Categories
Uncategorized

Uguaglianza e regresso – Ranier Fsadni

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Uguaglianza e regresso – Ranier Fsadni
Bill ha bisogno emendamento che aggiunge riferimento esplicito alla Convenzione europea

Lunedi ‘, il Parlamento riprenderà la discussione del progetto di legge uguaglianza (e un disegno di legge relativo alla creazione di un corpo giudicante). Mentre tutti hanno accolto con favore questa legge completa, alcune parti e lacune sono state soddisfatte con la critica seria, non da ultimo da quarti Chiesa-correlati. È la preoccupazione giustificata?

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Al contrario, vivendo secondo la verità nella carità, cerchiamo di crescere in ogni cosa verso di lui, che è il capo, Cristo.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

Beh si. Non è necessario essere un tipo churchy, sia, o anche avere la libertà delle istituzioni religiose in mente.

Per essere chiari, il progetto di legge è generalmente eccellente. Esso recepisce gli standard europei di uguaglianza e di non discriminazione sotto un unico atto giuridico. Si farà una discriminazione inaccettabile più difficile.

La Germania ha approvato una legge simile nel 2006, il Regno Unito nel 2010. Eun bene che Malta li si unisce nel 2020. Purtroppo, non è solo mettersi al passo con questi paesi.

Questa legge, nella sua forma attuale progetto, non lo faranno ‘europeizzare’ Malta. Ci vorranno due passi in avanti in materia di parità per alcuni, ma un passo indietro sulla parità e la libertà per gli altri. Non ha a. Se altri paesi europei hanno l’uguaglianza avanzato per alcuni senza compromettere i diritti degli altri, perché non possiamo?

Alcuni critici del progetto di legge sono a volte troppo incitato le loro critiche. Hanno preoccupazione espressa circa il divieto di ‘simboli religiosi’ in spazi pubblici ad eccezione di quelli ritenuti, da parte delle autorità secolari, per essere divalore culturale’.

Ora, si può avere una legittima preoccupazione per le autorità secolari decidere cosa come ‘religioso’ e quello che ha (che è, approvato) il valore conta ‘culturale’. Che suona un po ‘come l’interferenza dello stato nella religione. In Francia, ha portato ad alcune conseguenze assurde (un hijab è considerato ‘religiosa’, la kippah è ‘culturale’).

Ma alcuni critici maltesi hanno detto questo ragionamento potrebbe applicarsi a simboli nelle scuole della Chiesa.

La formulazione del disegno di legge, tuttavia, si riferisce agli spazi pubblici. Se lo stato comincia a prendere in considerazione le scuole della Chiesa per essere spazi pubblici, abbiamo un problema più grande per le mani che i simboli: l’acquisizione dei beni della Chiesa.

Altra critica è giustificata. Il progetto non ha un riferimento all’obiezione di coscienza. Inoltre ha alcun esplicito riferimento alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

Il disegno di legge uguaglianza, una volta approvata, avrà la precedenza tutte le altre normative in caso di conflitto, tranne che per la Costituzione. Questo ‘supremazia’ ha senso in molti casi. Ma se si sostituisce la Convenzione europea, qualcosa di sinistro sarà accaduto.

La convenzione è una carta delle libertà fondamentali, che ci protegge contro gli abusi dello Stato. La Corte di Strasburgo ha indipendente di routine trovato che lo Stato maltese ha calpestato i diritti individuali.

Se la convenzione può essere sostituito da un disegno di legge nazionale, l’uguaglianza, vuol dire che lo Stato ha ancora una volta raggiunto la supremazia sui diritti fondamentali. Non più sono loro i diritti umani. Essi sono diventati i diritti civili – la nostra in virtù di appartenenza a questo o quello stato. La concessione da parte dello Stato, non possono in linea di principio essere portati via.

I difensori del disegno di legge nella sua forma attuale storta che se il disegno di legge non ha alcuna supremazia della Costituzione e la Carta è nella Costituzione, allora non ci dovrebbero essere nessuna preoccupazione. Se i diritti fondamentali vengono violati da qualcuno invocando il disegno di legge l’uguaglianza, allora si può andare in tribunale e vincere.

In linea di principio, questo è vero. In pratica, non lo è. Contenzioso è costoso, energia-drenante e può richiedere anni. Gli individui e le scuole di fondi pressato potrebbero evitare controversie a causa della spesa.

Supponiamo che una scuola Chiesa ha i suoi diritti violati. Prende il caso fino a Strasburgo. In cinque anni, vince a titolo definitivo. Sarà la giustizia sono state fatte?

No. Pensateci come un genitore con un bambino in una scuola della Chiesa. Nel corso dei cinque anni, il bambino è entrato liceo … e se ne andò.

scuole della Chiesa non hanno bisogno di lezioni da nessuno su eccellenza accademica
– Ranier Fsadni
Nel frattempo, le vostre donazioni sono andati a finanziare il caso invece di essere investito nella classe del vostro bambino. Giustizia? No, è stato negato il servizio si voleva e che altri genitori europei hanno.

Tutte le esigenze Bill è un emendamento che aggiunge un riferimento esplicito alla Convenzione europea. Non sarebbe sottrarre uno iota dai diritti di uguaglianza concessi dalla legge. Di non includere sarebbe un capriccio. O un segno di disegni nascosti sui diritti fondamentali di tutti – churchy, ateo, qualunque sia.

scuole della Chiesa vogliono anche un riferimento specifico a conferma della tutela della loro ‘carattere religioso’ (full disclosure: mi siedo sul consiglio di amministrazione di una serie di scuole della Chiesa, anche se questa colonna è scritto a titolo personale).

Ancora una volta, questo personaggio è senza dubbio giuridicamente protetta implicitamente, data la direttiva europea che sta dietro questo disegno di legge. Ma la protezione-by-implicazione conta solo in tribunale. Esso non protegge da azioni legali costose vessatorie o di essere intimidire dal pensiero di tali cause.

scuole della Chiesa non chiedono l’esenzione speciale da trattare tutti i bambini con pari dignità, in linea con il disegno di legge uguaglianza. Sono, invece, chiedono l’uguaglianza concesso ad altre scuole in Europa – ad esempio, in Germania e nel Regno Unito.

I genitori con i bambini nelle scuole della Chiesa dovrebbero avere lo stesso diritto di accesso ad un particolare bene e servizio, come quello dei loro omologhi europei. Se non v’è alcun problema con incluso un riferimento che protegge il carattere religioso delle scuole, perché non includerlo? La frase ‘carattere religioso’ o etica è un termine tecnico – non v’è giurisprudenza sufficiente a garantire che non può essere abusato.

scuole della Chiesa non hanno bisogno di lezioni da nessuno su eccellenza accademica. Conducono il modo in tutti i soggetti – dalle arti creative per le scienze a muso duro. Quello che chiedono è per la garanzia di insegnare la religione secondo lo stesso standard di eccellenza.

La religione è come una lingua. E ‘tenuto da immersione in un ambiente, non a memoria. Ha bisogno di conversazione su una varietà di soggetti – con gli insegnanti che esemplificano sia principio e il buon senso. Solo essendo legati alle preoccupazioni reali – come l’ambiente e il cambiamento climatico, la solidarietà e l’economia – può essere insegnato in un modo che produce gli adulti che possono riguardare la fede ai problemi del 21 ° secolo.

Questo è un servizio solo una società diseguale negherebbe l’accesso a. Eun servizio solo distratto governo circa la libertà comprometterebbe.

[email protected]

timesofmalta.com/articles/view/equality-and-regress-ranier-fsadni.799131?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-18

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.