Categories
Uncategorized

Turismo a un bivio

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

--------------------------------------------------------------------------------------------------
Booking.com
Chi va in giro sparlando svela il segreto, lo spirito fidato nasconde ogni cosa.
----------------------------------------------------------------------------------------------

Turismo a un bivio

mete turistiche di Malta sono irriconoscibili rispetto a un anno fa, quando i turisti hanno affollato giorno e notte intorno bar, ristoranti e spiagge. L’arresto pandemia ha avuto un effetto devastante sul settore turistico, con molti posti di lavoro persi e le imprese di fronte a sfide di liquidità e solvibilità.

Quando l’aeroporto internazionale di Malta riapre il 1 ° luglio molti sperano che i turisti avranno inizio con cautela volando a godere del clima gloriosa che caratterizza le estati maltesi. Realisticamente, pochi si aspettano che il numero di turisti che visitano l’isola quest’anno sarà da nessuna parte vicino a quello che era l’anno scorso.

Ci sono ancora dubbi sul fatto che il problema medico è davvero dietro di noi. Ancora più importante, molti europei non potrebbe desiderare di prendere il rischio di essere coinvolti in un altro blocco dovrebbe scoppiare l’emergenza medica.

Le autorità sanitarie in Italia, Germania e Regno Unito tra gli altri sono stati sollecitando i loro cittadini a optare per staycations quest’anno come i persiste incertezza mediche. Questa non è una buona notizia per paesi come Malta e la Grecia, dove l’industria del turismo ha una quota significativa per l’economia.

Molte imprese locali che prosperano sul turismo hanno introdotto tattica ben ponderata per promuovere il turismo domestico, assistito dal incentivi statali di € 100 dato a ogni persona sopra i 16 da spendere per sistemazione in albergo o ristoranti.

Ci sono state alcune buone notizie per le famiglie locali nel modo di aggiustamenti significativi prezzi per sistemazione in hotel per week-end e soggiorni brevi.

Il ritorno dei turisti sarebbe una buona notizia per molti che dipendono da questo settore per il loro sostentamento. Ma molti altri sono ri-abbracciare il relativo rallentamento negli elementi ambientali esterni che hanno caratterizzato la loro vita quotidiana. ingorghi del traffico, l’inquinamento acustico, le strade sporche e spiagge affollate sono alcuni degli aspetti sgradevoli della over-turismo. Molti abitanti sperano comprensibilmente che la pandemia servirà come un’opportunità per creare un cambiamento permanente nel modello di turismo d’affari.

Sarebbe un errore per tornare al precedente modello di ‘turisti, turisti e più turisti. Abbiamo un’opportunità unica volta-in-a-vita a ri-fare l’industria del turismo in modo che possa avere un impatto più positivo su un gruppo più ampio di persone del luogo, migliorando la mobilità a basso impatto ambientale e il consumo e investimenti a lungo termine economica.

Il ministro del Turismo avrebbe anche fare bene per affrontare alcune questioni preoccupanti nelle operazioni del Malta Tourism Authority. Il Comitato dei conti pubblici ha recentemente rivelato la mancanza di responsabilità e trasparenza nel modo in cui il MTA gestisce il proprio budget di marketing finanziato con i soldi dei contribuenti.

Il MTA dovrebbe concentrarsi maggiormente sugli standard di riqualificazione al fine di garantire, per esempio, che le nostre limitate spiagge non sono prese in carico dalle carovane che sono diventate una caratteristica brutta quasi permanente sulla costa limitata accessibili ai bagnanti.

Altrettanto importante è il miglioramento delle competenze di coloro che si occupano con i turisti nel loro lavoro ogni giorno. L’industria è sempre dipendente da l’impiego di lavoratori poco qualificati, lavoratori precari non addestrati in ristoranti e alberghi, e questo non fa nulla per migliorare l’esperienza dei visitatori.

Aggiornamento nostri mezzi prodotti turismo stendere un tappeto rosso per i visitatori che scelgono Malta come meta delle loro vacanze. Oggi tutto si inizia a parlare di posti di lavoro, posti di lavoro, posti di lavoro, il che significa alberghi, compagnie aeree e ristoranti. Ma il turismo è a un bivio.

I politici non dovrebbero perdere questa preziosa finestra di opportunità per ripensare e reinventare l’economia dei visitatori. Noi non deve essere guidata dalla nostalgia, ma da una visione di un settore che aggiunge valore a tutta la comunità.

https://timesofmalta.com/articles/view/tourism-at-a-crossroads.799155?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-19

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.