Categories
Uncategorized

OPS emette una guida per ridurre COVID-19 di trasmissione tra indigeni, i gruppi afro-discendenti

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

OPS emette una guida per ridurre COVID-19 di trasmissione tra indigeni, i gruppi afro-discendenti
8 giugno 2020
Washington, DC, 8 Giugno 2020 (OPS) -Il Pan American Health Organization ha pubblicato una guida con le raccomandazioni sulle misure per ridurre COVID-19 di trasmissione tra le popolazioni indigene, afro-discendenti, e di altri gruppi etnici. Questi attenzione per promuovere l’igiene, distanziamento sociale, e migliorare l’accesso ai servizi sanitari di base nelle loro comunità.

Le note di orientamento OPS che questi gruppi devono affrontare sfide singolari, come i livelli di povertà più elevati, mancanza di accesso ad alcuni servizi di base come acqua e servizi igienico-sanitari, e le barriere culturali, tra cui le barriere linguistiche. Altri fattori che possono aumentare la loro vulnerabilità includono barriere di accesso del servizio sanitario, una maggiore prevalenza di malattie croniche, meno l’accesso a reti di sicurezza sociale, la sfiducia causata da una storia di razzismo, e alti livelli di lavoro informale tra i membri di queste comunità.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure neanche uno di essi cadrà a terra senza che il Padre vostro lo voglia. Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati; non abbiate dunque timore: voi valete più di molti passeri!

----------------------------------------------------------------------------------------------

L’impatto della COVID-19 pandemia tra i popoli indigeni e afro-discendenti, che in genere vivono lontano dai servizi sanitari, “può essere mitigati se questi gruppi partecipano fin dall’inizio in ogni decisione che riguarda la loro salute e, con il sostegno al settore sanitario, abbracciare misure di prevenzione e connettersi con la rete di servizi sanitari se COVID-19 impatti loro territori “, dice il documento OPS.

Nel bacino amazzonico, per esempio, ci sono le popolazioni indigene in oltre 2.400 territori e 800 comunità, circa 200 dei quali vivono in isolamento volontario. “Sfide per la salute documentati in queste popolazioni sono la tubercolosi, la malaria, e il vaccino malattie prevenibili come il morbillo e la febbre gialla. Ciò è aggravato dal insicurezza alimentare, che colpisce l’85% della popolazione, e la mancanza di servizi idrici e fognari,”le note di orientamento.

Le ragioni che i gruppi etnici possono incontrare maggiori rischi di contrarre COVID-19 includono barriere per l’adozione di certe pratiche igieniche di base, come ad esempio lavarsi le mani se non c’è acqua e sapone, e la difficoltà a praticare distanziamento sociale, che non può essere culturalmente accettabile o pratico, le PAHO note su documenti. “Questi problemi devono essere risolti mediante misure promosse dal punto di vista indigeni o afrodiscendenti, con il sostegno settore sanitario e / o in altri settori coinvolti nel soddisfare esigenze prioritarie come sapone per il lavaggio delle mani,” aggiunge.

Unaltra sfida per queste comunità è la mancanza di accesso alle culturalmente appropriati, i servizi di base di buona qualità in grado di gestire potenziali COVID-19 casi in queste popolazioni. OPS raccomanda che la cura per COVID-19 dovrebbe essere lavoratori compreso e che l’assistenza sanitaria nelle comunità indigene e afro-discendenti dovrebbe coordinare le azioni con i leader della comunità per la trasmissione di tutte le informazioni necessarie alle comunità.

Il documento PAHO comprende raccomandazioni per i gruppi indigeni, afro-discendenti e altri gruppi etnici, per i loro leader di comunità, governi e personale sanitario. A questo proposito, suggerisce che i governi dovrebbero promuovere le opportunità di partecipazione e di dialogo, non solo a che fare con gli effetti immediati di COVID-19, ma anche per gestire la fase di post-emergenza, che dovrebbe includere il recupero economico e sociale.

la guida di PAHO suggerisce che è importante “assicurare che tutti i membri della famiglia sanno cosa fare se qualcuno in famiglia scende con COVID-19 ed il sostegno specifico che dovrebbe fornire. Va tenuto presente che in alcune comunità, il concetto occidentale di “famiglia” spesso non è applicabile, con “famiglie”, comprensivi di famiglia allargata, che rappresenta la comunità nel suo insieme “, dice la guida.

La comunicazione è anche la chiave per raggiungere i gruppi etnici, e le autorità sanitarie dovrebbe fornire informazioni in lingue indigene, con messaggi culturalmente appropriati utilizzando simboli e immagini ove possibile, validati dalla comunità, OPS dice.

Esso aggiunge che ogni misura che i governi prendano dovrebbe tener conto delle realtà culturali di questi gruppi, e delinea la necessità di misure per proteggere questi territori, come le azioni per fornire acqua potabile, sapone e disinfettanti, così come cibo e altri beni di prima necessità.

Per quanto riguarda la corretta gestione dei cadaveri nel contesto di COVID-19, le note del documento è importante seguire i protocolli e le linee guida con risposte specifiche che sono sicuri nazionali, dignitosa, culturalmente accettabile, e su misura per le tradizioni ei costumi della indigeni popoli, afro-discendenti, e di altri gruppi etnici, tenendo conto della OPS / OMS raccomandazioni sulla gestione del cadavere.

Contatti
Leticia Linn
Sebastian Oliel
Ashley Baldwin
[email protected]

www.paho.org/en/news/8-6-2020-paho-issues-guidance-reduce-covid-19-transmission-among-indigenous-afro-descendant

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.