Categories
Uncategorized

Dalla natura all’arte Ramona

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Dalla natura all’arte
Ramona Portelli incontra giovane scultore Raffaello Mizzi.

Ci sono molti modi come una persona può allontanarsi dalla routine quotidiana. Molti concentrarsi su un hobby o due, mentre altri preferiscono socializzare con gli altri davanti a un bicchiere di vino, o semplicemente godersi il loro tempo in proprio in riva al mare o sulla campagna. Ultimamente, attraverso un altro mio amico, ho avuto modo di conoscere un giovane scultore – Raffaello Mizzi.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Abitua il giovane secondo la via da seguire; neppure da vecchio se ne allontanerà.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Nato a Santa Lucia, Mizzi lavora presso l’Università di Malta. I suoi hobby sono il nuoto e lo snorkeling. Ammira anche la storia locale e archeologia, e gode di lunghe passeggiate in campagna. Lui è sempre desiderosi di saperne di più, e ha un carattere ambizioso. In altre parole, Mizzi ha una passione per la natura e che in realtà traspare attraverso le sue sculture.

Già nel 2012, Mizzi ha iniziato frequentando scultura in pietra – un corso serale a La Valletta. Aveva trascorso due anni a scolpire nella pietra prima di imparare che la Scuola delle Arti di Malta ha offerto un altro corso nella modellazione creta. A quel tempo, Mizzi utilizzato per sbirciare nella classe attraverso le finestre mentre le lezioni erano in corso e sarebbe osservare ciò che facevano gli altri, finché un giorno nel 2014, decise che avrebbe partecipato la classe di se stesso. Sotto la guida di ritardo scultore Joseph Chetcuti, ha iniziato la copia di volti e figure in una forma unidimensionale.

Al giorno d’oggi si scolpisce nella pietra e argilla.

La mia più grande soddisfazione è che da una cosa naturale che posso trasformarlo in una trasformazione artistica. Proprio come quando si ha qualcosa senza un modulo e si rendono più luminosa. Quando ero molto più giovane, e prima che ho usato per frequentare corsi serali, che ho usato per sedersi in riva al mare, e trasformare un pezzo di argilla in una barca o qualsiasi cosa che sarebbe stata visibile a me,”dice.

Infatti Mizzi è l’uomo dietro la Gesù argilla gigante che apparve alla Riviera Bay la scorsa estate.

“Chi è abituato a fermarsi vedermi trasformare questa statua di argilla gigante Gesù. Mi avrebbero chiedere alcune domande e capire esattamente quello che stavo facendo. La mia soddisfazione personale è stato vedere il poco a poco la trasformazione di questa statua di argilla. Sapendo che era una fonte d’ispirazione per gli altri a iniziare a sperimentare con l’argilla stessi è una grande soddisfazione.”

Mizzi solito dà alcune delle sue opere agli amici.

Non ho mai mai venduto qualsiasi pezzo della mia arte. Mi piace imparare a memoria tutte le mie sculture e le esperienze che portano a me stesso, piuttosto che tenere il materiale stesso.”

Scultura per Mizzi è un hobby-gir-artigianale, e non un lavoro. Ha sempre apprendimento di nuove competenze alla Scuola delle Arti di Malta.

Raphael Mizzi con lo scultore Joseph Chetcuti
Raphael Mizzi con lo scultore Joseph Chetcuti
L’arte ha insegnato Mizzi a guardare la vita e le situazioni in un modo diverso e più positivo.

“Quando sto lavorando qualcosa di delicato che si impara subito come calmare la mente, concentrare la vostra attenzione e avere più pazienza. Queste abilità diventano utili nella vita per applicarle ad altri scenari. Incoraggio le persone a comprendere l’arte nella loro vita e sperimentare con mezzi diversi.

Mizzi è uno dei pochi giovani a Malta che scolpiscono.

“Ci sono stati pochissimi i giovani partecipanti al corso di scultura in pietra sono stato iscritto in. La maggior parte degli studenti erano persone anziane altamente capace. Mi piaceva parlare con loro come è stato un arricchimento e l’esperienza di apprendimento per me. La maggior parte di loro erano lavoratori ex-cantieri navali o scultori esperti che desiderano migliorare il commercio. Molte volte, gli anziani sono esclusi nella nostra società, ma credo che essi hanno un sacco di conoscenze, esperienza e saggezza conto dell’offerta in particolare ai giovani. A mio parere, al giorno d’oggi v’è un aumento nei giovani che sono interessati a soggetti simili. La scuola d’arte si propone di insegnare l’arte, ma ci sono persone che frequentano per rilassarsi dopo una giornata di lavoro dietro uno schermo di computer.”

Mizzi è anche molto appassionato di archeologia e storia.

“L’archeologia e la storia sono sempre stati la mia passione. Avevo 11 anni quando ho usato per andare in bicicletta da Tarxien a Tempju tas-Silg Marsaxlokk. A quel tempo, mi è piaciuto osservare archeologi italiani al lavoro. E ‘affascinante come ai vecchi tempi, artisti hanno creato meravigliose sculture e altre opere d’arte, senza l’utilizzo della tecnologia “.

L’arte ha insegnato Mizzi ad avere una prospettiva positiva verso la vita. Ha usato per essere una persona molto attiva, praticare immersioni e giocare a tennis. Poi, all’improvviso, si trovò fisicamente limitato a causa di una condizione alla schiena.

Non ho lasciato questa situazione mi rompe e ho iniziato a prendere sul lavoro meno faticoso. Ho preso le mie prime lezioni d’arte nel 2012. Io lo scopo di lavorare su cose nuove. Ho iniziato con la scultura in pietra, plastilina e ceramica. L’anno scorso mi sono iscritto ad un nuovo corso di arte che mi ha permesso di incontrare persone interessanti, sia gli studenti e gli insegnanti. Lavorando su pezzi delicati di lavoro mi aiuta a concentrarsi su quello che sto facendo e non penso ad altro “.

Mizzi è anche appassionato di immersioni e la coltivazione di alberi. Dal momento che un età molto giovane, ha usato per fare immersioni con il padre alla luce del giorno e di notte. Suo padre era un molto grande influenza nello sviluppo della passione per le immersioni.

Oggi mi piace essere più avventurosi per esplorare le grotte costiere e apnea, che mi permette di vedere relitti sul fondo dell’oceano. Nel 2015, ho iniziato a coltivare diversi tipi di alberi – agrumi, frutta estiva e olive. Si tratta di un hobby che mi ha insegnato molto sulla vita. Le piante sono molto delicati e richiedono attenzione e cura. Essi devono essere abbeverati in modo responsabile e curati regolarmente durante l’anno per produrre buoni frutti “.

Mizzi conclude: “Invito tutti ad assumere l’arte fin dalla più tenera età e sperimentare con diversi tipi di arte. La maggior parte di noi aspettare per la pensione di avere tempo per noi stessi, ma credo fermamente che, anche se abbiamo tutte le vite occupate di piombo, dobbiamo sempre cercare di fare ciò che amiamo. Vorrei ringraziare tutta la mia famiglia e gli amici per il loro sostegno costante e vorrei ringraziare il capo Arte della Scuola, Robert Zahra e tutti i miei maestri, in particolare l’amato Alfred Chetcuti e la mia insegnante d’arte, Alfred Portelli “.

timesofmalta.com/articles/view/from-nature-to-art.799719?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-20

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.