Categories
Uncategorized

Cosa possiamo imparare da Real

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Cosa possiamo imparare da Real World SEO non riesce dal 2020
23 giugno 2020
SEO può essere piuttosto difficile. Una brutta clic o un personaggio canaglia può rovinare tutto.

Imparare dagli errori fa miracoli. Ecco perché abbiamo coperto un bel paio di disastri SEO in passato.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Rendete a ciascuno ciò che gli è dovuto: a chi il tributo, il tributo; a chi le tasse le tasse; a chi il timore il timore; a chi il rispetto il rispetto.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Abbiamo pensato che era giunto il momento per unaltra edizione, quindi abbiamo compilato i primi cinque SEO non riesce che ha avuto luogo nel 2020.

Triste illustrazione robot per la SEO Fail
Vediamo quali grandi aziende hanno fatto di sbagliato e come è possibile evitare tali passi falsi.

1. LinkedIn viene rimosso dall’indice di Google
Il 3 maggio, una delle più grandi reti di social media là fuori sperimentato un episodio di mondo reale di Monty Python diCome non essere visto.”

Quello che è successo?
Una parte enorme del contenuto di LinkedIn sparì dalla ricerca di Google. Estato Barry Schwartz che ha sottolineato che c’era qualcosa di sbagliato con visibilità di ricerca della società su Google all’inizio di maggio. Notò che il sito: www.linkedin.com query ha restituito risultati della ricerca a zero, il che significa che Google aveva deindexed sue pagine nel sottodominio WWW.

Nessun risultato per interrogare www LinkedIn su Google
L’incidente è durato un paio d’ore e, secondo Barry, ha interessato centinaia di milioni di pagine web.

Che cosa ha fatto questo risultato a?
Ecco uno screenshot dal Ahrefs dettaglio il calo del traffico organico intorno 6 maggio:

Collegamento goccia traffico organico sul Ahrefs
Cosa potrebbe aver causato questo?
Mentre tutto resti incidente velate nell’incertezza, e né LinkedIn né Google ha emesso un comunicato ufficiale, la causa più probabile del problema è LinkedIn stesso.

Una volta che il problema viene notato, gli esperti hanno iniziato a speculare su quello che avrebbe potuto provocare la scomparsa.

Per esempio, alcuni utenti pensato che il sito ha avuto una direttiva robots.txt che ha bloccato i crawler di Google.

Abbiamo pensato che questo era altamente improbabile, perché non consentire crawler di Google di accedere al sito non avrebbe innescato una così enorme calo di visibilità. In cima a quello, LinkedIn sta ancora utilizzando la stessa direttiva nella loro robots.txt fino ad oggi, e le pagine che svanì rapidamente restituiti.

Abbiamo scavato in un po ‘più profonda. Ecco la sezione del file robots.txt di LinkedIn che i SEO sono stati speculando su:

file robots.txt LinkedIn
Il motivo per cui questo non potrebbe essere la causa del calo è che Googlebots non ascoltare la “Disallow: /”, come sono stati già affrontati nella parte superiore del file. I loro indirizzi robots.txt Googlebot direttamente, e dice che non ci sono limiti: User-agent: Googlebot

Il secondo suggerimento-indicando la causa più probabile-proveniva da Google John Mueller. Il suo Tweet suggerito che il deindexing potrebbe essere stato causato dalla rimozione della http: // versione del sito web LinkedIn attraverso il Traslochi strumento di Google Search Console, che avrebbe rimosso tutti gli altri varianti; HTTPS, WWW e non troppo WWW.

tweets John Mueller su Google Search Console Traslochi Strumento
Ciò significherebbe che LinkedIn potrebbe aver inavvertitamente rimosso dadi ricerca di Google, nel tentativo di canonicalize la versione HTTP alla versione HTTPS rimuovendo la versione HTTP attraverso GSC.

Ecco cosa che assomiglia a GSC:

Rimozione versione HTTP in Google Search Console Traslochi Strumento
punta Pro
Fare molta attenzione quando si utilizza lo strumento rimozioni URL e prestare molta attenzione a messaggi di avviso che vengono visualizzati. In questo caso, si dice chiaramente “Tutte le variazioni di URL (www / non www e http / https) sarà influenzata”.

La soluzione a questo problema
Come John Mueller ha sottolineato, utilizzando lo strumento di rimozione degli URL di Google Search Console per rimuovere la versione HTTP del tuo sito web non è esattamente l’idea più brillante.

Lo strumento traslochi è stato progettato per aiutare i webmasters bloccare temporaneamente i risultati di ricerca per i contenuti superate o inadeguate sul loro sito web. Invece, è utile per i proprietari di siti web che hanno bisogno di nascondere gli URL di Google Search in modo rapido. Non è un buon modo per rimuovere i contenuti per bene. E come ha detto Mueller, eliminando tutta la parte HTTP del tuo sito web sarà anche rimuovere tutte le altre varianti.

Se lo facessero utilizzare lo strumento traslochi qui, LinkedIn deve essere rapidamente ripristinato il cambiamento attraverso lo stesso strumento.

Per annullare una richiesta di nascondere temporaneamente una parte del loro sito web dai risultati di ricerca, devono aver preso alla seguente procedura:

Aprire lo strumento Traslochi.
Trova la tua richiesta nella tabella della cronologia.
Fare clic sul pulsante del menu in linea accanto alla richiesta e l’uso Annulla richiesta.
Come si può evitare questo problema?
Prima di tutto, è necessario utilizzare la tecnica migliore per il lavoro. Invece dello strumento Traslochi, LinkedIn avrebbe dovuto utilizzare redirect 301 per impostare redirect dominio correttamente. Ecco cosa che avrebbero dovuto fare:

In caso di richiesta linkedin.com, 301 reindirizzamento al www.linkedin.com
In caso di richiesta www.linkedin.com, 301 reindirizzamento al www.linkedin.com
In caso di richiesta linkedin.com, 301 reindirizzamento al www.linkedin.com
Ricorda: ogni modifica apportata al tuo sito web deve essere monitorata. In questo modo si può escludere potenziali problemi se si verifica un enorme calo di traffico organico.

Sono i reindirizzamenti di dominio di lavoro correttamente?
Eseguire un rapido controllo con ContentKing e trovare errori nelle impostazioni.

www.example.com

Inizia la tua prova gratuita
Necessaria nessuna installazione
2. Ryanair non consentire tutto il sito in robots.txt
web di Ryanair quasi smesso di volare in ricerca organica a causa di un semplice cambiamento.

Quello che è successo?
Mentre i crawler non permettendo nel file robots.txt molto probabilmente non era la vera causa della scomparsa di LinkedIn da Google Search, sicuramente è stato il problema principale per il basso costo vettore irlandese Ryanair.

Il 7 maggio, qualcuno da questa compagnia aerea ha aggiornato il loro file robots.txt con una semplice direttiva. Il cambiamento è stato notato da Francesco Baldini, che si rivolgevano a Twitter per suscitare un po ‘di discussione.

robots.txt impedendo la scansione di Ryanair
Questa direttiva (che nel caso di Ryanair è rimasto sul loro sito web per 12 giorni, dal 7 maggio fino al 19 maggio) dice a Google (e altri motori di ricerca) per arrestare la scansione l’intero sito web. Questo non vuol dire che la Ryanair sarebbe scomparso dai risultati di ricerca immediatamente, a differenza di quanto accaduto con LinkedIn, ma la sua visibilità organica sarebbe gradualmente diminuita nel corso del tempo.

Che cosa ha fatto questo risultato a?
Fortunatamente per Ryanair, l’errore non ha causato alcun danno notevole per la loro visibilità SEO. Secondo Ahrefs, non hanno perso alcun traffico organico intorno al tempo la variazione è avvenuta. Ma questo sarebbe potuto andare molto diversamente non avevano notato o stati notificati su questo problema.

traffico organico di Ryanair
Eppure, avendo questa direttiva rimangono implementato avrebbe causato una graduale diminuzione del traffico organico nel corso del tempo.

Francesco Baldini
Come il caso Ryanair spettacoli, anche i più piccoli elementi di un sito web in grado di produrre grandi danni. Il file robots.txt è una delle componenti più antiche e più sensibili di un sito web, che possono avere effetti altamente distruttivi. L’accesso limitato per il dev e team di SEO, procedura rigida e processo di QA dovrebbe essere in atto per assicurarsi che questi tipi di problemi non accadano (di nuovo).

LinkedInFrancesco Baldini, BetaKrea
Cosa potrebbe aver causato questo?
Utilizzando la Wayback Machine, siamo in grado di vedere ciò che il file robots.txt sembrava prima del cambiamento. E ‘abbastanza evidente che il cambiamento è stato enorme.

La persona che ha cambiato il file deve essere cancellato in pratica tutti i suoi contenuti e riscritto la condizione in modo da non consentire la scansione completamente. C’è solo una piccola possibilità che l’aggiornamento del file è stata accidentale.

robots.txt indietro di Ryanair alla normalità
Non è chiaro come sia accaduto, o se questo è stato effettivamente fatto di proposito. Poiché Ryanair non ha rilasciato alcuna dichiarazione per quanto riguarda il cambiamento, la speculazione circa la sua possibile causa è emerso subito tra i SEO su Twitter.

spiegazioni proposte che circolavano erano che la Ryanair possa aver semplicemente voluto diminuire la loro visibilità organico per ottenere un minor numero di prenotazioni, o anche fare le cose più difficili per i clienti che cercavano rimborsi a causa di voli che erano stati annullati a causa dei tempi difficili COVID-19 ha portato su settore viaggi.

Unaltra teoria che è emerso è stato che un scontento ex-dipendente possa aver fatto questo come vendetta per essere licenziati.

Un sacco di speculazioni, ma ti probabilmente mai sentito la storia completa. Quello che possiamo ingrandire, però, è come tutto questo avrebbe potuto essere evitato.

La soluzione al problema
Per risolvere questo tipo di problema, fare quello che ha fatto RyanAir. Dopo quasi due settimane intere di avere il loro sito web chiuso dal crawler, Ryanair reupdated il file robots.txt, ripristinando suo stato precedente.

Come evitare questo problema
Non v’è alcun dubbio che bisogna sempre essere molto attenti quando si cambia il file robots.txt. Un piccolo cambiamento può aiutare o rovina le prestazioni SEO di un sito web. Ecco perché è necessario gestire eventuali modifiche a questo file con attenzione e sempre essere sicuri al 100% di quello che un cambiamento si tradurrà in.

Nelle grandi aziende come Ryanair, dovrebbe essere sempre chiaro chi ha l’accesso e il potere di file robots.txt manico, e tutte le modifiche devono passare attraverso un processo di QA. Anche in tempi come questi folli.

Hai bisogno di essere il monitoraggio robots.txt. Quando si cambia, si desidera essere avvisati immediatamente. Sappiamo che il dolore che provoca quando le modifiche dannose non si notano, e la gioia che porta quando sono catturati prima i motori di ricerca hanno anche la possibilità di elaborarli.

Vuoi avvisi per le modifiche robots.txt?
Smettere di essere sempre un paio di passi dietro. In modo proattivo monitorare il file robots.txt.

www.example.com

Inizia la tua prova gratuita
Necessaria nessuna installazione
3. Harley Quinn si perde in ambiguità
Doveva essere un altro grande campione d’incassi DC. Invece, la Warner Bros ha perso oltre 16 milioni di $, solo perché hanno ignorato SEO. Abbiamo imparato la lezione-nel modo più duro.

Quello che è successo?
Il film californiano gigante Warner Bros. si avvicinò con un nuovo film, basata soprattutto sulla popolare personaggio DC Harley Quinn-fidanzata al famigerato Joker. Ma la società non è riuscita a mettere il nome del personaggio, all’inizio del titolo del film; che chiamò “Birds of Prey:. L’Fantabulous Emancipation of One Harley Quinn”

Nuovo Harley Quinn: Birds of Prey manifesto
Che cosa ha fatto questo risultato a?
Anche se alla fine si rese conto che Harley Quinn era una parola chiave importante e ha cambiato il titolo del film a “Harley Quinn: Birds of Prey”, era troppo tardi, e il danno era già fatto. Senza una menzione di Harley Quinn, all’inizio del titolo, il film non è stato ranking bene, e così il loro pubblico ha avuto difficoltà a trovarlo. Mentre il film è stato ben accolto dalla critica, che ha sottoperformato in maniera significativa, generando una figura botteghino di soli 33 $ milioni a livello nazionale, al contrario di aspettative di $ 50 milioni.

Cosa potrebbe aver causato questo?
Ciò suggerisce tutto ciò che la ragione del disastro iniziale era di un totale abbandono di altre attività di marketing-come delineato in un articolo su The Verge SEO e. La causa principale del film perdersi nelle ricerche è stata l’assenza di una corretta ricerca di parole chiave e di ricerca concorrente. Lo studio non è riuscito ad analizzare ciò che il contenuto è stato già ranking per le query sono stati che intendono utilizzare, e di valutare le loro possibilità di concorrenti outranking.

La soluzione al problema
è quello che la Warner Bros ha ammesso che hanno fatto. Alla fine cambiato il nome per aumentare SEO e rendere più facile per gli appassionati di trovare on-line, come parte di una “espansione di ricerca per i siti del biglietto”, come The Verge ha riferito.

Come si può evitare questo problema?
Speriamo che la lezione Warner Bros ha imparato qui è che, anche per i film-SEO è essenziale. Proprio come le altre imprese lancio di nuovi servizi o linee di prodotto, la Warner Bros dovrebbe avere specialisti SEO coinvolti nel processo. In questo modo li avrebbe salvati dalla loro SEO fallire.

4. “cappello bianco” strategie di link sbagliate gone
Link giocano un ruolo enorme nel successo SEO di un sito web.

A causa di questo, la gente spesso fare tutto ciò di cui hanno bisogno per ottenere i collegamenti potenti, tra cui pagare per loro. E va bene, davvero. Google accetta; secondo le loro linee guida, va bene a pagare per un link, a patto che tale collegamento ha l’attributo nofollow di collegamento o il rel = “sponsorizzato” attributo. In questo modo comunica ai motori di ricerca di non lasciare che il link passaggio “valore”, mentre il sito collegato continuerà a beneficiare del traffico che il collegamento invia.

Molte persone, tuttavia, potranno acquistare link, senza il nofollow o attributi link sponsorizzato e cercare di farla franca. Spesso lo fanno, ma a volte non e, quando catturati-possono ottenere schiaffeggiato con un calcio di rigore.

Quello che è successo?
Nonostante lotta aperta contro i motori di ricerca link non naturali, molti siti web sono stati link pubblicitari e articoli come una parte del loro modello di business.

Ecco un semplice esempio di qualcuno che non è esattamente volare sotto il radar:

Vendere link sponsorizzati on-line
E di recente, uno dei più grandi strumento SEO suite-SEMRush-sembrava aver aderito a questa pratica di lanciare un mercato per guest post che includono i collegamenti.

John Locke sottolineando al nuovo mercato di SEMRush
I collegamenti venduti come una parte di questi posti ospite sarebbero considerati “link non naturali”, secondo Google.

Nelle sue linee guida per le campagne di articoli su vasta scala, Google afferma che essa “non scoraggia questi tipi di articoli nei casi in cui si informano gli utenti, educare il pubblico di un altro sito o portare consapevolezza per la vostra causa o azienda. Tuttavia, ciò che violano le linee guida di Google su schemi di link è quando l’intento principale è quello di collegamenti costruire in un modo su larga scala di nuovo al sito dell’autore.”

Ecco cosa ha detto di Google John Mueller su di esso:

John Mueller reagire a nuovo mercato di SEMRush
Che cosa ha fatto questo risultato a?
Era ovvio che SEMRush aveva speso un sacco di risorse sulla costruzione di loro mercato, ma hanno preso il loro Ospite Messaggio offerta comunque. Ma era troppo tardi. Il suo lancio ha causato un sacco di reazione sui social media nella scena SEO, con ancora di Google Jon Mueller pesa. In una risposta PR intensa, CEO di SEMRush ha detto che la nuova funzione di mercato non era circa la vendita di link, ma di guest post di traffico che generano , e che hanno comunicato questo male. Tuttavia, come abbiamo detto, dopo i commenti sui social media, SEMRush ha preso il guest post offrendo giù dal loro mercato.

La soluzione al problema e come prevenirlo in futuro
Se si arriva con una nuova funzione come questo, l’azienda avrebbe dovuto indagare le sue possibili conseguenze. Avrebbero dovuto verificato se il nuovo prodotto sarebbe andare contro le linee guida ufficiali di Google.

5. Marine Le Pen perdendo apparecchi elettronici
In un recente studio caso, Antoine Eripret descrive un sito web affiliato che ha approfittato di dominio scaduto di un importante uomo politico francese. Tali domini spesso conservano valore dal loro passato, che è per questo che molti, molti SEO sono sempre alla ricerca per i siti web che non sono mantenuti, e domini che non possono essere rinnovati o hanno già scaduti.

Quello che è successo?
Per le sue ambizioni di diventare il presidente della Francia nel 2017, il politico di estrema destra Marine Le Pen utilizzato il marine2017.fr dominio. Dopo aver perso le elezioni a Emmanuel Macron, il dominio è stato lasciato inutilizzato, perché serviva più a niente. Alla fine, è scaduto.

Tuttavia, il dominio è scaduto era in realtà ancora portando un sacco di valore. Il suo più grande vantaggio è stato che durante la corsa presidenziale, che aveva generato un’infinità di link di autorità-portando da vari media. Marine Le Pen è stato ampiamente coperto da quasi tutti gli editori in Francia, così come in paesi stranieri.

Un dominio scaduto da Marine Le Pen viene registrato come un sito web affiliato
Questo non è passato inosservato, e qualcuno ha registrato il dominio nel 2018 per usarlo come un affiliato confronto web che offrono apparecchi elettronici, come frigoriferi e tritacarne. Ancora oggi nel 2020, il dominio ranghi ancora molto bene grazie a tutti i link che raccolti nel 2017.

Secondo Ahrefs, il dominio ha 81.3k traffico mensile, 365k ritroso, e 1.59k domini di riferimento. La sua valutazione complessiva del dominio è di 79 su 100. Cosa possiamo dire se non: “Buona cattura, madame ou Monsieur”

Un dominio scaduto da Marine Le Pen ha ancora valore reale
La soluzione al problema e come prevenirlo in futuro
Il fatto che il dominio ha un enorme numero di backlinks suggerisce che i marketer di Marine Le Pen non pensava che le cose attraverso e perso una grande opportunità.

Il dominio avrebbe potuto essere riutilizzata per supportare Marine Le Pen in altri tentativi politici, sia come un redirect o per contenere più contenuti up-to-date in evidenza le sue attività in corso. La lezione di questa situazione è che non si dovrebbe mai sbarazzarsi di potenti vecchi domini, in quanto sono una risorsa di grande valore.

Essa mostra anche come un business redditizio di caccia dominio può rivelarsi-il che spiega il motivo per cui così tante persone sono attive in questo settore.

Antoine Eripret
Un dominio è un bene prezioso; non lasciate che la vostra scadenza ed essere sempre alla ricerca per l’acquisto di buoni, i domini scaduti che hai incontrato. Ci sono innumerevoli esempi in cui un business è stato costruito in cima ad un dominio scaduto. Euna pratica comune, soprattutto nel gioco di affiliazione.

LinkedInAntoine Eripret, SEO piombo, Aeripret
Chiusura pensieri
Come si può vedere in questi cinque esempi di cui sopra, nessuno è al sicuro dal rischio di SEO disastri, nemmeno le più grandi aziende del mondo. Ma guardando gli errori e imparare il modo in cui avrebbe potuto essere evitata è un ottimo modo per ridurre i propri errori futuri.

Tenete a mente che anche un apparentemente piccola modifica al tuo sito web può avere conseguenze dure. Se siete alle prese con tutti i problemi di SEO-correlati, si può sempre cercare di vedere la nostra sezione Academy, dove ci sforziamo di coprire tutti gli aspetti di questo campo super-difficile.

www.contentkingapp.com/blog/seo-fails-2020/

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.