Altri santi Beata Teresa di SantAgostino e Compagn

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Altri santi: Beata Teresa di Sant’Agostino e Compagni

17 luglio (dove celebrato)

Queste monache carmelitane scalze vivevano in una tranquilla cittadina di Compiègne, in Francia, offrendo preghiere di intercessione per coloro che chiedevano aiuto al Monastero dell’Incarnazione. Nel 1789, la loro comunità contava 20, con la loro priora Teresa di Sant’Agostino. Nello stesso anno, nel bel mezzo della Rivoluzione francese, l’Assemblea nazionale francese dichiarò nulli tutti i voti religiosi, presumendo che la maggior parte dei religiosi e delle religiose fosse tenuta nella vita religiosa contro la propria volontà. L’Assemblea credeva che il loro atto avrebbe “liberato” i religiosi che se ne sarebbero andati con gratitudine per entrare nel mondo del lavoro. Nell’agosto 1790, un funzionario del governo visitò il monastero di Compiègne e fu sorpreso che ogni membro della comunità rifiutasse la “ridicola libertà” che veniva offerta. Alle suore è stato dato un ultimatum di due anni dopo il quale avrebbero dovuto lasciare la vita religiosa.

Sotto la guida di Madre Thérèse, la comunità si è preparata alla prova futura, chiedendo aiuto a Dio e offrendo se stessa come strumento per la pace tra la Francia e la sua Chiesa. Decisero di seguire Gesù nella sua crocifissione e risurrezione. Dopo la loro espulsione dal monastero, la comunità si è divisa in gruppi di quattro, vivendo in case separate, adottando abiti secolari e continuando la loro vita semplice e orante.

Poco dopo, sedici suore furono arrestate per aver vissuto la vita religiosa in violazione della costituzione. Furono portati a Parigi, dove furono tutti giudicati colpevoli di essere fanatici religiosi e sostenitori del Re, con la condanna a morte il 17 luglio. La notte prima dell’esecuzione, le sorelle hanno rinnovato il desiderio di riconciliazione tra Chiesa e Stato. Le sorelle sono arrivate alla ghigliottina cantando il Veni Creator Spiritus. Teresa di sant’Agostino ha chiesto di essere l’ultima a morire, per incoraggiare le sue sorelle nel loro impegno, in mezzo alla violenza inutile. Alla fine dello stesso mese il terrore della Rivoluzione francese era giunto al termine.

MT

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.