Categories
Uncategorized

Come impostare e verificare tra domini di monitoraggio in Google Tag Manager12/06/2020

Come impostare e verificare tra domini di monitoraggio in Google Tag Manager
Oeuyown Kim, Analytics Strategist
BY OEUYOWN KIM / 9 JUNE 2020
Tra domini punti di tracciamento sessioni di un utente sul tuo sito insieme che altrimenti sarebbe stato suddiviso in diverse sessioni di dominio principale. Questo tipo di monitoraggio può essere necessario sul vostro sito se gli utenti sono sempre in grado di navigare tra domini all’interno di una sessione.

In questo post, ti guideremo attraverso il modo di identificare la necessità di monitoraggio di più domini e come configurarlo tramite Google Tag Manager. In primo luogo, faremo abbattere quali attributi di Google a una sessione di default.

Come Google Analytics Determina Sessions
Google Analytics (GA) tag ogni utente con un biscotto per ogni dominio che visitano. Poi, queste sessioni sono cuciti insieme, cercando in valore di cookie e dati referrer. Una nuova sessione viene avviata se c’è un nuovo cookie o “campagna”. Una campagna potrebbe essere un dominio di riferimento (qualsiasi dominio principale che è diverso dalla pagina corrente) o di un nuovo parametro campagna.





Una cosa ho chiesto al Signore, questa sola io cerco: abitare nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita, per gustare la dolcezza del Signore ed ammirare il suo santuario.

Nell’esempio sotto, un utente potrebbe avere una diversa biscotto GA il portent.com di quanto non facciano portent.careers.com. Anche se piacerebbe tornare portent.com, una nuova sessione si avvia sulla P4 con portent.careers.com come il referrer dal momento che il referrer è un nuovo dominio principale. Queste nuove sessioni che vengono artificialmente creati sono una conseguenza di non avere il monitoraggio interdominio istituito in Google Analytics.

In questo esempio, Sessione uno comprende la visita dell’utente a P1, portent.com e P2, portent.com/blog. Sessione 2 è costituito da visita di un utente a P3, portent.careers.com, e P4, portent.com.

In alcuni casi, una semplice esclusione rinvio in GA impedirebbe sessioni da essere divisa. Un’esclusione rinvio dice esplicitamente GA di non avviare una nuova sessione quando il dominio viene restituito come il referrer. Per esempio, se non è necessario per tenere traccia del dominio “altro” (P3 nel nostro esempio di cui sopra), è possibile aggiungerlo all’elenco di esclusione di riferimento in GA. Nel nostro esempio, sarebbe essenzialmente “saltare” P3 e cucire nostra sessione insieme attraverso P1, P2 e P4. Se un utente è accaduto per iniziare il portent.careers.com e navigato a portent.com, tuttavia, l’ingresso al portent.com sarebbe da attribuire a Direct.

Per impostazione predefinita, GA traccia lo stesso valore del cookie per gli stessi domini intenzionati portent.com di root e example.portent.com sarebbe già cuciti insieme. Non c’è alcuna necessità di impostare il monitoraggio di più domini o anche esclusioni di riferimento per i sottodomini.

Quando avete bisogno di Cross-Domain monitoraggio
monitoraggio di più domini è richiesto sul vostro sito ogni volta che vede le sessioni interrotte tra domini radice. Ci sono alcune situazioni comuni che possono rompere le sessioni in GA:

Gli utenti vengono inviati tramite un redirect
Questo è stato il più delinquente comune nella mia esperienza. Un esempio classico è quando un utente invia un modulo e viene inviato attraverso un reindirizzamento prima di colpire la pagina di ringraziamento.

Nell’esempio riportato di seguito, l’utente potrebbe iniziare ourdomain.com ed essere inviati attraverso il reindirizzamento Eloqua senza il caricamento della pagina abbastanza a lungo per l’utente di notare che:

“”

Questo si traduce in tutte queste conversioni form-fill essere attribuiti al traffico rinvio da Eloqua.

Azione finale / conversione avviene su un dominio diverso
Un utente potrebbe essere inviato a un pagina di ringraziamento in un altro dominio, invece di essere reindirizzato al tuo sito web. Ciò potrebbe portare a misattribution o addirittura una completa perdita di visibilità sulle conversioni.

Un esempio comune di questo potrebbe essere grazie pagine attraverso una Shopify Checkout flusso che vivo in un dominio diverso rispetto al dominio principale.

Gli utenti possono navigare tra più domini nella stessa sessione
Ci sono molti casi in cui ci si potrebbe aspettare un utente di navigare tra più domini. Si potrebbe avere una versione internazionale del tuo sito web su un dominio principale diverso. Forse c’è una società affiliata che è collegata dal tuo sito. O forse la casa di tuo aperture di lavoro su una diversa piattaforma ergo, un dominio diverso.

In ognuno di questi casi, se un utente ha avviato sul tuo sito web, visitato una di queste pagine in un dominio diverso, allora navigato al dominio principale, innescherebbe due sessioni e causa misattribution nei rapporti GA.

Come controllare se avete bisogno tra domini monitoraggio
Si potrebbe già avere un’idea di ciò che le pagine del tuo sito potrebbe causare problemi di tracciamento. E ‘sicuramente la pena di verificare se ospitare forme attraverso Eloqua o hanno diversi domini principali di un sito o affiliate.

Come regola generale, verificare la presenza di possibili navigazione attraverso qualsiasi dominio che non è un sottodominio.

Verificare quanto segue in Google Analytics:

Diversi nomi host. Aggiungi ‘I nomi host’ come dimensione secondaria nella relazione ‘’ Tutte le pagine e cercare i nomi host che non condividono lo stesso dominio principale.
le fonti di riferimento interno. Passare al rapporto vostro ‘Referenti’ e cercare i sorgenti di rinvio che potrebbe essere interna traffico-questo potrebbe essere un vantaggio catturare piattaforma, strumenti in loco, o anche piattaforme interne.
Alta% di conversioni attribuito al traffico referral. traffico Referral di solito non tiene conto di una maggioranza di conversioni, ma se lo fa, vale la pena controllare la fonte di riferimento per assicurarsi che le conversioni non vengono attribuiti a un redirect.
Se siete ancora incerti dopo aver controllato questi rapporti all’interno GA, utilizzare uno strumento come Google Tag Assistant per registrare una sessione attraverso il vostro sito. Attivare la registrazione per navigare attraverso le pagine sei diffidare di e presentare alcune conversioni di prova.

Lo strumento mostrerà un avviso nella parte superiore della registrazione, quando una nuova sessione è stata avviata nel mezzo di navigazione.

Configurazione tra domini di monitoraggio in Google Tag Manager
È possibile impostare il monitoraggio interdominio in Google Analytics attraverso lo script hard-coded per sé, o tramite Google Tag Manager (GTM). Per questo post, ti guideremo attraverso il modo di impostare il monitoraggio di più domini tramite Google Tag Manager, ma seguire questa guida se si desidera configurare lo script analytics.js.

Google Tag Manager rende facile impostare il monitoraggio interdominio. Passare al tag GA in GTM e configurare le seguenti impostazioni:

Creare un nuovo campo denominato ‘allowLinker’ con il valore impostato a ‘vero’.
Aggiungere i domini alternativi per monitoraggio di più domini sotto Monitoraggio interdominio → collegamento automatico dei domini.
Una volta che hai gli aggiornamenti pubblicati in GTM, si dovrà aggiungere il dominio aggiuntivo (s) sotto l’elenco di esclusione Referral nelle impostazioni di amministrazione GA.
Inoltre, vi consiglio anteponendo il nome host per gli URL per essere in grado di visualizzare i rapporti per dominio facilmente. Crea un nuovo filtro in GA con le seguenti impostazioni:

Per Nome filtro, utilizzare Append Nomi host. Per Tipo di filtro, utilizzare l’opzione predefinita “Avanzate”. In Campo A> Estrai A selezionare Nome host e inserire (*).. In Campo B> Estrai B selezionare URI della richiesta e inserire (*).. Sotto Output Per> Constructor selezionare URI della richiesta e digitare $ A1 $ B1

Dopo aver pubblicato questi cambiamenti nella GTM e GA, registrare un’altra sessione tramite Google Tag Assistant tra domini e con le conversioni di prova per assicurarsi che non si vede più l’errore.

Nel caso di monitoraggio di più domini in tutto iframe, mi piacerebbe fare riferimento alla guida di Simo all’uso CustomTask per decorare gli URL iframe e accoppiarlo con la sua soluzione per bloccare pagine viste (o solo la prima visualizzazione della pagina) da all’interno di un iframe. L’iframe dovrà avere il ‘allowLinker’ campo insieme al ‘vero’ nella sua tag GA per questa soluzione per il lavoro.

Purtroppo, ci possono essere altre situazioni in cui il monitoraggio interdominio non sarà così facile. Tuttavia, nelle situazioni in cui il campo ‘allowLinker’ è impostata su ‘vero’, si può ancora essere in grado di incidere insieme una soluzione al di fuori del iframe spingendo il cookie _ga attraverso un parametro URL, in modo simile alla soluzione di Simo di cui sopra.

Speriamo che, alla fine del test, si cominciano a vedere le conversioni attribuite alla consultazione della documentazione e essere in grado di iniziare a capire le interrelazioni delle diverse sezioni del sito.

icona newsletter iscrizione
Dammi di più
Ricevere prezioso, in modo approfondito e consulenza strategica. Iscriviti per ricevere le nostre messaggi via e-mail!
E-mail*
E-mail
Cliccando su Invia accetti i termini e le condizioni e le norme sulla privacy.
Oeuyown Kim, Analytics Strategist
Oeuyown Kim
linkedin
Analytics Strategist
Oeuyown è uno stratega di analisi con un background in SEO. Si applica questa conoscenza per aiutare i team clienti traggono preziosi collegamenti tra i dati di analisi e strategie di ottimizzazione attuabili. Al di fuori di analisi, Oeuyown pratiche yoga, frequenta musica e mostre d’arte, e ha un’affinità crescente per la scena di cibo di Seattle.

How to Set Up and Test Cross-Domain Tracking In Google Tag Manager