Andrew Brooks che ha sviluppato una Covid Spit tes

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Andrew Brooks, che ha sviluppato una Covid Spit test, muore a 51
La sua innovazione ha aiutato milioni ottengono i loro risultati in modo rapido nei primi giorni della pandemia, quando le prove erano scarse e le linee erano lunghe.

Andrew Brooks, un professore di ricerca presso la Rutgers University, che ha sviluppato il primo test della saliva per Covid-19, è morto il 23 gennaio a Manhattan. Era 51.

La causa è stato un attacco di cuore, la sorella, Janet Verde, ha detto.

Nel mese di aprile 2020, quando i test Covid erano scarse e le linee di farli erano lunghe, Dr. Brooks fatto notizia in tutto il mondo quando la Food and Drug Administration ha dato l’approvazione di emergenza per la sua tecnica, che ha promesso di aumentare radicalmente la velocità e la sicurezza del processo di test.

“Invece di avere un tampone naso- o orofaringea che è collocato all’interno del tuo naso o la parte posteriore della gola, avete semplicemente di sputare in un tubo”, ha detto Bill Hemmer di Fox News, aggiungendo: “Non richiede un operatore sanitario lavoratore di raccoglierla, sei pollici di distanza da una persona infetta “.

Nei 10 mesi da quando il Dr. Brooks ha ricevuto l’approvazione, gli operatori sanitari hanno effettuato più di quattro milioni di test utilizzando il suo approccio, e rimane uno dei più strumenti affidabili per determinare se qualcuno ha Covid.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Continua a leggere la storia principale

In una dichiarazione dopo la morte di Dr. Brooks, Governatore Phil Murphy del New Jersey lo ha definito “uno degli eroi non celebrati dello Stato”, che “senza dubbio salvato la vita.”

Grazie per la lettura dei tempi.
Sottoscrivi il Times
Andrew Ira Brooks è nato il 10 Febbraio 1969, a Bronxville, N.Y. Suo padre, Perry H. Brooks, era un setter diamante. Sua madre, Phyllis (Heitner) Brooks, era un insegnante.

Oltre alla sorella, lui è sopravvissuto da sua madre; sua moglie, Jil (Larsen) Brooks, e tre figlie, Lauren, Hannah e Danielle. I suoi primi due matrimoni concluso con un divorzio.

Dr. Brooks è cresciuto a Ponte Vecchio, N.J., dove ha conseguito spendere soldi eseguendo spettacoli di magia alle feste di compleanno. Anche se era abile a trucchi che coinvolgono le colombe e conigli, il suo vero cavallo di battaglia era da vicino lavoro manuale, in particolare trucchi con le carte.

Ha giocato a golf varsity alla Cornell, dove ha inizialmente previsto per diventare un veterinario, ed è laureato in scienze animali. Ma dopo uno stage estivo presso il Memorial Sloan Kettering Cancer Center di Manhattan, rimase affascinato con lo studio delle malattie umane. Ha conseguito un dottorato in microbiologia e immunologia presso l’Università di Rochester nel 2000.

Scelti dall’editore

Se si stringe il Coronavirus, vero Shatter?

Come le donne stanno cambiando il gioco Filantropia

Due sorelle che hanno cambiato la professione medica
Continua a leggere la storia principale

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Continua a leggere la storia principale

Dopo aver lavorato presso l’Università di Rochester Medical Center per quattro anni, è tornato a New Jersey di accettare un lavoro presso la Rutgers, e nel 2009 si è unito il suo cellulare e il DNA Repository, una società di università di proprietà che fornisce la gestione e l’analisi dei dati per la ricerca biologica.

Dr. Brooks divenne chief operating officer della società, e ha scoperto di avere un talento per il lato commerciale della scienza. E ‘cresciuto l’azienda da poche decine di dipendenti di circa 250, lavorando con quasi tutte le principali società farmaceutiche, tra gli altri clienti.

“La maggior parte scienziati che incontro non sono interessati, o sono tra l’altro interessato, di commercializzazione di quello che fanno”, ha detto il dottor Jay Tischfield, un professore di Rutgers e direttore generale del repository. “Andy capito che se si vuole qualcosa di uscire ed essere utilizzato, devi essere un giocatore. Non si può contare su altre persone.”

Nel 2018 l’azienda, da allora chiamato il cellulare Rutgers University e DNA Repository Infinite Biologics, ha deciso di andare privati, con il Dr. Brooks come il nuovo amministratore delegato. L’università d’accordo, ma mantenuto una quota significativa della nuova società, ora si chiama Infinity Biologix.

Le risorse e l’esperienza ha maturato al repository ha reso relativamente facile per il Dr. Brooks per sviluppare il test spiedo Covid, cosa che fece, in collaborazione con altre due società, Spectrum Solutions e laboratori di diagnostica accurata.

Dr. Brooks è stata utilizzata per fare test genetici attraverso la saliva, e il dottor Tischfield ha detto che “non era scienza missilistica” per adattare quelle tecniche a RNA estratto del coronavirus. La società aveva anche migliaia di tubi a portata di mano che potrebbe usare per campioni Raccogliere.

Dopo la F.D.A. omologazione concessa, Dr. Brooks ha dovuto affrontare una sfida diversa: scala. Aveva bisogno di molto più materiale e del personale, subito, per produrre le prove ed elaborare i risultati. Ma una chiamata favorevole rispetto all’offerta di aiuto della Casa Bianca, e un prestito di svariati milioni di dollari organizzato dal Dr. Tischfield, ha permesso alla società di aggiungere apparecchiature di analisi aggiuntive rapidamente e quasi raddoppiare la sua forza lavoro da un giorno all’altro.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Continua a leggere la storia principale

Importante come il test della saliva reale era, è stata la capacità di Dr. Brooks per scalare rapidamente l’operazione – in mezzo a prenderlo privata – che più ha colpito il dottor Tischfield.

“Ho fatto questo per 50 anni e ho incontrato tutti i tipi di persone”, ha detto. “Ma Andy, era una forza della natura.”

———

Andrew Brooks, Who Developed a Covid Spit Test, Dies at 51
His breakthrough helped millions get their results quickly in the early days of the pandemic, when tests were scarce and lines were long.

Andrew Brooks, a research professor at Rutgers University who developed the first saliva test for Covid-19, died on Jan. 23 in Manhattan. He was 51.

The cause was a heart attack, his sister, Janet Green, said.

In April 2020, when Covid tests were scarce and lines to get them were long, Dr. Brooks made worldwide news when the Food and Drug Administration gave emergency approval to his technique, which promised to radically increase the speed and safety of the testing process.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.