Categories
Uncategorized

Editoriale: rapporto particolare di Malta con la razza

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Editoriale: rapporto particolare di Malta con la razza
Disumanizzazione non si verifica durante la notte, è un processo lento e insidioso

Non possiamo aspettare. Malta ha bisogno di iniziare una conversazione coraggiosa e pubblica circa la corsa. Nel corso degli ultimi anni, con intensità crescente, gli elementi della società civile maltese hanno messo in evidenza l’essere abusi vissuta da donne nere, uomini e bambini a Malta.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Come bambini appena nati bramate il puro latte spirituale, per crescere con esso verso la salvezza.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Sia a livello di micro-aggressioni quotidiane presso il negozio locale o l’assassinio a sangue freddo di un migrante, le esperienze di persone di colore a Malta sono un inventario di umiliazione e di disumanizzazione.

A titolo di esempio, lo scorso gennaio, la polizia ha scortato un gruppo di migranti arrestati in tribunale a La Valletta. Erano legati insieme in coppia con fascette, e alcuni sono stati segnalati per avere scarpe mancanti. I bambini hanno camminato fianco a fianco con uomini adulti, in una parata pubblica di umiliazione.

L’anno prima, nel 2019, Lassana Cisse Souleymane stava tornando a casa dopo una partita di calcio. Due soldati sono stati accusati di finire la sua vita quella notte, per nessun altro motivo che il colore della sua pelle.

Il loro odio irrazionale è stato diretto, non a livello individuale, i quali non hanno mai veramente conosciuto, ma l’uomo il cui corpo in modo minacciata la propria immagine di
Il loro odio irrazionale è stato diretto, non a livello individuale, i quali non hanno mai veramente conosciuto, ma l’uomo il cui corpo in modo minacciata la propria immagine di sé.

Ci sono innumerevoli altri casi, esempi di salute mentale e senza fissa dimora che porta alla vita nere perse in isolamento; turisti nere che portano il peso di insulti razzisti durante il tentativo di navigare tra i centri commerciali di Sliema e Valletta; bambini neri sottoposti a vari livelli di abusi nelle scuole, che, mentre a parole il concetto di ‘uguaglianza’ … Dobbiamo fare di più per sostenere la discussione più approfondita sulla equità sociale e la giustizia razziale.

Disumanizzazione non si verifica durante la notte. Si tratta di un processo lento e insidioso che richiede il rafforzamento costante, come un gruppo svantaggiato viene successivamente capro espiatorio per i mali socio-economici della società in generale. Paradossalmente, questi racconti di odio rendono quasi impossibile per imparare dalle esperienze di discriminazione razziale vissuta dal Maltese stessi su una lunga storia di occupazione e dominio straniero. Per molto tempo, sembra che razza è stato permesso di diventare ‘problema di qualcun altro’, purulente nelle ombre della psiche maltese.

Tuttavia, il ‘problema’ è sempre stata la nostra. Quando il leader PN Adrian Delia invitato la gente maltese a “stare in piedi per i vostri valori cristiani, mostrare chi sei e dichiarare sei maltese e Gozo”, la sua retorica maldestro ha reso chiaro che, per quanto riguarda il partito sotto la sua guida sono stati in questione, i non cristiani non hanno parte in lingua maltese / Gozo identità.

L’ex primo ministro Joseph Muscat ha rivelato una tendenza subconscia simile quando ha affermato che solo gli stranieri dovrebbero funzionare come netturbini. Le implicazioni di questa osservazione oltraggiosi erano che alcuni tipi di lavoro, considerati umili o con le cattive, sono al di sotto della dignità di ‘maltese’.

L’attuale primo ministro ha già dimostrato se stesso di essere in ritardo rispetto lo Zeitgeist per la giustizia razziale, attualmente prendendo il mondo dalla tempesta. ritardo di Robert Abela nel sostenere i migranti bloccati in mare, e la sua riluttanza a prendere davvero sul discorso razzista che è diventato normalizzata negli ultimi mesi è preoccupante.

A meno che questo governo fa rispondendo a correre una pietra angolare della sua agenda, quindi la categoria mentale di ‘Malteseness’, attualmente tenuto nella percezione del pubblico, non sarà mai permesso di evolvere. Senza una tale evoluzione, identità Maltese continuerà a stagnare. Essa continuerà a essere ingabbiato in e pericolosamente ristretto, lungo le linee tracciate dal nazionalismo, la divisione razziale, e l’esclusivismo religioso.

Se essere Maltese sta a significare qualcosa di più, allora deve essere un’identità detenute in comune da responsabilità reciproca per perseguire opportunità sostenibili per la nostra comunità, ecosistemi, e il patrimonio. Deve essere abbastanza familiare per portarci insieme mentre sufficientemente ampia per celebrare un senso di Malteseness che tiene comodamente, senza obliterante, una diversità di colore e credo religioso.

Ciò che è chiaro è che tale processo di dialogo e di azione per il cambiamento può iniziare solo dopo il lungo e impegnativo processo di portare all’ombra nazionale in una maggiore consapevolezza. Il che significa che si presentano al violenza quotidiana di razzismo, xenofobia, pregiudizi e malinteso senso del nazionalismo che minaccia continuamente il benessere di tutte le vite nere a Malta.

timesofmalta.com/articles/view/maltas-peculiar-relationship-with-race.798360?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-15

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.