Categories
Uncategorized

IL MOMENTO DI INNOVARE E ‘ORA13/06/2020

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

IL MOMENTO DI INNOVARE E ‘ORA

Siamo creature abitudinarie e lunga per la nostra zona di comfort. Tuttavia, sappiamo tutti che la crescita avviene al di fuori della nostra zona di comfort. Quindi in questo momento, è il momento di crescere. In questo momento, è il momento di ripensare i nostri modelli di business e garantire che noi, come un business e come una mossa la società in avanti e non indietro di ritrazione in quello che abbiamo chiamato la nostra zona di comfort.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



La grazia del Signore Gesù sia con tutti voi. Amen!


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

In questo articolo, vorrei condividere con voi alcune riflessioni circa l’innovazione in un periodo di rapidi cambiamenti, con una forte convinzione che stiamo imparando la lezione preziosa di ciò che significa essere, non solo gli individui e parte della nostra attività, ma una parte della società, così come cittadini globali.

In questo momento, è il momento di tornare alle radici e capire; qual è lo scopo della nostra attività? Non la parte per fare soldi. Questo dovrebbe essere un vitale sottoprodotto del nostro scopo e del nostro contributo alla società. Il colpo più il nostro settore è stato, il più importante è quello di reinventare noi stessi e più opportunità per l’innovazione sono a nostra disposizione.

Mentre prima eravamo occupati spingere i prodotti che volevano vendere; un grande cambiamento è avvenuto. Clienti valori, bisogni e le esigenze stanno cambiando. La situazione attuale è precipitata solo questo cambiamento, ma siamo stati sempre voce in questo modo.

Se vi trovate a chiedersi da dove cominciare, vorrei proporre design thinking come metodo di innovazione che è molto adatto per questa volta.

Cosa è il Design Thinking?

Progettare frantuma Thinking l’idea sbagliata che la creatività è riservato per i pochissimi che possiedono il dono.

Design thinking è un metodo di innovazione che derivava dalla Stanford University nel 1980 ed è attualmente in uso da molte delle organizzazioni giganti come Airbnb, Netflix e Dyson, solo per citarne alcuni. Nonostante le sue molte varianti e nomi attribuiti, design thinking è costituito da cinque fasi fondamentali; empatia, definire, ideare, prototipi e test. Go Let attraverso di loro uno per uno.

Fase 1: Empathize

L’empatia è vecchio come l’umanità, ma nel mondo degli affari che spesso si affacciano su questo tratto fondamentale. Come spiega l’economista americano e il professor Theodore Levitt “La gente non vuole comprare un trapano quarto di pollice.

Vogliono un foro quarto di pollice.” Così, nella prima fase si capisce qual è il foro quarto di pollice per i nostri clienti. Se si pensa di conoscere i vostri clienti abbastanza bene, è il momento di lasciar andare i vostri pregiudizi e ripartire. Avere una conversazione con i clienti.

Ricordate che se i clienti si conoscono abbastanza bene, possono in un primo momento discutere i vostri prodotti in contrasto con le loro esigenze. Così, il trucco è quello di scavare più a fondo e andare alla radice del problema. In altre parole, non accontentarsi per il trapano, per conoscere il vostro cliente e scavare abbastanza in profondità fino a trovare il buco. Si può essere in per grandi sorprese, ma, non rifuggire da ciò che si trova.

Fase 2: Definire

Ora si sa chi è il cliente, e qual è il loro bisogno fondamentale. Successivamente, definire il problema si cercherà di risolvere. E ‘importante notare che questa fase non comporta la risoluzione dei problemi, ma definizione del problema. Attraverso le conoscenze acquisite da parte del cliente, nonché un occhio attento per il dettaglio, questo è il momento di scrivere una dichiarazione chiara problema.

La dichiarazione problema dovrebbe essere sufficientemente dettagliati per contenere tutti gli elementi, conciso abbastanza per essere abbastanza incisivo e chiaro per essere comprensibile. Per quelli di noi che sono di solito risolutori di problemi, abbiamo bisogno di essere consapevoli di non accennando in direzione di una particolare soluzione. Il nostro parere può compromettere l’intero processo e uccidere la creatività. Questa fase si conclude con dichiarazione del problema chiaro che bilancia dettaglio con concisione.

Fase 3: Ideare

Questo è il momento di essere creativi! Let ‘s Get come molte idee più ampio possibile, che si concentrano sulla soluzione del problema dichiarazione. Se avete intenzione di ideazione di base sui soliti noti, si otterrà le solite idee. Il trucco è quello di ottenere il maggior numero di persone coinvolte, da come molte aree diverse, il più possibile. Consentire alle persone di venire con tutti i tipi di idee folli, ma in un breve lasso di tempo, e di mettere la loro mente a riposo che nessuna idea è stupido, mentre non ci sono gerarchie nella stanza.

In questo modo le persone possono esprimersi liberamente. Dal punto di vista di un leader questo richiede di mangiare torta umile, come leader le nostre idee non sono sempre i migliori, e quando si tratta di uno dei membri della squadra juniores che si presenta con un brillante uno, abbiamo brillare se permettiamo che idea, se non uccidiamo esso. Ora che abbiamo una grande pentola di idee folli, prossima arriva la parte che siamo migliori a, nei nostri modelli di business tradizionali – uccidendo idee. Ma lo facciamo in modo diverso. Uccidiamo le idee che non porterà nulla di nuovo al tavolo, e continuiamo idee che forniscono veramente il cliente la soluzione al problema. Mantenere una sola idea o molto poche idee che rendono il taglio alla fase successiva.

Fase 4: Prototype

Qui, le idee prendono vita. Prendete le idee che sono state filtrate attraverso il passo precedente e prototipo. Questo significa fare un piccolo modello di questa idea. Alcune persone possono utilizzare cartone, disegno, oggetti artigianali per bambini, mentre ci sono anche alcune applicazioni buoni se la tecnologia è la vostra cosa. L’idea di prototipazione è semplice, contribuisce a rendere l’idea di una realtà e come stiamo lottando per portare questa idea alla vita, ci rendiamo conto che parti di esso non funzionano, quindi modifichiamo immediatamente.

Fase 5: test

Prototipo in mano, lo prova con i clienti. Questa è anche una sfida per molte aziende che operano ancora nel metodo a cascata tradizionale. Noi tendiamo a provare a tenere le nostre debolezze a noi stessi, andare là fuori con il miglior prodotto sulla terra e garantire che si convincere il maggior numero possibile di persone che è impeccabile. Ma il design thinking ci sfida a discutere le nostre debolezze con i clienti in modo che possiamo fare meglio ed essere meglio. Ci prova una buona, ma non perfetto prototipo con i clienti, chiedere loro se questo prototipo in grado di risolvere il loro problema, ottenere un feedback e reiterate fino a quando non è il prodotto che risolve davvero il problema dichiarazione. In questo modo impariamo velocemente senza un sacco di investimento.

Creare la cultura innovativa

Come si può vedere, il design thinking è la creatività in cinque fasi relativamente semplici. Ma non è nella metodologia che di solito riusciamo, ma nella creazione di una cultura dell’innovazione. Quando cerchiamo di distribuire qualsiasi metodo di innovazione con la stessa vecchia mentalità di caccia alle streghe e silos che sono destinati a fallire. Senza mezzi termini parole, è il rossetto sulla metafora maiale. Quindi, due punti finali:

-Se vogliamo davvero promuovere l’innovazione, dobbiamo accettare che alcune cose di lavoro, e altri no, e il trucco sta scoprendo di nuovo che cosa è che funziona e cosa no. Dobbiamo riuscire elegantemente, non investire troppo tempo e denaro nel idea fino a quando vediamo che funziona.

-Abbiamo bisogno di lasciar andare i silos amati. Sai quelli in cui tutti pensano che sono una vittima di un autore, ma non di. Uno dei trucchi per abbattere i silos sta incoraggiando la co-creazione attraverso team interfunzionali. Scopo principale Queste squadre è uno; trovare una soluzione al foro quarto di pollice, insieme.

Questa volta in questo momento è sia una benedizione o una maledizione. Tutto dipende dalle azioni ciascuno di noi prende. Insieme, cerchiamo di lavorare verso l’essere individui migliori, imprenditori, membri della società e cittadini del mondo, mentre concentrandosi su lasciando un segno positivo, a seconda di quale percorso abbiamo scelto di prendere.

Corinne Fenech è un consulente Innovazione e Trainer www.TinkTings.com. Si è specializzata in Customer Experience, per lo sviluppo dei dipendenti e sostenibilità, ed è un ricercatore di dottorato in Management con l’Università di Glasgow.

www.maltachamber.org.mt/en/blogs/226

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.