Categories
Uncategorized

È Google E-A-T In realtà un fattore di ranking? – Lavagna Venerdì

È Google E-A-T In realtà un fattore di ranking? – Lavagna Venerdì




Sono messo alle strette infatti tra queste due cose: da una parte il desiderio di essere sciolto dal corpo per essere con Cristo, il che sarebbe assai meglio; d'altra parte, è più necessario per voi che io rimanga nella carne.

Molti SEO concordano sul fatto che mostrare competenza, autorità e attendibilità nel vostro contenuto del sito è importante classifica bene. Ma perché è che, esattamente? È perché Google E-A-T è un fattore reale classifica, o si tratta di qualcos’altro? In questo episodio di Lavagna venerdì, esplora Cyrus Shepard se può essere considerato un vero e proprio fattore di ranking, rendendo i vostri obiettivi di E-A-T SMART, e come comunicare il tutto alle parti interessate curiosi.

Clicca sull’immagine lavagna sopra per aprire una versione ad alta risoluzione in una nuova scheda!

Video Trascrizione
Salve, fan Moz. Benvenuti a un’altra edizione di Lavagna Venerdì, venuta a voi da casa mia, dove sto indossando uno smoking, indossando uno smoking nella speranza che si respira un po ‘di esperienza, forse l’autorità, forse anche la fiducia.

Sì, oggi stiamo parlando di Google E-A-T, le competenze, l’autorità, la fiducia, chiedendo esplicitamente la domanda, “Is Google E-A-T in realtà un fattore di ranking?”

fattore di ranking: Qualcosa che può influenzare la classifica
Ora, sorprendentemente questo è un argomento controverso nel mondo del SEO. SEO molto intelligente su entrambi i lati del dibattito. Alcuni SEO respingere E-A-T. Altri abbracciano pienamente. Googler anche avere opinioni diverse su come dovrebbe essere comunicata. Io voglio parlare di questo oggi, non perché si tratta di un dibattito che solo i SEO si preoccupano, ma perché è importante il modo in cui parlo con le parti interessate circa le raccomandazioni E-A-T e SEO. Le parti interessate di essere clienti, proprietari di siti web, i webmaster.

Qualcuno che diamo una raccomandazione di SEO per, come si parla di queste cose è importante. Quindi non voglio giudicare. Io non voglio essere l’ultima parola – che non è quello che sto cercando – sul fatto che Google E-A-T è un fattore reale classifica. Ma io voglio esplorare i diversi punti di vista. Ho parlato con decine di SEO, ascoltato Googler, leggere i Google brevetti, e ho scoperto che un sacco di disaccordo non viene da quello che Google mangia è – abbiamo una buona comprensione ciò che Google EAT in realtà lo fa – ma il modo in cui definire i fattori di ranking .

Tre modi per definire “fattori classifica”
Ho scoperto che il modo in cui definiamo fattori di posizionamento cade in circa tre diverse scuole di pensiero.

1. Livello 1: Direttamente misurabile, direttamente classifiche impatto

Ora la prima scuola di pensiero, questa è la visione tradizionale dei fattori di ranking. La gente in questo diciamo campo che fattori di posizionamento sono cose che sono direttamente misurabili e loro direttamente classifiche impatto, o possono direttamente classifiche impatto.

Si tratta di segnali che siamo molto familiare con, come PageRank, URL, canonica, cose che possiamo vedere e misurare e influenza e direttamente influenzare l’algoritmo di Google. Ora, in questo caso, possiamo dire Google E-A-T, probabilmente non è un fattore di ranking in questa definizione. Non v’è alcun punteggio di E-A-T. Non c’è nessun algoritmo E-A-T. Come Gary Illyes di Google dice, è milioni di piccoli algoritmi. Quindi, in questa scuola o in un campo, dove le cose sono direttamente misurabili e di grande impatto, Google E-A-T non è un fattore di ranking.

2. Livello 2: Modellato o premiati, effetti indiretti

Poi c’è una seconda scuola di pensiero, quasi uguale alla prima scuola di pensiero, che dice che l’algoritmo di Google è sufficientemente complesso che in realtà non conosciamo tutte le misure dirette, e in questi giorni è un po ‘più utile pensare di fattori ranking in termini di ciò che è modellato o ricompensato, le cose con gli effetti che sono forse indiretta.

Ora, questo davvero è nata durante i giorni dell’algoritmo Panda nel 2012, quando Google ha iniziato a utilizzare molto più apprendimento automatico e di eventuali reti neurali nel suo algoritmo. Per darvi una panoramica breve e per semplificare grossolanamente, Panda era un algoritmo progettato per ridurre di bassa qualità e dei risultati di spam nei risultati di ricerca di Google.

Per fare questo, invece di usare i segnali direttamente misurabili, invece hanno usato l’apprendimento automatico. Anche in questo caso, a semplificare eccessivamente grossolanamente, Britney Muller ha un grande post su apprendimento automatico. Ho intenzione di link ad esso se siete interessati. Ma quello che hanno fatto è hanno preso i siti che hanno voluto vedere di più nei risultati di ricerca di Google, i siti come New York Times, cose del genere, che sulla base di determinati requisiti, come pensavano che il sito è stato ben progettato, vi fidereste con la carta di credito, lo fa sembrare come se fosse aggiornato regolarmente e scritto da autori, e hanno messo questi in un secchio.

Invece di dare l’algoritmo segnali diretti, hanno detto la macchina programma di apprendimento, “Dove siamo più siti come questo. Vogliamo premiare questi siti.” Quindi, in questo secchio, fattori di posizionamento sono cose che sono modellate o ricompensati. La gente in questa scuola di pensiero per esempio, “Andiamo dopo la stessa cosa Googler stanno andando dopo, perché sappiamo che queste cose tendono a lavorare.”

Gli algoritmi che cadono in questo secchio sono come Panda, qualità del sito, e E-A-T. In questa scuola di pensiero, sì, E-A-T può essere considerato un fattore di ranking.

3. Livello 3: Qualsiasi qualità o azione, effetti diretti o indiretti

Poi c’è anche una terza scuola di pensiero che va oltre questi due, e questa scuola di pensiero dice alcuna qualità o azione che possa aumentare il posizionamento deve essere considerato un fattore di ranking, anche se Google non lo usa nel suo algoritmo, diretta o indiretta.

Un esempio di questo potrebbe essere azioni di social media. Sappiamo che Google non fa uso di azioni di social media direttamente nel suo algoritmo. Ma ottenere il vostro fuori il contenuto di fronte a un gran numero di persone può portare a link e azioni e, infine, più traffico e le classifiche come quei segnali rotolare in discesa.

Ora può sembrare sorta di folle pensare che qualcuno potesse prendere in considerazione qualcosa di un fattore di ranking di Google, se in realtà non ha ritenuto un fattore di ranking direttamente nei suoi algoritmi. Ma se ci pensate, questo è spesso il modo del mondo reale lavoro di scenari di business. Se sei il dirigente di una società, non necessariamente importa se Google utilizza direttamente o meno. È proprio come vedere il risultato finale.

Un esempio potrebbe essere, a parte i social media, frequenza di rimbalzo, i clic lunghi. spot televisivi, eccellente esempio. Se tu fossi in un Super Bowl commerciale e sei l’amministratore delegato di una società Fortune 500 e si sa che che sta per portare ad un aumento classifiche e il traffico, non necessariamente importa se si tratta di un impatto diretto o un impatto indiretto.

Così quelli sono le scuole di pensiero, e io non sono qui per giudicare nessuno di loro. Ma quello che penso è importante è il modo in cui comunichiamo raccomandazioni alle parti interessate.

Utilizzare SMART obiettivi per comunicare raccomandazioni SEO verso gli stakeholder

Quando diamo raccomandazioni SEO nel nostro audit o roba del genere, l’ho standard come utilizzare sia mi piace pensare di esso in termini di obiettivi.

Un quadro per gli obiettivi che mi piace usare è il sistema SMART di produzione obiettivo, vale a dire gli obiettivi dovrebbero essere specifici, misurabili, perseguibile, pertinenti, e in base al tempo. Ora, la visione tradizionale del ranking segnali, sì, specifici e misurabili sono grandi perché stiamo usando impatti diretti.

Ma con E-A-T, i segnali di ottenere un po ‘squishier, ed è difficile da tradurre quelle in particolare, i segnali misurabili, e penso che è il motivo per cui la gente in questo campo non lo fanno come considerare E-A-T un fattore di ranking. Per illustrare questo, Bill Slawski, l’esperto di brevetti di Google, ha recentemente condiviso un brevetto che secondo lui potrebbe essere correlato alla E-A-T o è forse.

Non sappiamo se Google lo usa o no. Ma il brevetto, ci sono voluti sito web vettori rappresentanza per classificare i siti. Ora che è un boccone. Ma in fondo ciò significa obiettivo del brevetto è stato quello di determinare la reale esperienza di siti web basati su vettori. Ad esempio, potrebbe determinare, attraverso l’apprendimento della macchina e le reti neurali, se un sito web è stato scritto da esperti veri, dicono i medici, o se è stato scritto da studenti di medicina o laici o qualcun altro.

Si può farlo per qualsiasi tipo di sito, che si tratti di medici, diritto, finanza, e classificare le proprie competenze. In questo senso, ciò che Google sta dicendo, se Google vuole siti in ambito medico per essere come la Mayo Clinic e stanno ricompensando i siti che sono come la Mayo Clinic, che è davvero difficile da risolvere, ed è quasi impossibile da falsificare con questi tipi di algoritmi sofisticati. Quindi è molto difficile dare raccomandazioni di SEO sulla base di qualcosa di simile.

Quello che devi veramente fare, se si vuole tuffarsi in, è iniziare a trovare dove siano le differenze tra il vostro sito e quei siti che sono effettivamente classifica. Marie Haynes, un altro SEO che pensa molto su E-A-T, dice in un’intervista a Aleyda Solis, che ho anche intenzione di link, è un video eccellente.

Grazie, Aleyda, per averlo fatto. Dice che è di trovare le lacune. Ma torniamo a Lily Ray. Mi sto sviato qui. Lily Ray è uno dei pochi SEO che ha effettivamente fatto davvero buona ricerca in E-A-T confrontando i siti e vedere ciò che alcune delle differenze sono di siti che sono stati premiati e siti che sono cadute in classifica. Alcune delle sue ricerche ha trovato alcune cose davvero interessanti.

Ad esempio, per le query mediche, i siti che ha perso avuto 433% in più di CTA, inviti all’azione, in genere perché stanno vendendo qualcosa, che stanno cercando di firmare in su, un po ‘di intenti misto. Dove i siti esperti avevano meno CTA. I siti vincitori sono stati scritti 258% in più dai veri esperti al contrario di laici o persone senza gradi avanzati.

I siti che perdono avevano 117% in meno di link di affiliazione, e che potrebbe essere qualcosa di simile a questo algoritmo sul posto di lavoro o qualcosa di simile. Ma cominciamo a identificare ciò che è effettivamente ricompensato. Ancora una volta, questo è difficile da risolvere o falso, ma possiamo cominciare a colmare le lacune. Quindi la domanda è, però, come facciamo questi specifici, misurabili, e perseguibile?

Misurabile è particolarmente difficile quando si parla di cose come le competenze e l’autorità. indietro Fortunatamente, molti di questi problemi sono già stati risolti quando Panda è stato rilasciato nel 2012. Se si vuole fare questi più nebuloso, cose squishy misurabile e perseguibile, si deve cominciare a misurare loro lo stesso modo in cui Google fa, e che di utilizzando pannelli di persone, come i valutatori di qualità che Google impiega, migliaia di valutatori di qualità in tutto il mondo a guardare i siti e li vota.

I rating non vengono utilizzati direttamente nel algoritmo di Google. Sono abituati a sorta di test dell’algoritmo. Ma si può iniziare a segnare i siti su una certa scala deliberata. Quindi è possibile utilizzare le cose come le linee guida Rater qualità o le domande E-A-T che Google ha rilasciato. Si tratta di un elenco di domande che dice cose come: ‘questo sito scritto da un esperto?

Vuole citare questo sito se si stesse scrivendo un documento accademico su di esso? Domande del genere. Si ottiene un gruppo di persone – forse è 5 persone, 10 o più persone – e vi chiedo queste domande sul sito del tuo cliente e confrontarlo con i siti di esperti che stanno vincendo, e si può iniziare a vedere dove le lacune sono. Forse questo sito segnato solo un 5 su una scala di 10, che sembrava essere scritto da esperti.

Assegnando i valori ad esso e con pannelli di domande e di punteggio, si può rendere specifici e misurabili e perseguibile, ed è così che si fa. Non paga di dare nebulose raccomandazioni, come ad esempio migliorare la vostra e-A-T. So di un consulente SEO che dice E-A-T non ha senso, e lui è sicuramente in questo campo qui che i segnali devono essere misurabili.

E-A-T non ha senso, perché potrebbe significare tutto quello che vuoi. Se dite ai vostri clienti per migliorare la E-A-T, si potrebbe essere che significa niente, migliorare i collegamenti, scrivere meglio il contenuto, il noleggio di alcuni esperti. Invece hai avuto modo di renderlo misurabile, e hai avuto modo di rendere più fruibili. Credo che non importa quale campo ti trovi in ​​questo è il modo in cui si vuole andare. Tutto ok.

Spero vi sia piaciuto questo Whiteboard Venerdì. Si spera, scintille qualche conversazione. Se ti è piaciuto, si prega di condividere. Grazie a tutti. Ciao ciao.

la trascrizione del video da Speechpad.com

moz.com/blog/is-google-eat-actually-a-ranking-factor