Categories
Uncategorized

crisi d’identità dell’Europ

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

--------------------------------------------------------------------------------------------------
Booking.com
E noi tutti, a viso scoperto, riflettendo come in uno specchio la gloria del Signore, veniamo trasformati in quella medesima immagine, di gloria in gloria, secondo l'azione dello Spirito del Signore.
----------------------------------------------------------------------------------------------

crisi d’identità dell’Europa – John Cassar Bianco

leader politici ed economici in Europa sono focalizzate sulla stimolazione delle economie pigro che sono stati in declino anche prima della crisi medica inflitto danni enormi. Ma altre questioni lenta combustione possono infliggere ancora più danni a lungo termine per l’Unione europea in questo decennio e oltre. L’Europa ha una crisi di identità che non è stato affrontato dai suoi leader politici.

L’Europa, il vecchio continente, ha dovuto fare i conti con il fenomeno migratorio per secoli. A memoria d’uomo, milioni sono fuggiti dalla minaccia del regime nazista o la rivoluzione russa per sopravvivere. Milioni di europei emigrarono in altri continenti per la maggior parte del 20 ° secolo a causa della situazione economica in Europa ha offerto loro alcuna speranza per una vita decente.

Allo stesso tempo, molti europei orientali per decenni è stato impedito di cercare rifugio nella parte occidentale del continente, perché il regime comunista costruito mura inespugnabili per impedire loro di farlo. La caduta del muro di Berlino nel 1989 instillato un senso di inevitabilità democratica nella psiche europea. Da allora in poi, l’Europa sarebbe un faro di libertà, prosperità e la solidarietà tra i popoli di diverse culture, credenze e etnia.

La guerra fredda aveva acceso un riflettore sullo status dei rifugiati. La Convenzione sui rifugiati del 1951, ha definito un rifugiato come qualcuno cerca di asilo “per il timore fondato di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza a un determinato gruppo sociale o delle sue opinioni politiche”.

Allo stesso tempo, potenze imperiali come la Francia e la Gran Bretagna incoraggiato l’immigrazione dalle ex colonie per incrementare la loro crescita economica. Altre nazioni europee come la Germania ha accolto con favore i migranti provenienti da Stati europei più poveri del sud come l’Italia e la Turchia, ma gli immigrati di marca come “lavoratori ospiti”, sottintendendo che l’integrazione nella società tedesca non era una priorità desiderabile.

La crisi dei rifugiati che ha raggiunto il suo picco drammatico nel 2015 ha frantumato ogni illusione di unità e valori europei. Inizialmente molti in Germania hanno accolto quasi euforico i milioni di profughi in fuga da guerre, persecuzioni e povertà in Europa orientale, Medio Oriente e Africa. L’Europa viveva per il suo impegno per i valori della solidarietà e della democrazia. Ma un clima di sfiducia e di paura-mongering presto sostituito questa euforia costruttiva.

L’Unione europea si trova ad affrontare una crisi di valori
La reazione dell’UE di questa migrazione di massa è stato frammentato, nel migliore e nel peggiore dei casi caotico. La risposta iniziale è stato quello di istituire Mare Nostrum, un’operazione di salvataggio per salvare la vita in mare dei migranti provenienti dal Nord Africa. Alcuni politici, tra cui il Regno Unito Joyce Anelay, hanno espresso la preoccupazione che questo tipo di strategia è stato un “pull-factor” incoraggiare i rifugiati a rischiare una traversata del Mediterraneo.

Mare Nostrum è stato sostituito da Triton, un’operazione non di salvataggio, ma semplicemente che pattugliano il Mediterraneo. Questo cambiamento è stata la causa di migliaia di vite essere perso come profughi annegati nel loro viaggio rischioso per l’Europa. trafficanti di esseri umani sfruttati politica dei rifugiati eluso dell’UE organizzando strategie di fuga che potrebbe facilmente essere attuati nel contesto della risposta europea alla migrazione inefficace.

Molti migranti irregolari alla fine è finito in città in cui mescolano con persone provenienti da onde precedenti. Vivono in ghetti ai margini delle comunità europee stabilite. I governi europei non sono riusciti a fare gli aggiustamenti necessari per integrare questi migranti in una società multiculturale.

partiti di estrema destra in Germania, Spagna, Gran Bretagna e Italia fanno incursioni sostanziali nella politica nazionale. Nelle elezioni del Parlamento europeo 2019, l’ondata di partiti di destra sembrava essere stata controllata. Ma il Parlamento europeo non è certo l’istituzione che ha la capacità e il potere di promuovere il cambiamento in Europa.

Il Consiglio europeo continua la centrale elettrica del processo decisionale. Nonostante l’introduzione dell’accordo di Schengen del 1985, gli Stati membri dell’UE non vogliono modificare l’accordo di Dublino che richiede un rifugiato può solo richiesta di asilo nel paese di ingresso. Le regole della UE richiedono l’unanimità per alterare tali accordi. Il risultato è che gli stati dell’Europa meridionale stanno soffrendo le peggiori conseguenze della migrazione incontrollata.

L’Unione europea è a un bivio, non solo a causa della sua prospettiva economica a lungo termine desolante. L’Unione europea si trova ad affrontare una crisi di valori. Molti dei politici e dei burocrati europei continuano ad agire come cheerleaders per impatto dell’UE sulla società. La libertà di circolazione delle merci e anche la libertà di circolazione delle persone è ciò che conta per loro.

Il vecchio continente si è spostata verso una modalità retrò. Si è perso il senso del suo futuro. L’Europa ha bisogno è una discussione più onesto sulle risposte progressive ai problemi fondamentali di un continente che invecchia che ha bisogno il dinamismo dell’immigrazione organizzata.

[email protected]

https://timesofmalta.com/articles/view/europes-identity-crisis.800097?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-22

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.