Categories
Uncategorized

Coronavirus diario: A Belgrado, mandria democrazia invece di herd immunity13/06/2020

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Coronavirus diario: A Belgrado, mandria democrazia invece di herd immunity
Aleksandar Vučić e le sue risatine è andato sotto il radar

Il coronavirus ha rivelato quanto siano fragili le nostre libertà sono e quanto poco ci vuole perderli. Entrambe le autorità ei cittadini sono stati complici nel trasformare il dilemma COVID-19 in una manifestazione di autoritarismo e di frammentazione sociale, scrive lo storico serbo Dubravka Stojanovic. Invece di herd immunity, abbiamo ottenuto la democrazia mandria.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Chi altri avrò per me in cielo? Fuori di te nulla bramo sulla terra.

----------------------------------------------------------------------------------------------

Medicina sta lottando per capire tutti i misteri ei meccanismi del coronavirus. Al contrario, il coronavirus ha pienamente svelato i misteri ei meccanismi di molti regimi politici. Ha agito come una sorta di ingrandimento, amplificando tutto quello che abbiamo assistito per un bel po ‘di tempo, ma ha rifiutato di vedere. Il “nemico invisibile” ha reso visibile problemi politici. In primo luogo, ha rivelato come gestiamo le libertà in una crisi e quanto velocemente la libertà diventa pesante quando ci sentiamo minacciati.

La pandemia ha mostrato come apparentemente lontani regimi sono in realtà simili, in particolare quelli a terra nella fantasia della propria unicità e l’eccezionalità.

Da Xi Jinping e Vladimir Putin, Viktor Orbán e Aleksandar Vučić a Boris Johnson, Donald Trump e Jair Bolsonaro, tutti sono prime reazioni al virus erano molto simili – prima coprire la gravità della situazione, quindi prendere in giro il virus, dicendo che non può fare nulla per “noi”, che “i nostri” misure sarebbe non essere come tutti gli altri.

Poi alcuni di loro, quando il tasso di mortalità ha scosso le loro posizioni iniziali incrollabile, ha iniziato ad introdurre il maggior numero di misure radicali, forse nel tentativo di restare eccezionale. La pandemia, che mi dicevano era completamente ridicola, è stata presa sul serio come un’opportunità per torcere le mani dei loro cittadini e chiuderanno la bocca. I loro volti incandescente nelle conferenze stampa hanno mostrato chiaramente che stavano avendo il tempo della loro vita, che la pandemia è stata un’occasione unica per trasformare le loro sbalzi di umore in un sistema. In una parola – di concedere loro ogni libertà che si possa immaginare.

In questa disciplina competitiva, Viktor Orbán ha rubato i riflettori europea, mentre Aleksandar Vučić, il sovrano del mio paese, la Serbia, è andato sotto il radar.

Nei primi giorni della pandemia, Vučić ridacchiò in una conferenza stampa mentre si trovava dietro i medici che sostenevano che questo era “il virus più divertente mai in quanto esiste solo su Facebook” e ha esortato le donne serbe di correre a Milano e ottenere un buon affare su scarpe sotto lockdown! E poi Vučić ha introdotto misure a differenza di quelli in qualsiasi altro paese.

Egli ha dichiarato lo stato di emergenza da solo, senza l’approvazione del Parlamento, violando la Costituzione. soldati armati sono stati schierati nelle strade. Le persone sopra i 65 anni è stato vietato di lasciare le loro case. Ha introdotto 12 ore il coprifuoco al giorno (05:00-05:00). Nei fine settimana la gente sono stati posti sotto un coprifuoco round-the-clock, e per la Pasqua, il divieto totale di movimento ha raggiunto un record di lunga 84 ore. Il parlamento è stato sciolto. Un giornalista che ha scritto circa le condizioni negli ospedali è stato arrestato. Un musicista è stato arrestato per una canzone indesiderabile. conferenze stampa Crisi del personale sono stati cancellati a causa chiedendo domande circa la pandemia era considerato tradimento. Un momento Vučić ha affermato che la pandemia non poteva toccare, che si poteva evitare di ammalarsi bevendo slivovitz, e la prossima che ci sarebbero così tante vittime cimiteri sarebbero a corto di spazio.

misure radicali cambiati quasi tutti i giorni, i diritti sono stati concessi e poi revocati. tabloid filogovernativi diffondono falsi notizie e teorie cospirative che contraddicevano ciò che il personale crisi annunciata. Ogni sforzo è stato fatto per guidare i cittadini dalle loro ingegno e, nell’ansia prevalente, consolidare la loro fede nel leader e la sua forte presa.

Questo comportamento da parte delle autorità non era inatteso. Davvero interessante, tuttavia, è come i cittadini gestite le loro libertà. Nella maggior parte dei paesi, governi indici di gradimento sono saliti alle stelle. Sia per quelli che hanno introdotto misure anti-pandemia razionali ed efficaci, ma anche per coloro che ha colto l’occasione e libertà sospesi, mentre allo stesso tempo sperimentare tassi record-alta di infezione e di morte, per esempio, la Serbia, che ha avuto il maggior numero di misure di sicurezza rigorose nella regione, ma più del doppio del numero di casi per milione rispetto ad altri stati ex-jugoslava. La gente accorreva intorno ai loro capi, prontamente consegna i loro diritti a coloro che sapeva come usare meglio. Huddling insieme è venuto d’istinto, così i partiti di opposizione, almeno in Serbia, anche dimenticato le loro responsabilità e doveri nei confronti dei cittadini, dicendo che questo non era il momento per la politica di conversazione!

Molti cittadini facilmente adattati alla situazione di emergenza. Molti godeva l’opportunità di portare la violenza di stato verso il basso dalla parte superiore al nostro piccolo negozio d’angolo. Non appena le linee formate fuori dai negozi, kapos sedicenti saltate fuori, a gran voce dimostrando il loro potere di recente acquisita, gridando ordini e intimidatorio persone. Non per la preoccupazione di mantenere l’ordine, ma per puro piacere. Alcune auto-incaricati puntato il dito verso le persone sopra i 65 anni, li buttato fuori di negozi, ha detto loro di tornare a casa. i rapporti della polizia hanno detto che tutti praticamente più di 65 anni che hanno violato l’ordine di soggiorno-at-home è stato segnalato da loro vicino. Suona familiare?

Insieme a questo tutti i giorni marciapiede fascismo, abbiamo visto un fenomeno completamente diverso. In molti luoghi in tutto il mondo, il rilassamento delle misure è stata immediatamente seguita dal comportamento quasi sfrenata dei cittadini. Le persone affollate in caffè, parchi e spiagge, come se non ci fossero mai stato alcun pericolo e come se non sarebbe mai arrivato. Molti, da politici bosniaci a poliziotti tedeschi, sono stati catturati violando le misure in parti segrete, mentre la gente in Grecia hanno riempito le spiagge riaperte. Anche le autorità svedesi sono stati confusi dal comportamento irresponsabile dei cittadini che con noncuranza affollato in caffè, in modo che il governo è stato costretto ad abbandonare parti della loro politica basato sulla fiducia.

Potrebbe sembrare come se io sto descrivendo gli eventi non correlati. Non ci penso. Anzi. Penso che questi siano diversi aspetti di un sistema che chiamiamo democrazia illiberale. Questi regimi diversi l’uno dall’altro, ma ciò che hanno in comune è il modo in cui gestiscono libertà. E ‘stato a questo punto che le autorità ei cittadini hanno trovato un terreno comune. La distribuzione del potere da cima a fondo è venuto rapidamente. I cittadini hanno abbracciato l’abolizione delle istituzioni come una liberazione da responsabilità. Hanno capito il disprezzo per la legge da parte delle autorità come un suggerimento che tutte le restrizioni sono spenti. In perdere i loro diritti hanno visto l’opportunità di appropriarsi di ciò che resta delle loro libertà e li usa comunque a loro piace.

ARTICOLI CORRELATI
Coronavirus diario: In Bielorussia, un problemi autoritari ordini cave
Quando le autorità sospese le restrizioni, i cittadini hanno preso che come essere libero di non cura gli uni degli altri. Sia le autorità ei cittadini hanno preso un pezzo di ciò di cui avevano bisogno in quel momento, lo usavano, e poi buttato via quando si sono annoiati con esso. Hanno accusato il virus sul nemico (Cina, George Soros, gli ebrei, i migranti, 5G, Bill Gates …), e poi è andato dopo di lui con tutte le loro forze. Hanno invocato la scienza quando ne avevano bisogno, e ridicolizzate quando non ha funzionato in loro favore. Hanno cercato di danneggiare ogni autorità, tutto in discussione, la diffusione e il dubbio seminato di minare la fiducia, l’unità e la solidarietà.

Con lasciarsi coinvolti in questo gioco, i cittadini hanno contribuito alla frammentazione sociale, alla costruzione di individui spaventati e insicuri che desiderano per qualcuno a venire e sbattere il pugno sul tavolo. Che Covid-19 ha dimostrato è quanto siano fragili le nostre libertà sono, e quanto poco ci vuole per perderli. Per la gioia di tutti.

Non abbiamo ottenuto immunità di gregge, ma abbiamo ottenuto la democrazia mandria. Sembra che abbiamo bisogno di ricominciare da capo.

Dubravka Stojanović è un professore di storia presso l’Università di Belgrado. Il suo lavoro si concentra sulla democrazia in Serbia e nei Balcani, l’interpretazione della storia nei libri di testo, storia sociale, il processo di modernizzazione, e la storia delle donne in Serbia. E ‘vice-presidente del comitato per l’istruzione Storia e consulente per le Nazioni Unite, lavorando su temi riguardanti la storia, la memoria e l’uso improprio della storia in materia di istruzione.

Questo articolo fa parte del progetto Dibattiti digitale, una serie di contenuti pubblicati in digitale tra cui testi e discussioni live di alcuni degli scrittori eccezionali, studiosi e intellettuali pubblici che fanno parte dei dibattiti sull’Europa.

timesofmalta.com/articles/view/coronavirus-diary-in-belgrade-herd-democracy-instead-of-herd-immunity.797358?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-12

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.