Categories
Uncategorized

segnalazione Sud Sudan rafforza di decessi dovuti a COVID-19

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

segnalazione Sud Sudan rafforza di decessi dovuti a COVID-19

Dall’inizio del coronavirus 2019 (COVID-19) pandemia in Sud Sudan, il Ministero della Salute attraverso il suo call center, le interazioni con le persone delle risorse della comunità, i media e altre fonti informali hanno ricevuto segnalazioni di morti inspiegabili nelle comunità.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Costui rispose: «Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente e il prossimo tuo come te stesso».


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Per affrontare le segnalazioni aneddotiche di aumentare le morti misteriose di comunità che sono attualmente non sono ben studiati in mezzo a preoccupazioni di sicurezza durante il seppellimento come sollevato da parte del pubblico, il Ministero della Salute in collaborazione con l’OMS e partner ha istituito una squadra di sorveglianza della mortalità COVID-19.

La squadra sosterrà la raccolta di informazioni sulle COVID-19 avvisi di morte da diverse fonti principali.

“Comprendere il numero di vite perse a COVID-19 ci aiuterà a conoscere la portata e il progresso del focolaio e prendere una decisione informata sia individualmente che collettivamente”, ha detto il dottor Richard Laku, l’Incident Manager per la risposta COVID-19 al Ministero della Salute.

In Sud Sudan, è comune e tradizionale per le famiglie, gli amici e la comunità per esprimere le condoglianze, offrono comfort e sostegno frequentando il funerale, sepoltura e servizio commemorativo. Questi eventi compromettono in modo significativo i requisiti distanziamento sociale e sono il principio rischio di COVID-19 diffusione associati con i funerali.

Con COVID-19, il rischio di infezione da resti umani è bassa e relativo al contatto con fluidi infetti e biancheria contaminati o superfici. Tuttavia, la sicurezza di tutti che i corpi maniglie dovrebbe essere una priorità assoluta.

Sud Sudan ha dichiarato il suo primo caso di COVID-19 il 5 aprile 2020 e registrato 1 830 casi e 32 decessi (13 facility e 19 morti comunità) con tasso di letalità (CFR) del 1,75%. Come del 18 giugno 2020, almeno 16 contee sono state colpite in tutto il paese e la città di Juba è la più colpita con almeno 1 657 casi confermati.

In risposta allo scoppio, il Ministero della Salute con il supporto di OMS, le altre agenzie delle Nazioni Unite, Centri statunitensi per il controllo e partner di malattia hanno scalato le attività di prevenzione e risposta.

La scorsa settimana, il Ministero della Salute in collaborazione con l’OMS e il Sud Sudan Croce Rossa addestrati Ministero 19 a livello statale nazionale e di salute funzionari della sanità pubblica sulla segnalazione di decessi dovuti a COVID-19.

I professionisti addestrati a raccogliere informazioni sugli avvisi di COVID-19 morti da parte della comunità in collaborazione con il call center, gli ufficiali di sorveglianza, obitori degli ospedali, e le altre persone di riferimento della comunità; indagare e la raccolta di campioni da tutto riferito COVID1-19 morti e garantire che tutti i nuovi morti a causa di COVID- 19 sono integrati nel database master in Public Health Emergency Operations Center (PHEOC).

“Verifica della morte può essere eseguita da professionisti addestrati a farlo, in linea con le linee guida del Ministero della Salute. Ora siamo ben attrezzati per monitorare e verificare le morti inspiegabili nella comunità per misurare l’impatto della pandemia”, ha detto il signor Angelo G. Thon Kouch, il vice direttore per la preparazione e risposta alle emergenze presso il Ministero della Salute e Capo delle Operazioni per COVID-19 nel PHEOC.

Lavorando con le comunità, operatori sanitari di comunità, operatori sanitari Boma, e gli amministratori comunali, i professionisti addestrati condurranno indagini per determinare dove le morti della comunità si stanno verificando e accertare la causa della morte.

“Indagare morti di comunità è una componente critica di COVID-19 di sorveglianza, e le decisioni di analisi con informazioni su dove testare e gestione dei casi hanno bisogno di essere migliorato per evitare che COVID-19 morti”, ha detto il dottor Wamala Joseph, Paese preparazione e regolamento sanitario internazionale Officer per OMS Sud Sudan.

Una volta verificato, le squadre saranno impiegate per indagare sulle morti, campioni raccogliere, e sostenere le famiglie a condurre sepolture di sicurezza e dignità.

I punti focali sono stati identificati a Juba Teaching Hospital e obitori Juba militare Referral Hospital per garantire che tutte le morti che soddisfano la definizione COVID-19 caso di morte nella camera mortuaria sono campioni prelevati per le analisi.

Un importante obiettivo della corrente di risposta COVID-19 comporta rallentare e fermare la trasmissione e la prevenzione COVID-19 morti”, ha detto il dottor Olushayo Olu, OMS Rappresentante per il Sud Sudan. “Le informazioni sul COVID-19 decessi correlati guiderà i nostri interventi a quelle comunità per prevenire le morti che si verificano migliorando l’accesso al test puntuale, la diagnosi, la cura e la gestione clinica”.

La fase iniziale della sorveglianza della mortalità COVID-19 sarà implementato a Juba in cui la trasmissione comunità è attualmente in corso e dove ci sono crescenti segnalazioni di morti della comunità.

I piani sono in corso per stabilire le squadre simili per facilitare il rafforzamento della sorveglianza della mortalità in altre località al di fuori Juba.

In linea con il regolamento sanitario internazionale (RSI 2005), l’OMS sta supportando il Ministero della Salute per rafforzare le capacità esistenti per attenuare il rischio di diffusione e il miglioramento delle capacità per la sorveglianza, la ricerca di contatti, le squadre di risposta rapida, indagini di laboratorio, la gestione del caso garantendo nel contempo adeguate coinvolgimento della comunità e sensibilizzazione COVID-19 prevenzione e l’accesso ai medicinali necessari e logistica per risposta ottimale scoppio.

Il COVID-19 risposta WHO Sud Sudan è finanziato dal Dipartimento per lo sviluppo internazionale (DFID), Regno Unito, l’Unione Europea, l’aiuto umanitario dell’Unione europea, il governo della Germania, la Repubblica popolare cinese e la risposta alle emergenze centrale delle Nazioni Unite Fondo (CERF).

Per ulteriori informazioni, contattare:

Dr Richard Lako, COVID -19 Incident Manager, Ministero della Salute; Cellulare: +211926592520; E-mail: [email protected]

Dr Wamala Joseph Francis, Country preparazione e RSI (CPI) ufficiale, che; Cellulare: +211923362401; E-mail: [email protected]

www.afro.who.int/news/south-sudan-strengthens-reporting-deaths-due-covid-19?country=876&name=South%20Sudan

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.