Accordo segreto firmato sul campo di pallanuoto pe

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Accordo segreto firmato sul campo di pallanuoto per il Marsascala https://t.co/jnri0xIZZ1

Firmato accordo segreto sul campo di pallanuoto per aprire la strada ad AUM a Marsascala

Un accordo del 2016 non è mai stato presentato al parlamento nonostante coinvolgesse il suolo pubblico

NazionaleMarsascalaGoverno

Dom, 6 giugno 2021, 18:48 Ultimo aggiornamento 6 ore e 18 minuti fa

Jessica Arena

Il sito del nuovo campo, che è al di fuori della zona di sviluppo, è dall’altra parte della baia rispetto al campo attuale su Triq is-Salini.

Quando il governo ha voluto sfrattare il Marsascala Sports Club dai suoi locali di Żonqor per renderlo disponibile per un campus dell’Università americana di Malta, ha firmato un accordo segreto con il club che non è mai stato discusso in parlamento, nonostante la donazione di suolo pubblico.

Il contratto, visto da Times of Malta, è stato firmato il 24 giugno 2016 dall’avvocato Deborah Schembri che all’epoca era segretario parlamentare responsabile per le terre. Altri firmatari includono il presidente del Marsascala SC Aaron Simpson e il tesoriere del club Melchior Busuttil.

Il sito dell’ex piscina nazionale faceva parte del terreno affittato a Sadeen Education Ltd l’11 marzo 2016, per la costruzione di un campus universitario.

Il Marsascala Sports Club afferma di aver ottenuto quel terreno in locazione per 16 anni nel 2005, rinnovabile per altri due mandati di 16 anni ciascuno.

Al club è stato risparmiato l’imminente sfratto dal sito dopo che il signor Justice, ora presidente della Corte Suprema, Mark Chetcuti, ha accolto una richiesta di ingiunzione il 21 giugno, appena tre giorni prima della firma dell’accordo per la costruzione di nuove strutture da parte del governo.

Cosa dice l’accordo segreto

Il governo ha accettato di aggiornare l’impianto di Żonqor e di costruire un nuovo campo di pallanuoto a proprie spese entro cinque anni dall’accordo e di trasferire l’impianto finito al Marsascala SC entro sei mesi dal completamento.

Il contratto prevede una clausola redatta con la quale il governo si vincola a determinati termini qualora il club dovesse venire sprovvisto di un nuovo impianto per la piscina di pallanuoto. Questi obblighi entrerebbero in vigore quando il club sarà effettivamente sfrattato dall’ex pool nazionale di Żonqor e si estinguerà quando il possesso delle nuove strutture verrà consegnato al club.

Il governo ha accettato di aggiornare la “struttura di onqor a proprie spese”

A sua volta, il club ha accettato di ritirare tutte le azioni legali contro il governo, compreso il mandato di ingiunzione interdittiva, rinunciare a qualsiasi diritto che potrebbe avere con il governo in relazione alla risoluzione del contratto di locazione di Żonqor e si è impegnato a liberare l’ex pool nazionale alla prima richiesta di Sadeen. Il club ha anche accettato di non essere un ostacolo al progetto AUM sviluppato da Sadeen.

Per corroborare la richiesta di ingiunzione interdittiva nel 2016, Simpson aveva testimoniato su una serie di incontri con vari funzionari governativi, tra cui l’ex capo di gabinetto dell’OPM, Keith Schembri, e l’ex vice capo di gabinetto, ora segretario parlamentare per la cittadinanza, Alex Muscat, in cui sono state fatte una serie di assicurazioni da parte del governo, tra cui che l’amministrazione o Sadeen avrebbero compensato i costi di trasferimento del club.

Simpson ha affermato che i funzionari del governo hanno ripetutamente assicurato loro di non preoccuparsi della risoluzione del contratto di locazione e che Schembri gli aveva detto che il governo avrebbe investito 6 milioni di euro per un sito alternativo.

L’Autorità di pianificazione ha dato la sua benedizione allo sviluppo del campo di pallanuoto su un nuovo sito nel luglio dello scorso anno.

Il sito, al di fuori della zona di sviluppo, si trova dall’altra parte della baia rispetto all’attuale campo su Triq is-Salini, in una zona conosciuta come is-Siberja. Con un ingombro di 3.552 metri quadrati, verranno recuperati al mare circa 2.434 metri quadrati, che comprenderanno un ristorante, spogliatoi e servizi accessori.

I residenti di Marsascala e le ONG si sono fortemente opposti allo sviluppo a causa dell’impatto ecologico che lo scavo necessario per lo sviluppo avrebbe sulla baia e di come la presenza del campo avrebbe un impatto sulla fruizione pubblica della costa nell’area.

Lo scorso novembre, i residenti, insieme a Moviment Graffitti, hanno presentato ricorso contro l’istanza di pianificazione che è ora all’esame del Tribunale di riesame della pianificazione ambientale.

I residenti hanno presentato una petizione contro il trasferimento del campo di pallanuoto dal 2016 e hanno anche scritto al primo ministro Robert Abela, lui stesso residente a Marsascala, per riconsiderare lo sviluppo.

Copyright © 2021 Times of Malta. Tutti i diritti riservati.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.