Albergatori colpito di nuovo a COVID19 critica Non

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Albergatori colpito di nuovo a COVID-19 critica: ‘Non saremo capri espiatori per seconda ondata’
Albergatori e ristoratori difendono presidente MHRA: ‘L’associazione non prende decisioni governative’

di Malta hotel e ristoranti associazione (MHRA) ha colpito fuori critiche da parte dei Medici di Malta, che è accusato di aver accelerato una seconda ondata di COVID-19 infezioni attraverso la sua pressione sul governo per riaprire il mercato dei viaggi di Malta.

Il consiglio MHRA è uscito in difesa del presidente Tony Zahra, dicendo che la lobby non permettersi di essere trasformato in un capro espiatorio per la corrente lotta di Malta con l’aumento dei COVID-19 casi.

“Zahra non ha investimenti diretti in qualsiasi hotel o un ristorante e, quindi, non trae alcun beneficio diretto dalla struttura e della ristorazione e di qualsiasi commento fatto il contrario non è corretto e serve solo a danneggiare la reputazione del sig Zahra subdolamente,” ha detto il MHRA.

Zahra è il presidente del Gruppo Alpini, le cui divisioni includono viaggi, noleggio auto, e precedentemente un offerente per la White Rocks progetto attraverso Costa San Andrea.

“La MHRA non è il governo. La MHRA è un gruppo di pressione che nel corso degli anni ha avanzato diverse proposte al governo del tempo, che ha contribuito alla crescita del settore turistico da cui tutta l’isola ha guadagnato. L’associazione non prende decisioni governative, non controlla la legislazione, e non implementa la politica del governo. decisioni esecutive prese, nel corso degli anni dalla nascita della MHRA riposo solo con il governo del giorno.”

La MHRA ha detto che ha sostenuto il blocco marzo, ma ha detto che anche fatto pressioni per riaprire l’aeroporto, una volta di essere al sicuro, “il più velocemente possibile in quanto questo era l’unico modo in cui i suoi membri potrebbero iniziare le operazioni e le garanzie come molti posti di lavoro possibile.”

E ha detto di aver sostenuto per i protocolli corretti attraverso l’intero settore dalla arrivi in ​​aeroporto alle procedure degli istituti.

“In nessun momento ha fatto l’avvocato MHRA per eventi di massa di prendere posto. L’associazione nega categoricamente di aver applicato alcun tipo di pressione a tutti in caso di eventi di massa che si terrà “.

Ha detto che i vari cluster su positivi COVID-19 casi erano il risultato di eventi locali e non dai casi legata al turismo, dimostrando che il picco recente non è stata causata dall’apertura dell’aeroporto o dal piccolo numero di turisti che visitano l’isola.

“E ‘palesemente chiaro quando ci si muove in tutta l’isola e segue i vari messaggi di individui sui social media che molte persone a livello locale continuano a trattare distanziamento sociale in modo banale.

“La MHRA ha chiarito che l’unico modo in cui la pandemia può essere controllato è attraverso tutti seguendo protocolli distanziamento sociale ed era sicuro che se tutti ha agito responsabilmente poi la diffusione del virus sarà portato sotto controllo, mentre l’economia può continuare a funzionare, anche se su una velocità molto bassa.”

https://www.maltatoday.com.mt/news/national/104211/hoteliers_hit_back_at_covid19_criticism_we_wont_be_scapegoats_for_second_wave#.Xz1Ds39xfIU

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.