Categories
Uncategorized

Utilizzando Dashboard Crux su Data Studio22 giugno

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Utilizzando Dashboard Crux su Data Studio
22 giugno 2020
FIGURA IN: i tempi di caricamento veloce
Rick Viscomi
Rick Viscomi
cinguettio
GitHub
Glitch
Data Studio è un potente strumento di visualizzazione dei dati che consente di creare cruscotti in cima a grandi fonti di dati, come il Rapporto UX Chrome (Crux). In questa guida, imparare a creare il proprio personalizzato Crux Dashboard per monitorare le tendenze di user experience di un’origine.

Crux Dashboard
Il punto cruciale del cruscotto è costruito con una funzione di Data Studio denominata Comunità connettori. Questo connettore è un collegamento pre-stabilito tra i dati grezzi Crux su BigQuery e le visualizzazioni di Data Studio. Si elimina la necessità per gli utenti del dashboard di scrivere qualsiasi domanda o generano eventuali grafici. Tutto è costruito per voi; tutto ciò che serve è quello di fornire un’origine e un cruscotto personalizzato verrà generato per voi.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.

----------------------------------------------------------------------------------------------

Creazione di un cruscotto #
Per iniziare, andare a g.co/chromeuxdash. Questo vi porterà alla pagina di connettore di comunità di Crux dove è possibile fornire l’origine per il quale verrà generato il cruscotto. Si noti che prima volta gli utenti possono avere bisogno di completi di autorizzazione o di marketing istruzioni privilegiate.

Connettore Crux Dashboard
Il campo di inserimento testo accetta solo origini, non URL completi. Per esempio:

Origin (supportati)

developers.google.com
URL (non supportato)

developers.google.com/web/tools/chrome-user-experience-report/
Se si omette il protocollo, HTTPS viene assunto. Sottodomini contano, per esempio developers.google.com e www.google.com sono considerate diverse origini.

Alcuni problemi comuni con origini stanno fornendo il protocollo sbagliato, ad esempio http: // invece di https: //, e omettendo il sottodominio quando necessario. Alcuni siti web includono redirect, quindi se example.com reindirizza a www.example.com, allora si dovrebbe utilizzare questi ultimi, che è la versione canonica delle origini. Come regola generale, l’uso a seconda di quale origine utenti vedono nella barra degli indirizzi.

Se la vostra origine non è incluso nel set di dati Crux, è possibile ottenere un messaggio di errore come quello qui sotto. Ci sono oltre 4 milioni origini nel set di dati, ma quello che si desidera non può avere dati sufficienti per essere inclusi.

messaggio di errore Crux Dashboard
Se esiste l’origine, sarete portati alla pagina di schema per il cruscotto. Questo vi mostra tutti i campi che sono inclusi: ogni tipo di connessione efficace, ogni fattore di forma, il mese del rilascio di dati, la distribuzione di prestazioni per ogni metrica, e, naturalmente, il nome dell’origine. Non c’è niente che devi fare o il cambiamento in questa pagina, basta cliccare Crea rapporto per continuare.

schema Crux Dashboard
Utilizzando il cruscotto #
Ogni cruscotto è dotato di tre tipi di pagine:

Panoramica Nucleo Web Vitals
prestazioni Metric
dati demografici degli utenti
Ogni pagina contiene una tabella che mostra le distribuzioni nel corso del tempo per ogni rilascio mensile disponibile. Come i nuovi set di dati vengono rilasciati, si può semplicemente aggiornare la dashboard per ottenere i dati più recenti.

I set di dati mensili vengono rilasciati il ​​secondo Martedì di ogni mese. Ad esempio, il set di dati che consiste di esperienza i dati utente dal mese di maggio viene rilasciato il secondo Martedì del mese di giugno.

Nucleo Web Vitals panoramica #
La prima pagina è una panoramica mensile prestazioni Nucleo Web Vitals della provenienza. Questi sono i più importanti metriche UX che Google consiglia di concentrarsi su.

Panoramica Crux Dashboard Nucleo Web Vitals
Utilizzare la pagina Web Nucleo Vitals per capire come l’origine è vissuta dagli utenti di desktop e di telefonia. Per impostazione predefinita, è selezionato il mese più recente al momento della creazione del cruscotto. Per cambiare tra rilasci mensili più o meno recenti, utilizzare il filtro mese alla parte superiore della pagina.

Si noti che tavoletta è omesso da queste tabelle di default, ma, se necessario, è possibile rimuovere il filtro No Tablet nella configurazione grafico a barre, illustrato di seguito.

Modifica il punto cruciale Dashboard per mostrare compresse su pagina Web Nucleo Vitals
prestazioni Metric #
Dopo la pagina Web Nucleo Vitals, troverete pagine standalone per tutte le metriche nel set di dati Crux.

Pagina Crux Dashboard LCP
In cima ogni pagina è il filtro del dispositivo, che può essere utilizzato per limitare i fattori di forma incluse nei dati dell’esperienza. Ad esempio, è possibile eseguire il drill down specificamente in esperienze di telefonia. Questa impostazione persiste tra le pagine.

Le visualizzazioni primarie su queste pagine sono le distribuzioni mensili di esperienze classificati come “buono”, “Needs Improvement”, e “poveri”. La leggenda color-coded di sotto del grafico indica la gamma di esperienze inclusi nella categoria. Ad esempio, nello screenshot qui sopra, è possibile vedere la percentuale delle più grandi esperienze “buoni” della vernice contentful (LCP) fluttuanti e ottenere un po ‘peggio negli ultimi mesi.

percentuali di “buono” e del mese più recente “poveri” esperienze sono indicate sopra il grafico con un indicatore della differenza percentuale rispetto al mese precedente. Per questa origine, “buone” esperienze LCP è sceso del 3,2% al 56.04% mese su mese.

Attenzione: A causa di un capriccio con Data Studio, è possibile che a volte vedere dati qui. Questo è normale e dovuta al rilascio del mese precedente non essendo disponibile fino a quando il secondo Martedì.

Inoltre, per le metriche come LCP e altri Web Vitals core che forniscono esplicite raccomandazioni percentile, si trova il “P75” metrica tra il “bene” e le percentuali “poveri”. Questo valore corrisponde a 75 ° percentile della provenienza di esperienze utente. In altre parole, il 75% delle esperienze sono meglio di questo valore. Una cosa da notare è che questo vale per la distribuzione complessiva su tutti i dispositivi sull’origine. Commutando dispositivi specifici con il filtro dispositivo non ricalcola il percentile.

Boring avvertimenti tecnici su percentili
dati demografici degli utenti #
Ci sono due dimensioni inclusi nelle pagine demografici degli utenti: dispositivi e tipi di connessione efficaci (ECTS). Queste pagine illustrano la distribuzione di pagine viste su tutta la provenienza per gli utenti in ogni demografico.

La pagina di distribuzione del dispositivo che si riporta il dettaglio del telefono, scrivania, e gli utenti di tablet nel corso del tempo. Molti origini tendono ad avere poco o nessun dato tavoletta in modo vedrete spesso “0%” appende fuori del bordo del grafico.

Pagina dispositivo Crux Dashboard
Allo stesso modo, la pagina di distribuzione ECT mostra la ripartizione del 4G, 3G, 2G, 2G lenta, e le esperienze offline.

Termine chiave: tipi di connessione efficaci sono considerate efficaci perché sono basati su misurazioni di larghezza di banda sui dispositivi degli utenti, e non implicano alcuna tecnologia particolare utilizzata. Ad esempio, un utente desktop sul veloce Wi-Fi può essere etichettato come 4G, mentre una connessione mobile più lenta potrebbe essere etichettato come 2G.

Le distribuzioni di queste dimensioni sono calcolati utilizzando segmenti della vernice prima contentful (FCP) dati di istogramma.

FAQ #
Quando si usa il punto cruciale del cruscotto a differenza di altri strumenti? #
Il punto cruciale Dashboard si basa sugli stessi dati disponibili su BigQuery, ma non c’è bisogno di scrivere una sola riga di SQL per estrarre i dati e non si mai devono preoccuparsi di superare eventuali contingenti esenti. La creazione di un cruscotto è semplice e veloce, tutte le visualizzazioni sono generati per voi, e si ha il controllo di condividerlo con chi vuoi.

Ci sono limitazioni all’uso il punto cruciale Dashboard? #
Essendo basata su mezzi BigQuery che il nocciolo Cruscotto eredita tutte le sue limitazioni. Si è limitato a dati a livello di origine a granularità mensile.

Il nodo cruscotto scambia anche via alcuni della versatilità dei dati grezzi su BigQuery per semplicità e comodità. Ad esempio, le distribuzioni metriche vengono dati solo come “buono”, “le esigenze di miglioramento”, e “poveri”, in contrasto con gli istogrammi completi. Il punto cruciale Dashboard fornisce anche i dati a livello globale, mentre il set di dati BigQuery permette di zoomare su particolari paesi.

Dove posso saperne di più su Data Studio? #
Controlla la Data Studio dispone pagina per maggiori informazioni.

Prestazione

web.dev/chrome-ux-report-data-studio-dashboard/?linkId=91614793

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.