Categories
Uncategorized

La piaga del razzismo – Peter Mayo15/06/2020

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

La piaga del razzismo – Peter Mayo
Malta non è stato immune da casi di violenza conclamata contro le persone di colore

Come molti altri, ho seguito con attenzione e dolorosamente recenti avvenimenti che segnano le ricadute della omicidio insensibile di George Floyd perpetrata da membri insensibili dell’apparato statale repressivo degli Stati Uniti. Mi era stato riempito di repulsione e indignazione per le notizie e le riprese dell’atto.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Se dovrai attraversare le acque, sarò con te, i fiumi non ti sommergeranno; se dovrai passare in mezzo al fuoco, non ti scotterai, la fiamma non ti potrà bruciare.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Questo è l’ultimo di una serie di atti di violenza contro gli afroamericani harkening torna alla schiavitù e le sue conseguenze, le leggi di Jim Crow, omicidi successivi (linciaggio, ecc) e l’umiliazione dei neri negli Stati Uniti. Poco tempo fa abbiamo commemorato il 50 ° anniversario della sparatoria e l’uccisione di studenti neri a Jackson State College.

Questi ricordi offrono l’opportunità di riflettere sul razzismo in tutto il mondo e all’interno delle nostre coste.

ahimè Malta non è stato immune da casi di violenza conclamata, oltre a molte forme di violenza simbolica, contro le persone di colore in una varietà di luoghi, a volte con la conseguente uccisione di persone innocenti apparentemente a causa di disturbo pubblico, ma, più probabilmente, a causa della casi di bianco o ‘toni del bianco’ supremazia sopra, e antipatia verso le persone, di un particolare colore della pelle.

Tutto questo è culminato nell’uccisione arbitraria di Lassana Cisse, originario della Costa d’Avorio, per la presunta lo sport di persone appartenenti alle forze armate del paese. Le stesse persone che hanno lo scopo di proteggere gli esseri umani da episodi di razzismo sono stati, poco più di un anno fa, i presunti autori di questa stessa razzista atto omicida.

Questo evento evoca famosi versi di Shakespeare dal Gloucester accecato, nel Re Lear, “come mosche al monelli sono che agli dei. ci uccidono per il loro sport”- anche se non c’è nulla di lontanamente pio di questo atto. Essa riflette la mentalità distorta, che riguarda la ‘supremazia bianca’ come la norma e certe persone, come, secondo l’espressione di Edward Said, “esseri inferiori”.

Sono orgoglioso di appartenere a una facoltà che ha promosso l’educazione antirazzista a partire dai primi anni 1990
– Peter Mayo
E ‘abbastanza terribile che cani e gatti randagi sarebbero stati cacciati come gioco dagli imputati, per non parlare degli esseri umani completa di respirazione il cui colore della pelle è diverso da quello dei presunti colpevoli. Questo rievoca al commercio degli schiavi e la rappresentazione di certe persone come categoria attribuito anche alle popolazioni indigene, in particolare in Tasmania nel 19 ° secolo, quando avrebbero potuto essere uccisi impunemente ‘sub-umana’,.

Conti del 2019 Malta omicidio agghiacciante richiamano la scena da Schindler List, dove Amon Leopold Göth (interpretato da Ralph Fiennes) abbatte i detenuti del campo, dalla sua finestra, a volontà. Gli eventi recenti degli Stati Uniti e il bagaglio storico che portano hanno una risonanza particolare nel nostro paese che è relativamente ‘nuova’ alla questione dei rapporti razziali.

Sono orgoglioso di appartenere a una facoltà che ha promosso l’educazione antirazzista a partire dai primi anni 1990 e continua ad essere impegnati in questo aspetto della società a Malta e Gozo.

Con il mio collega, Carmelo Borg, mi è stato rimproverato nelle sezioni dei media per presumibilmente “inventare un problema che non esiste”.

Questo si è verificato alla fine del 2000 a causa di un articolo molto citato abbiamo scritto per l’istruzione antirazzista che è apparso a livello internazionale, in primo luogo in una rivista accademica, successivamente, in una globalizzazione volume di razzismo e, più tardi, in un compendio di scritti sulla razza e razzializzazione. Letture essenziali (compresi, senza la nostra conoscenza preventiva) pubblicati in Canada.

colleghi universitari e sono stato anche vittima di attacchi di destra, su pagine web e in altri luoghi, per la nostra pedagogica e altre posizioni politiche sulla questione.

Io appartengo a una facoltà che cerca di preparare gli studenti a antirazzista, l’istruzione basata multiculturale, multireligioso, sia a livello teorico e pratico. Sappiamo, tuttavia, che questi sforzi non sono mai abbastanza.

Dobbiamo intensificare i nostri sforzi contro la piaga razzista e guidare a casa il punto che l’educazione antirazzista deve essere una caratteristica di tutti i livelli di istruzione nella società maltese, dalle scuole alle adulti e l’istruzione superiore e in tutti i settori del paese, tra cui le carceri , tribunali, il settore sanitario, servizi di trasporto, servizi di alloggio, agenzie per il lavoro, continui programmi di sviluppo professionale, di giornalismo (stampa, televisione e online), la pubblicità e così via.

Dovrei pensare che la gente nella nostra facoltà, specializzata in questo settore multiforme, sono pronti a lavorare con tutti coloro che sono interessati a contribuire ad un continuo onnicomprensiva sforzi in questo senso.

Anche se non e non può cambiare le cose da sola, l’educazione può ancora dare un contributo positivo e fondamentale per un ampio sforzo nella lotta contro il razzismo testa su. vite Nero materia e dovrebbe essere dignitosa e valorizzato.

Peter Mayo è Professore presso la Facoltà di Scienze della Formazione Università.

timesofmalta.com/articles/view/the-scourge-of-racism-peter-mayo.798015?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-14

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.