Categories
Uncategorized

Toro (DO)

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Toro (DO)
Da Wikipedia, l’enciclopedia libera
Vai a navigationJump per la ricerca
Coordinate: 41 ° 31’32 “N 5 ° 23’28” W

Per il comune di Toro, vedere Toro, Zamora.
Toro DOP
regione del vino
DO Toro location.svg
Toro DOP nella provincia di Zamora nella regione di Castiglia e León
Nome ufficiale D.O. Toro
Anno di creazione 1987 [1]
paese Spagna
Dimensioni degli appezzamenti coltivati ​​5.555 ettari (13,727 acri) [1]
Numero cantine 63 [2]
Vino prodotto 33,513 ettolitri [1]
Commenti dei dati per 2016/2017 [1]
Toro è uno spagnolo Denominación de Origen Protegida (DOP) per i vini della provincia di Zamora, che è nel nord-ovest di Castiglia e Léon (Spagna). L’area coperta dalla DOP è nell’angolo sud-orientale della provincia di Zamora e comprende le terre conosciute come Tierra del Vino, Valle del Guareña e Tierra de Toro. Confina con le terre conosciute come Terra del Pan e Tierra de Campos. Ci sono 8.000 ettari a vigneto, di cui 5.500 sono registrati presso il Consejo Regulador DOP (Consejo Regulador).

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Noi abbiamo riconosciuto e creduto all'amore che Dio ha per noi. Dio è amore; chi sta nell'amore dimora in Dio e Dio dimora in lui.

----------------------------------------------------------------------------------------------

Contenuti
1 Storia
2 Clima
3 Soil
4 vitigni autorizzati
5 vini prodotti
6 Vedi anche
7 Riferimenti
8 Collegamenti esterni
Storia

Le uve di Toro.

Vino rosso da Toro ha fatto da uve Tinta de Toro (Tempranillo).
Il vino è stato fatto in Toro a partire dalla fine del secolo aC prima, quando gli antichi Greci insegnarono le tribù celtiche locali. Nel Medioevo, i vini di Toro sono stati i primi ad essere negoziati nella regione del fiume Duero.

Re Alfonso IX concesse terre a diversi ordini religiosi con l’intesa che avrebbero piantare viti, e molte delle 40 chiese che esistono nella città di Toro oggi sono stati costruiti grazie alla ricchezza generata dal commercio del vino. La reputazione dei vini di Toro è cresciuto e ha cominciato ad essere venduto in altre città più lontane come Siviglia e Palencia. In questo momento i produttori di vino costruite cantine sotterranee (bodegas) al fine di ottenere vini di qualità migliore e di avere il controllo della temperatura più efficace.

Alla fine del 19 ° secolo grandi quantità di vino sono stati esportati in Francia durante la crisi fillossera, che non ha influenzato i vitigni locali come sono stati protetti dal terreno sabbioso. Per questo motivo, i vitigni di altre regioni della Spagna sono stati sostituiti da viti da Toro. Per questo motivo, Toro ha ancora un certo numero di molto vecchi vigneti con pre-fillossera Tinta de Toro, che negli ultimi anni sono stati utilizzati per l’uva di origine per cuvée speciali.

Il Toro DOP è stato creato nel 1987, e oggi è uno dei principali DOP vino della Spagna. [1]

Clima
La Dop ha un clima continentale estremo (estati lunghe e calde, inverni freddi) con influenze atlantiche. Temperature variano notevolmente, da -11 ° C in inverno a 37 ° C in estate. Precipitazioni è leggero, circa 350-400 mm all’anno. Ore di sole ricevuti sono circa 2.600 all’anno con un massimo di 3.000.

Suolo
Il terreno è formato da sedimenti di sabbia, argille e Puddingstone calce-cuscinetto, che producono un oscuro terriccio calce-cuscinetto, con fini e sabbie grossolane.

I vigneti sono ad altezze comprese tra 620 me 750 m sul livello del mare.

Vitigni autorizzati
uve rosse: (. [syn di Tempranillo) Tinta de Toro, Garnacha
Le uve bianche: Verdejo, Malvasia [1]
I vini prodotti
I vini rossi sono prevalentemente realizzati con uve 100% Tinta de Toro. ci sono diversi tipi di rossi:
Rosso giovane: meglio bevuto entro l’anno di produzione
Roble: un rosso giovane di età compresa tra tre e sei mesi (può contenere alcune Garnacha)
Allevamento: invecchiato per almeno due anni, di cui almeno sei mesi in botti di rovere
Reserva: invecchiato per almeno tre anni, di cui un anno in botti di rovere
Gran Reserva: invecchiato per almeno cinque anni, di cui due anni in botti di rovere
I vini rosati sono fatti dal 50% Tinta de Toro e il 50% Garnacha
I vini bianchi sono al 100% o 100% Verdejo Malvasía

en.wikipedia.org/wiki/Toro_%28DO%29

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.