Categories
Uncategorized

Nessun collegamento tra due focolai di Ebola in corso nella Repubblica Democratica del Congo

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Nessun collegamento tra due focolai di Ebola in corso nella Repubblica Democratica del Congo
9 Giugno, 2020
Kinshasa / Brazzaville – Una nuova analisi di sequenza genetica da parte della Repubblica Democratica del (RDC) Istituto Nazionale di Ricerca Biomedica (INRB) del Congo ha trovato che il virus Ebola nuova identificazione circolanti nella Provincia dell’Equatore nella RDC occidentale è diverso da quello che ha infettato più di 3400 persone nella parte orientale del paese.

11 Ebola scoppio della RDC è stata annunciata il 1 giugno 2020, dopo un cluster di casi è stato rilevato nella zona di Mbandaka provincia di Equateur. L’analisi sequenziamento genetico INRB anche scoperto che il virus in ultima epidemia è distinta da quella precedente che ha colpito la stessa regione nel 2018. L’indagine è in corso per determinare l’origine del nuovo focolaio, ma è probabile che ha avuto origine da un fonte di origine animale.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Poiché dunque Cristo soffrì nella carne, anche voi armatevi degli stessi sentimenti; chi ha sofferto nel suo corpo ha rotto definitivamente col peccato.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Non siamo sorpresi di trovare alcun collegamento tra l’attuale epidemia di Mbandaka e le due precedenti. Le epidemie di Ebola in corso sono molto distanti e c’è un divieto di volo in atto a causa di COVID-19 “, ha detto il dottor Matshidiso Moeti, Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) Direttore Regionale per l’Africa. “Le autorità nazionali sanitarie supportate da OMS e partner hanno condotto una risposta efficace contro Ebola nella RDC orientale, nonostante enormi sfide. Ci aspettiamo che la stessa competenza nazionale sarà sfruttato per superare l’attuale epidemia di Mbandaka “.

Che ha più di 20 dipendenti a terra di supporto del Ministero della Salute e dei partner che hanno risposto al focolaio nel Mbandaka e la comunità rurale di Bikoro. personale supplementare arriverà questa settimana per sostenere il Ministero della Salute nel contenere l’epidemia. Che ha lavorato con il Ministero della Salute, Centri Africa for Disease Control and Prevention, il Movimento della Croce Rossa, l’UNICEF e altri partner RDC nel corso degli ultimi due anni per rafforzare la capacità di rispondere ai focolai di Ebola nella RDC.

“Ebola è endemica in serbatoi animali per DRC, così ci si aspettava che i nuovi casi sarebbero emersi”, ha detto Dr Moeti. “Mentre la nuova epidemia di Ebola in Mbandaka rappresenta una sfida, è uno che siamo pronti ad affrontare. Con ogni esperienza rispondiamo più velocemente e in modo più efficace.”

Insieme con il Ministero della Salute e partner, che ha schierato vaccinatori alle zone colpite. Più di 600 persone sono stati vaccinati a Mbandaka e Wangata zone sanitarie.

Finora, 2200 dosi di vaccino sono state consegnate e più sono attesi per la fine della settimana.

OMS si impegna ad applicare le lezioni apprese nelle precedenti epidemie di Ebola, tra cui anche un maggiore impegno con le comunità e con le autorità sanitarie locali conducono la risposta a livello locale. Che ha raggiunto fuori ai gruppi comunitari chiave, come leader della comunità, leader religiosi e gruppi giovanili nelle zone colpite.

Nota per i redattori – figure chiave
I recenti focolai di Ebola in Repubblica Democratica del Congo

11 scoppio: provincia di Mbandaka, Équateur.
In corso. Dichiarato il 1 ° giugno il 2020.
12 casi (9 confermati, 3 probabile). 8 morti
10 ° scoppio: Nord Kivu, Sud Kivu e Ituri province
In corso. Dichiarato il 1 Agosto 2018.
3463 casi (3317 confermati e 146 probabile). Di questi, 2280 persone sono morte e 1.171 sono sopravvissuti.
9 scoppio: provincia di Mbandaka, Équateur.
Dichiarato l’8 maggio 2018 e si è concluso il 24 luglio 2018.
54 casi (38 confermati e 16 probabili). Di questi, 33 sono morti e 21 sono sopravvissuti.

www.afro.who.int/news/no-link-between-two-ongoing-ebola-outbreaks-democratic-republic-congo

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.