Categories
Uncategorized

Siamo tutti chiedendo di esser

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Siamo tutti chiedendo di essere derubati?

Un nuovo sito web chiamato PleaseRobMe.com non fa altro che aggregati di check-in condivisi pubblicamente, ma il suo nome e lo scopo tentativo di far luce sugli effetti collaterali pericolosi di location-sharing.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Ai ricchi in questo mondo raccomanda di non essere orgogliosi, di non riporre la speranza sull'incertezza delle ricchezze, ma in Dio, che tutto ci dà con abbondanza perché ne possiamo godere.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Non è un segreto che quando si condivide la tua posizione tramite Google Buzz e Foursquare si sta esponendo le informazioni che potrebbero mettere a rischio. Molti di noi location-sharing ottenere così coinvolti nella novità e bonus associati con il nostro comportamento che ci dimentichiamo le implicazioni delle nostre azioni. PleaseRobMe.com mira a rendere più consapevoli.

Mentre la funzionalità del sito è minimo nel migliore dei casi, il fatto che è possibile visualizzare un livestream di check-in – con i dati aggregati da Foursquare e Twitter – e filtro per località o il nome Twitter è destinata ad essere un po ‘stridente.

Il punto è spinto a casa con la terminologia a livello di sito, che si rivolge a ipotetica aspiranti ladri. Check-in si fa riferimento come “recenti case vuote” e “nuove opportunità”, e il nome del sito da solo è sicuro di sollevare qualche sopracciglio.

Il sito è stato creato da tre individui intraprendenti che non sono realmente fuori per voi derubato. Ecco come descrivono il problema creato da check-in e lo scopo del sito:

Il pericolo è pubblicamente dire alla gente dove sei Questo è perché lascia un posto siete sicuramente nona casa Così qui siamo,.. Su un lato ci stiamo lasciando le luci accese quando andremo in vacanza , e dall’altra stiamo dicendo a tutti su Internet non siamo a casa. diventa ancora peggio se si dispone di ‘amici’ che vogliono colonizzare la vostra casa. Questo significa che devono inserire l’indirizzo, per dire a tutti dove si sono. il suo indirizzo .. su Internet .. Ora si sa che cosa fare quando le persone raggiungere per la loro telefono non appena entrano in casa vostra. E ‘vero, li schiaffo in faccia.”

Questi ragazzi hanno un punto legittima. Storie di aggiornamenti di stato che portano a furti con scasso sono sempre all’ordine del giorno. Si può ricordare che il video podcaster Israele Hyman è stato derubato dopo tweeting che era fuori era fuori città, e ci sono prove anche per sostenere l’idea che i ladri si rivolgono ai social media per trovare i loro obiettivi.

Così sono Foursquare, Loopt, Google Buzz e tutti gli altri siti solo che ci rendono tutti i bersagli più facili? Location-sharing sta diventando una tendenza così popolare questo anno che non sembra probabile che il sito farà molto per frenare il comportamento. Se c’è una cosa simile come sicuro location-sharing, tuttavia, speriamo si pratica.

mashable.com/2010/02/17/pleaserobme/?europe=true

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.