abitanti, minacciati da circa tre metri di innalzamento del livello del mare entro il 2100, saranno fuggiti o saranno rannicchiati dietro le pareti del mare protettivi. 6ºC probabilmente porterà l’estinzione della specie umana.

Nonostante queste prognosi, il mondo ha ancora una possibilità di evitare gli orrori al di là di 2 ° C, perché per i prossimi 20 o 30 anni, la velocità del riscaldamento globale sarà guidata da quanto carbonio che emettiamo.

Ciò significa che la sopravvivenza di quasi tutto ciò che a cuore, dal cibo nei nostri piatti per le specie animali e mondo naturale che ci circonda, dipende da ciò che i governi del mondo fanno nei prossimi cinque o sei cicli elettorali.

Malta deve prendere queste misure e sostenere costi ora per evitare il rischio di conseguenze molto gravi
– Martin Scicluna
Cosa Malta dovrebbe fare per contribuire ad evitare questa catastrofe globale? In primo luogo, a livello strategico, ha un ruolo da svolgere nel contribuire positivamente alla Deal verde europea. Questo vuol dire aiutare a trasformare l’UE da un alto verso un’economia a basse emissioni di carbonio entro il raggiungimento a zero emissioni nette di carbonio entro il 2050, e un 50 per cento al 55 per cento del taglio delle emissioni (rispetto ai livelli del 1990) entro il 2030. record di Malta la riduzione delle emissioni di carbonio è scarsa. Si ha sempre rimasta indietro nel conseguimento dei suoi obiettivi di energia rinnovabile. sarà necessaria un’azione radicale per raggiungere gli obiettivi verde Deal.

In secondo luogo, non è troppo drammatica per affermare che se il riscaldamento globale continua il suo cammino verso l’alto, Malta entro i prossimi due o tre decenni sarà in gran parte irriconoscibili dall’isola che conosciamo oggi.

Il riscaldamento globale porterà a più estrema e modelli di tempo instabile, con prolungate ondate di calore sahariana in stile, periodi di pioggia più intensi, e più a lungo, incantesimi asciugatrice.

L’aumento crescente della temperatura sarà accompagnata da carenza d’acqua come pioggia viene drasticamente ridotto di circa il 12 percento, con la falda acquifera già in uno stato critico.

L’aumento previsto livello del mare potrebbe trasformare il paesaggio e influenzare le città nelle zone costiere basse, un impatto che sarebbe aggravato da forti venti e mareggiate.

La mancanza di acqua e di umidità nel suolo e l’aumento del livello dei mari porterà ad un aumento della salinità. I raccolti saranno diminuiti e la desertificazione della campagna maltese diventerà inarrestabile. Gli effetti sui nostri paesaggi naturali, della flora e della fauna saranno devastanti.

Il governo dovrebbe attuare politiche ora ad affrontare gli impatti dei cambiamenti climatici striscianti. La posta in gioco è di natura economica, ma mette anche il patrimonio culturale a rischio e sostenibilità sociale a rischio grave.

Un adattamento e mitigazione piano a lungo termine per far fronte agli effetti dovrebbero iniziare ora come parte della pianificazione post-COVID.

Ciò dovrebbe includere l’individuazione delle aree che saranno soggette ad alluvioni del mare e la costruzione di difese contro le inondazioni appropriate; perseguire un quadro politico acqua per garantire la sopravvivenza della media falda livello del mare; e lo sviluppo di mitigazione e di adattamento piani completi per proteggere il nostro patrimonio culturale storico.

La tentazione di rinviare questi progetti infrastrutturali a lungo termine deve essere contrastata. Malta deve prendere queste misure e sostenere costi ora per evitare il rischio di gravissime conseguenze nel futuro.

https://timesofmalta.com/articles/view/catastrophic-climate-change-martin-scicluna.798906?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-17

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.