Categories
Uncategorized

ODZ piscina del Ministro

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

ODZ piscina del Ministro

Pochi mesi dopo è stato nominato segretario parlamentare per le terre nel 2013, l’allora Planning Autorità ha approvato un programma esterno Development Zone (ODZ) per trasformare uno sviluppo rurale fatiscente appartenenti a Ian Borg (ora il Ministro delle infrastrutture in amministrazione di Robert Abela) in una casa.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Sono messo alle strette infatti tra queste due cose: da una parte il desiderio di essere sciolto dal corpo per essere con Cristo, il che sarebbe assai meglio; d'altra parte, è più necessario per voi che io rimanga nella carne.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Nel 2018, la Commissione di progettazione ha concesso Borg un permesso di trasformare un campo adiacente alla sua casa in una piscina e area ricreativa paesaggistico. Ma una corte d’appello ha ribaltato tale decisione, raccomandando che essa dovrebbe essere riconsiderato da un tribunale d’appello con una composizione diversa.

La questione è appena prima che la Commissione di progettazione, che ha risolto il problema a favore del ministro Borg. Egli è stato concesso il permesso di tanto atteso per una piscina vicino a casa sua. Si trova su un terreno ODZ nella frazione di Santa Katerina nei limiti di Rabat.

Le ragioni addotte per l’approvazione sono interessanti. La Commissione ha concluso che il progetto era accettabile perché, a differenza di domanda precedente di Borg per un permesso, la piscina è ad essere situati sul “terreno disturbato.”

La piscina a forma di diamante 40 metri quadri si adatterebbe in un serbatoio agricolo senza occupare ulteriore terreno.

Durante l’udienza, l’obiettore, Noel Ciantar, ha sostenuto che il progetto è stato un ‘riqualificazione’, non eun nuovo sviluppo’ ed è trasgredito le norme del Piano locale, che specificamente proibiscono lo sviluppo di piscine.

Tuttavia, la Commissione di progettazione, sotto Martin Camilleri, ha concluso all’unanimità che la proposta era davvero completamente diverso per l’applicazione originale. Inoltre, la politica Piano Locale in questione ha permesso nuovi sviluppi in quanto non comporta alcun ulteriore terreno in fase di ripresa.

Quali che siano i meriti di interpretazione della politica di pianificazione, tutta la vicenda lascia un sapore sgradevole in bocca.

Qualsiasi esame obiettivo di questa saga spiacente potrebbe trovare che, tecnicamente, tutte le norme e le procedure che interessano questa domanda di costruzione sono stati seguiti, a quanto pare alla lettera.

Ma il pubblico sa anche che gli avvocati o architetti che conoscono il loro senso attraverso l’arcano e le regole che disciplinano permissive ODZ invariabilmente trovare un modo per loro violare a vantaggio del loro cliente.

L’essenza di questo caso sta nella dubbi sul fatto che un ministro – come Borg (attualmente il Ministro delle infrastrutture) – ha deliberato entro lo spirito delle regole di pianificazione. Qualora egli non ha messo in pausa prima di proseguire il suo permesso, dopo le preoccupazioni iniziali a questo proposito sono state sollevate due anni fa?

Un ministro che è stato sensibile alle implicazioni di quello che stava facendo – e il contraccolpo politico che era destinata ad attirare da quelle non come privilegio – avrebbe sicuramente ritirato la sua offerta dopo che la corte d’appello ha trovato contro di lui in quanto chiaramente in dubbio la proprietà di quello che stava facendo.

Nella corte dell’opinione pubblica, Borg, attraverso le sue azioni, è stato condannato – a torto oa ragione – per mostrare disprezzo verso l’ambiente e la materia sensibile della destinazione dei terreni, mentre bulldozer avanti con il suo road costruire progetti.

Come figura pubblica di spicco, ha anche minato l’impegno assunto dal nuovo ministro per la pianificazione per proteggere ODZ e ha fissato un cattivo esempio per il resto della popolazione che le regole di pianificazione non sono da rispettare, ma possono essere eluse da qualsiasi pianificazione tecnica dispositivo disponibile.

C’è da meravigliarsi allora che le norme di pianificazione di Malta sono considerati con tale disprezzo cinico?

timesofmalta.com/articles/view/ministers-odz-swimming-pool.798597?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-16

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.