Categories
Uncategorized

Consigli Google Merchant Center: alimentazioni supplementari e le regole di alimentazione [Video]13/06/2020

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Consigli Google Merchant Center: alimentazioni supplementari e le regole di alimentazione [Video]
Massimizzare la visibilità in Google Shopping utilizzando questi due strumenti per aumentare e ottimizzare i tuoi feed di prodotto.
George Nguyen il 11 Giugno 2020 alle 13:39
DI PIÙ

La chiusura delle imprese non essenziali ha spinto i consumatori on-line per le loro esigenze di vendita al dettaglio, con conseguente Black Friday livelli di traffico, nonché la crescita delle vendite a due e tre cifre nel mese di aprile in alcuni settori. Nello stesso mese, Google apertura dei suoi risultati Shopping di ricerca per l’elenco libero dopo otto anni come un prodotto di annunci soli, dando i commercianti una via più organico per raggiungere i consumatori.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Non domandare: «Come mai i tempi antichi erano migliori del presente?», poiché una tale domanda non è ispirata da saggezza.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Per le imprese di e-commerce, la scena è pronta ad aumentare le vendite, se possono ottenere i loro elenchi di prodotti di fronte ai consumatori. Durante la nostra sessione di Google Shopping a Live con Search Engine Land, Kirk Williams, proprietario di ZATO Marketing, condiviso alcuni modi per aumentare la visibilità dei vostri prodotti sulla piattaforma.

Correlati: FAQ: Tutto gratuiti ea pagamento in lista di prodotto di Google Shopping su

Williams consiglia di marketing si concentrano sull’ottimizzazione nomi di prodotti, in particolare. regole di alimentazione possono essere utilizzati per le ottimizzazioni titolo del prodotto, come ad esempio la regolazione del posizionamento del nome del prodotto o il suo marchio. Le descrizioni dei prodotti sono un altro vale la pena sperimentare con zona, Williams ha anche detto.

“Credo che i feed supplementari. . . [Sono un] veramente comodo modo per entrare in ID di promozione “, ha detto Williams. alimentazioni supplementari danno i commercianti la possibilità di sovrapporre informazioni aggiuntive, come ad esempio etichette personalizzate o promozioni stagionali, in cima ai loro feed di prodotti esistenti. In situazioni in cui i commercianti non possono aggiornare facilmente i loro feed primari, mangimi integrativi forniscono anche i commercianti con più flessibilità per le regolazioni di chiusura.

Google Shopping evidenzia vendite e prezzo scende mostrando il prezzo originale così come la visualizzazione di appositi indicatori.
Google mette in evidenza vendite e dei prezzi gocce in numerose sezioni dei propri risultati commerciali. Indicando La valutazione di vendita attraverso il feed primaria o supplementare in Merchant Center può contribuire ad attirare l’attenzione dei clienti per i tuoi oggetti in vendita.

Perché ci preoccupiamo. Anche se le imprese in alcuni stati stanno riaprendo, i consumatori stanno riemergendo dalla pandemia a velocità differenti e nuovi comportamenti di acquisto formati durante questo periodo può essere qui per rimanere. Ottimizzare le schede di prodotto possono contribuire ad aumentare la visibilità dei vostri prodotti e attivare il vostro business per competere con altri commercianti, come i consumatori continuano a andare online per le loro esigenze di vendita al dettaglio.

searchengineland.com/google-merchant-center-tips-supplemental-feeds-and-feed-rules-video-335839

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.