Categories
Uncategorized

voci delle Nazioni Unite ‘orrore’ dopo le notizie di fosse comuni Libia13/06/2020

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

voci delle Nazioni Unite ‘orrore’ dopo le notizie di fosse comuni Libia
Ritagli di vestiti erano sparsi nei pressi di tombe ricoperte di terreno fresco

Le Nazioni Unite ha espresso “orrore” dopo le notizie che otto fosse comuni sono state scoperte in una zona di recente sequestrato dal governo di unità nazionale dopo che le forze fedeli a forte orientale Khalifa Belqasim Haftar ritirò.

--------------------------------------------------------------------------------------------------



Questo Figlio, che è irradiazione della sua gloria e impronta della sua sostanza e sostiene tutto con la potenza della sua parola, dopo aver compiuto la purificazione dei peccati si è assiso alla destra della maestà nell'alto dei cieli.


Subscribe By E-mail:

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner



----------------------------------------------------------------------------------------------

“Note UNSMIL con report di orrore sulla scoperta di almeno otto fosse comuni nei giorni scorsi, la maggior parte dei quali in Tarhuna”, ha detto la missione delle Nazioni Unite in un comunicato su Twitter.

Il diritto internazionale richiede che le autorità conducono indagini tempestive, efficaci e trasparenti in tutti i presunti casi di morti illegali”, ha aggiunto.

Diversi fosse comuni presunti sono stati scoperti nei pressi di Tarhuna, a sudest della capitale Tripoli, da quando è stato sequestrato indietro dalle forze fedeli al governo delle Nazioni Unite-riconosciuta di Accordo Nazionale il 5 giugno.

Un giornalista AFP il Giovedi è stato concesso l’accesso a un sito in cui diversi corpi erano stati scoperti e riesumate dalla Mezzaluna Rossa libica per l’identificazione del giorno prima.

Ritagli di vestiti erano sparsi in tutto il sito vicino tombe ricoperte di terreno fresco.

“Stiamo cercando tutte le fosse comuni per identificare i corpi e restituirli alle loro famiglie”, ha detto il ministro degli interni GNA Fathi Bachagha, che si trovava a Tarhuna il Giovedi.

UNSMIL accolto una decisione il Giovedi dal ministro della Giustizia di istituire un comitato per indagare i reperti.

“Chiediamo ai suoi membri di tempestivamente intraprendere il lavoro volto a garantire le fosse comuni, identificare le vittime, stabilire le cause di morte e di restituzione dei corpi di parente più prossimo”, ha detto.

Separatamente, 160 corpi sono stati scoperti nella camera mortuaria da parte delle forze GNA al loro arrivo in città, secondo il direttore di ospedale pubblico di Tarhuna, Aburawi al-Buzeidi.

I corpi “sono stati trasferiti a Tripoli e Misurata dalla Mezzaluna Rossa”, ha detto ai giornalisti, non dando ulteriore dettaglio.

Tarhuna è stata la base posteriore principale per un’offensiva durata un anno devastante dalle forze orientali a base di Haftar di cogliere la capitale da parte del governo di unità.

forze pro-Haftar sostenuta dalla Russia, Egitto e gli Emirati Arabi Uniti era stato combattendo dall’aprile nel combattimento che ha lasciato centinaia di morti e costretto 200.000 a fuggire dalle loro case.

Nelle ultime settimane la GNA, rinforzato con droni turchi e le difese aeree, ha messo in scena un martellante contro-attacco per riprendere il controllo di tutto il nord-ovest.

Le forze di Haftar questo mese hanno abbandonato le loro posizioni rimanenti nella periferia sud di avanzare le truppe governative.

Gli Stati Uniti, Unione europea e altre potenze straniere hanno chiesto un cessate il fuoco a seguito delle perdite di Haftar a Tripoli.

Ma la GNA risorgente ha promesso di spingere per Sirte, città natale di Gheddafi e l’ultimo importante insediamento prima del confine tradizionale tra Libia ed roccaforte di Haftar a est.

La GNA contro-assalto è l’ultimo round di combattimenti in anni di violenze a seguito del rovesciamento 2011 e l’uccisione di lunga data dittatore Moamer Gheddafi in una rivolta sostenuto dall’Occidente.

timesofmalta.com/articles/view/un-voices-horror-after-reports-of-libya-mass-graves.797964?utm_source=tom&utm_campaign=newsletter&utm_medium=email&utm_content=2020-06-12

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.