Categories
Uncategorized

OMS di apertura del direttore generale osserva al briefing media su COVID-19 – 15 giugno 2020

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

OMS di apertura del direttore generale osserva al briefing media su COVID-19 – 15 giugno 2020

Buongiorno, buon pomeriggio e buona serata.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Chi altri avrò per me in cielo? Fuori di te nulla bramo sulla terra.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

A livello mondiale, più di 7,8 milioni di casi di COVID-19 sono ormai stati segnalati l’OMS, e più di 430.000 morti.

Ci sono voluti più di 2 mesi per i primi 100.000 casi da segnalare. Per le ultime due settimane, più di 100.000 nuovi casi sono stati segnalati quasi ogni singolo giorno.

Quasi il 75% dei casi recenti provengono da 10 paesi, per lo più nelle Americhe e in Asia meridionale.

Tuttavia, vediamo anche il numero di casi in aumento in Africa, Europa dell’Est, Asia centrale e Medio Oriente.

Anche nei paesi che hanno dimostrato la capacità di trasmissione sopprimere, i paesi devono rimanere attenti alla possibilità di rinascita.

La scorsa settimana, la Cina ha registrato un nuovo cluster di casi a Pechino, dopo più di 50 giorni senza un caso in quella città. Sono ora disponibili più di 100 casi.

L’origine e la portata del focolaio sono oggetto di indagine.

===

Nonostante la risposta globale in corso per il COVID-19 pandemica, non possiamo perdere di vista altri problemi di salute pubblica significativi, tra cui l’influenza.

Influenza colpisce ogni paese ogni anno, e prende il suo pedaggio mortale.

Come si entra sud della stagione nell’emisfero influenzale e iniziare la pianificazione per la stagione nell’emisfero settentrionale, dobbiamo fare in modo che l’influenza rimane una priorità assoluta.

Co-circolazione di COVID-19 e l’influenza può peggiorare l’impatto sui sistemi sanitari che sono già travolto.

Più di 500 milioni di persone sono vaccinati contro l’influenza ogni anno, sulla base delle raccomandazioni dell’OMS sulla composizione dei vaccini antinfluenzali.

Queste raccomandazioni sono basate su campioni di dati e virus raccolti e analizzati dal Global Influenza Surveillance dell’OMS e di reazione, o GISRS.

Il sistema GISRS è in funzione dal 1952 e vorrei ringraziare i più di 125 paesi che vi partecipano.

Nel corso degli ultimi 8 anni, significativo rafforzamento del sistema è stato reso possibile attraverso il caso di pandemia influenzale Framework, e vorrei anche ringraziare il pubblico e partner del settore privato che partecipano a questo sistema globale.

L’infrastruttura, le persone, le competenze e l’esperienza accumulate attraverso GISRS, Collaborating Centers, e centri di influenza nazionali sono stati la base per la rilevazione COVID-19.

Tuttavia, questo sistema ben consolidato è ora vedendo sfide significative.

la sorveglianza dell’influenza è stato né sospeso o è in declino in molti paesi, e v’è stato un netto calo la condivisione di informazioni influenza e virus a causa della COVID-19 pandemia.

Rispetto agli ultimi tre anni, abbiamo visto una drastica riduzione del numero di campioni analizzati per l’influenza a livello globale.

Abbiamo anche visto una diminuzione del 62% nel numero delle spedizioni di virus a WHO Collaborating Centers, e una diminuzione del 94% nel numero di virus influenzali con dati di sequenze genetiche caricati nel database GISAID.

Tali decrementi sono dovuti ad una combinazione di problemi, tra cui la riproposizione del personale e dei rifornimenti, laboratori oppressi, e restrizioni di trasporto.

Queste interruzioni possono avere effetti a breve e lungo termine, come la perdita di capacità di rilevare e segnalare nuovi virus influenzali con potenziale pandemico.

Come molti di voi sanno, due volte l’anno che convoca un gruppo di esperti che insieme analizzano i ceppi influenzali circolanti. Sulla base delle loro analisi selezionano i virus che dovrebbe essere bersaglio di vaccini influenzali per la prossima stagione in ogni emisfero.

Per sapere quali i virus sono in circolazione, che si affida a informazioni provenienti da paesi segnalati attraverso GISRS, che usiamo per fare raccomandazioni per la composizione dei vaccini antinfluenzali.

Questo ci aiuterà a prevenire casi più gravi di influenza e più morti.

Che ha pubblicato una guida su come integrare la sorveglianza per COVID-19 nella sorveglianza dell’influenza di routine come un modo efficace per monitorare entrambi questi importanti virus respiratori.

Questo non è solo conveniente, è anche essenziale per proteggere il mondo contro la prossima stagione influenzale.

Il Southern stagione influenzale nell’emisfero è già in corso. Non c’è tempo da perdere.

Ti ringrazio.

www.who.int/dg/speeches/detail/who-director-general-s-opening-remarks-at-the-media-briefing-on-covid-19—15-june-2020

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.