Categories
Uncategorized

Commissione Disabilità ignorato come i ristoranti consentito più tavoli all’esterno

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Commissione Disabilità ignorato come i ristoranti consentito più tavoli all’esterno
Per alleggerire la pressione causata da COVID-19 misure di sicurezza sui ristoranti, il governo ha le condizioni rilassato per mangiare fuori, ma questo è arruffare penne, come JAMES DEBONO scoperto

Non consultazioni sono in corso con la Commissione disabilità sopra l’assegnazione di tavoli e sedie all’esterno per i ristoranti di mitigare COVID-19 condizioni, Oliver Scicluna ha detto.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Questo è il comandamento che abbiamo da lui: chi ama Dio, ami anche il suo fratello.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Il capo della Commissione nazionale per le persone con disabilità (KNDP) ha accusato le autorità di ignorare l’organizzazione quando si considerano le estensioni per mangiare all’aperto al didi permessi urbanistici originali.

“Dopo l’ultimo rilassamento dei COVID-19 limitazioni, non siamo stati consultati per quanto riguarda l’estensione delle zone a sedere di fuori”, ha detto Scicluna Malta Today.

Il sistema di autorizzazione per tavoli esterni è stata attenuata dopo le nuove norme di sicurezza necessarie ristoranti ad avere un gap di 2m tra le tabelle. Tale obbligo ristoranti costretta a ridurre il numero di tavoli all’interno, che hanno spinto il primo ministro Robert Abela a parlare di condizioni per mangiare fuori andamento.

La decisione ha indotto la preoccupazione che i marciapiedi sarebbero ingombra, rendendo difficile per le persone a camminare liberamente.

Scicluna ha insistito che il ruolo della Commissione è stato quello di salvaguardare i diritti delle persone con disabilità.

“Così, mentre si comprende la necessità di una crescita economica, riteniamo che le soluzioni alternative che rispettino i diritti fondamentali delle persone con disabilità, compreso il diritto hanno un adeguato accesso alle infrastrutture pubbliche come marciapiedi, si possono trovare anche, con la collaborazione e buona volontà di tutte le parti interessate “, ha detto Scicluna.

La situazione per le persone per problemi di mobilità era già difficile prima dell’ultima rilassamento delle regole.

Ogni volta che una domanda di costruzione è depositata presso la PA, la commissione di invalidità viene consultato durante il processo e può opporsi o approvare il progetto se è conforme agli standard di accessibilità.

Anche se il processo è semplice, l’applicazione resta un problema perenne come la responsabilità è condivisa tra l’autorità di pianificazione, le terre Autorità e la Malta Tourism Authority.

Di solito si finisce per giocare un gioco delle sedie musicali. Se una singola entità dovesse essere abilitati ad effettuare l’applicazione, questo sarebbe semplificare notevolmente il nostro lavoro e si avrebbe un miglioramento significativo quando si tratta di rispetto dei problemi di accessibilità “, ha detto Scicluna.

Per Scicluna la questione di tavoli e sedie riflette la “mancanza di considerazione nei confronti dei disabili” sottostante. Ma raschia appena la superficie di ciò che il problema è di circa.

La Commissione, che il piombo mi è stato istituito 33 anni fa e costituita dalla legge 20 anni fa. In tutto questo tempo, la disabilità è sempre stato considerato come un problema o, nel migliore dei casi, come un ripensamento. La maggior parte delle sfide affrontate dal disabile non esisterebbe nemmeno se chi è la pianificazione (se un edificio o una politica) erano al fattore le implicazioni legate alla disabilità dall’inizio della fase di progettazione, piuttosto che al termine della fase di attuazione, ” Egli ha detto.

Consigli locali sono inoltre lamentano la ripartizione di un sistema già rotto che riguarda i pedoni come un ripensamento.

sindaco di St Julian Alberto Buttigieg ha riconosciuto che Malta è in acque inesplorate economiche eche tutti abbiamo bisogno di sostenere esercizi di ristorazione”.

Ma questo non deve andare a scapito dei nostri spazi pubblici già limitate, come nel recente saga del Nola Café in via principale della sua località. Una nuova piattaforma esterna per i tavoli sono voluti cinque posti auto, di cui uno per disabili.

“Struttura, in particolare di San Giuliano e nelle zone circostanti, sono già risorse limitate”, ha lamentato.

Buttigieg teme che questi permessi temporanei potrebbero finire per diventare permanente.

“L’esperienza dimostra ampiamente che alcune applicazioni che sono stati approvati su basi temporanee e reversibili, finiscono per essere permanente … Molte volte, i residenti devono affrontare l’arroganza dei pochi che ha messo gli interessi economici prima di qualsiasi considerazione, sia che si tratti di accessibilità, la salute o la sicurezza ,” Egli ha detto.

Alla domanda se un assegno previsto per le tabelle più al di fuori sarebbe incidere sui diritti pedonali, Camera di CEO PMI Abigail Mamo ha detto che il bilancio doveva essere basata sul rispetto reciproco.

“Dobbiamo essere flessibili e capirsi. Non vogliamo creare disagi ai pedoni. Ma possiamo essere più flessibile per un periodo di tempo limitato … Proprio come i sussidi per i diversi settori sono temporanei, questo provvedimento servirà anche per un breve periodo. Dopo COVID-19 la situazione deve tornare a quello che era prima,”ha detto.

La Camera aveva invitato ristoranti usare il buon senso quando si tratta di posizionare tavoli e sedie in più al di fuori.

“Quando vedere che hanno spazio per posto più posti a sedere, senza ostacolare il passaggio dei pedoni, passeggini e carrozzine, allora è bene” detto Mamo.

Ma Buttigieg, come il presidente KNPD, lamenta anche che il regime attuale politica anticipando la crisi COVID-19 sta lasciando effetti negativi sulla qualità della vita dei residenti.

Buttigieg insiste sul fatto che dovrebbe essere consigli locali che dovrebbe avere l’ultima parola sui permessi per sedie e tavoli.

“Purtroppo, l’attuale amministrazione ha un parere diverso. Invece, le persone di nomina politica, piuttosto che gli organi eletti vengono affidati a decidere il destino della nostra località “, ha detto.

www.maltatoday.com.mt/news/national/102834/disability_commission_ignored_as_restaurants_allowed_more_tables_outside#.XujsaiAzaUl

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.