Categories
Uncategorized

LA PANDEMIA DEL CORONAVIRUS DEFORMA I PREZZI DELLA

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

LA PANDEMIA DEL CORONAVIRUS DEFORMA I PREZZI DELLA PROPRIETÀ.
Ma i prezzi a Gozo sono leggermente aumentati, secondo alcuni studi.
La pandemia COVID-19 ha influenzato non solo le vendite di proprietà, ma ha anche ridotto il prezzo richiesto per oltre i due terzi delle proprietà pubblicizzate, secondo un nuovo studio.

Il nuovo rapporto approfondito sul mercato immobiliare maltese, compilato dal portale immobiliare Djar e dalla società di revisione EY Malta, ha rivelato che i prezzi degli immobili erano in calo in tutte le aree di Malta ma non a Gozo, dove i prezzi degli immobili erano aumentati.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



A quanti però l'hanno accolto, ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome.

----------------------------------------------------------------------------------------------

I dati sono stati raccolti da informazioni su 90.000 immobili residenziali, registrati negli ultimi tre anni e basati su elenchi online di agenti immobiliari locali, raccolti su base regolare per riflettere le fluttuazioni dei prezzi in tempo reale.

Si ritiene che il settore immobiliare sia uno dei settori più colpiti, caratterizzato da visualizzazioni fisiche annullate a causa del distanziamento sociale, delle restrizioni di paura e movimento, della mancanza di appetito degli investitori nel finalizzare le transazioni e della sfida di ottenere prestiti in quanto le banche hanno ritirato una serie di sanzioni approvate lettere.

Il rapporto ha rilevato che il 69% delle proprietà pubblicizzate a un valore inferiore nel primo trimestre 2020 rispetto all’ultimo trimestre del 2019. Questo è quasi il doppio del 38% nel rapporto 2018-2019.

Le sue scoperte sono in netto contrasto con le informazioni aneddotiche fornite dagli agenti immobiliari a maggio, che avevano affermato che molte vendite erano state posticipate ma che il mercato era “incoraggiante”.

Secondo il rapporto, mentre le regioni del sud-est e del sud del porto hanno registrato un rallentamento della crescita, le regioni del nord, del porto settentrionale e dell’ovest hanno registrato una riduzione generale del valore.

Lo studio indica che la crescita dei prezzi degli immobili si è quasi arrestata durante il primo trimestre di quest’anno, con una variazione media dei prezzi del -0,16% registrata rispetto al trimestre precedente.

Quando il valore di ponderazione cambia in base al prezzo della proprietà, il rallentamento osservato viene ulteriormente pronunciato. Tutte le regioni di Malta hanno mostrato un calo medio dei prezzi nel 2019 e nei primi tre mesi di quest’anno. Ciò implica che, in media, le proprietà a prezzo più elevato hanno registrato un calo percentuale maggiore.

Poco più della metà degli immobili che sono stati elencati tra i primi tre mesi del 2019 e i primi tre mesi di quest’anno, ha visto un aumento dei prezzi pubblicizzati, ad eccezione degli immobili a Gozo che per la maggior parte hanno registrato aumenti di valore. Complessivamente, solo il 51% delle proprietà analizzate ha registrato un aumento di valore. I dati relativi a periodi precedenti mostrano che negli anni precedenti la maggior parte delle proprietà aveva registrato un aumento annuale dei prezzi.

Gozo tiene forte

Il CTO di Djar Keith Galdies ha dichiarato: “Questo spostamento al ribasso è iniziato nell’ultimo trimestre del 2019 – a causa delle mutate richieste, un aumento dell’offerta e una prolungata incertezza politica che ha intaccato la reputazione di Malta con gli investitori stranieri – è stato ulteriormente aggravato dal coronavirus”.

“Mentre Madliena, Senglea e La Valletta hanno assistito al più grande calo durante il primo trimestre di quest’anno, le proprietà di Gozo – considerate come una regione ai fini di questo studio – hanno visto un leggero aumento complessivo dei prezzi dello 0,2 per cento nell’ultimo trimestre del 2019.”

I prezzi gonfiati degli ultimi tre anni hanno fatto sì che le proprietà impiegassero più tempo a vendere, con una durata media delle abitazioni quotata sul mercato che poteva arrivare a 370 giorni; poco più di un anno. Questo rapporto, che si concentra sull’impatto dirompente del virus sul ciclo di vita degli immobili, è solo un’istantanea dei dati disponibili sulla piattaforma Djar, che raccoglie decine di migliaia di elenchi basati sul web da gennaio 2017 per ottenere il primo completo panoramica del mercato immobiliare a Malta, ha detto.

La regione del porto settentrionale, che comprende Birkirkara, Gżira, Pietá, St Julian’s e Sliema, ha la più alta offerta con circa 17.200 proprietà quotate sul mercato. Queste proprietà detengono anche il prezzo più alto al metro quadrato per entrambe le case, che vendono a circa € 3.200 al metro quadro, e per gli appartamenti che possono ottenere € 3.000 al metro quadro. A Gozo, il prezzo medio per metro quadrato è di € 1.475 per gli appartamenti e € 1.906 per le case.

L’offerta più bassa è nel distretto occidentale – Attard, Rabat, Lija, Dingli, Zebbug – con solo 4.500 proprietà in palio nell’area.

timesofmalta.com/articles/view/coronavirus-pandemic-defaltes-property-prices.801630

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.