ANGOLAN POP STAR per prendere Azione legale sulle

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

ANGOLAN POP STAR per prendere “Azione legale” sulle accuse Pilatus

Una stella pop angolana menzionata dal combattimento russo che ha riportato le transazioni finanziarie dannose presso Pilatus Bank ha rifiutato di rispondere alle domande di Lovin Malta. Tuttavia, i suoi avvocati hanno promesso un’azione legale contro i responsabili di questa “campagna di propaganda ingiustificata e diffamatoria”.

Pilatus Bank è al centro di una grande crisi politica a Malta che ha innescato un’elezione a scatto a Malta. Il Whistleblower sta rivendicando transazioni sono state fatte dalla famiglia dominante in Azerbaigian a un account presumibilmente collegato alla moglie del primo ministro Michelle Muscat, attraverso Pilatus Bank. Il primo ministro Joseph Muscat e sua moglie hanno categoricamente negato le accuse e quindi ha la banca. Un’inchiesta magistrale è ora in corso.

José Eduardo Paulino Dos Santos – che passa dal nome del palcoscenico Coréon Dú ed è il figlio del presidente dell’Angola – è stato menzionato per la prima volta sul blog di Daphne Caruana Galizia come cliente della Banca PILATUS.

18209059 1493451010665574 5389923067159429123 o
Fonte: Facebook.

In seguito è stato menzionato di nuovo dal Whistleblower russo, che ha fornito questa versione di eventi: “Un giorno, alcuni avvocati portoghesi vennero nei nostri uffici e hanno detto che volevano aprire un conto bancario per un’azienda portoghese. Sembrava che tutti gli azionisti e gli amministratori fossero persone impreziose, non PEPS, quindi il conto bancario è stato aperto. Poche settimane dopo, due persone portoghesi volò a Malta e ha detto che le azioni della compagnia erano state vendute e che il nuovo proprietario è un PEP, il figlio del Presidente dell’Angola. Il signor Ghanbari (l’amministratore delegato della Banca) si è comportato come se non fosse nulla di eccezionale. Dopo che se ne sono andati, gli dissi, non riesci a vedere cosa hanno fatto? Fingono di aprire un conto bancario per una società normale e poi hanno cambiato la partecipazione direttamente in seguito a un PEP. Hai intenzione di permetterti? Mi ha detto che non è il mio business e che non c’è niente di sbagliato in esso. ”

Screen Shot 2017 05 02 alle 8 38 24:00
Nel tentativo di continuare il controllo dei fatto il conto del whistleblower, Lovin Malta ha cercato di contattare la Pop Star per ottenere la sua reazione a queste affermazioni, in particolare se ha acquistato un’azienda portoghese nel 2016 che aveva aperto un conto bancario a Pilatus Bank solo poche settimane prima.

Alla fine una risposta è stata ricevuta da un ufficio legale che rappresenta Coréon Dú:

“Come sono sicuro che tu sia consapevole, Coréon Dú è un artista premiato e un imprenditore creativo con un curriculum internazionale riconosciuto che parla da solo. Eravamo sotto l’impressione che avevi domande sul suo lavoro creativo. La tua linea di domanda non ha nulla a che fare con il suo lavoro artistico. Come tale, mi dispiace, dobbiamo rifiutare la tua richiesta e non è possibile fornire alcuna informazione per il tuo record.

Secondo le tue altre domande evitiamo di rispondere alle false accuse. Inoltre, non possiamo fornire determinati dettagli poiché siamo in procinto di intraprendere azioni legali contro i responsabili del coinvolgimento del professionista creativo in questione in questa campagna di propaganda ingiustificata e diffamatoria.

Il lavoro reale di Coréon è noto pubblicamente ed è riconosciuto e abbastanza rispettato da pari e entità creative in tutto il mondo. In futuro, avrete qualche domanda che in realtà riguarda i reali progetti professionali in corso di Coréon Dú, saremo più che felici di discutere quelli. ”

Lovin Malta ha anche chiesto a Coréon Dú se avesse avuto alcun rapporto con Malta, ma nessuna risposta era imminente dal suo avvocato, tranne: “Non ho ulteriori commenti su questo argomento. Tutte le informazioni disponibili sono state fornite nell’e-mail qui sotto. ”

Hai qualcosa da aggiungere a questa storia? Scrivi a chris@lovinmalta.com.

https://lovinmalta.com/news/angolan-pop-star-to-Take-legal-action-oover-pilatus-algegations/

———-

Angolan Pop Star To Take ‘Legal Action’ Over Pilatus Allegations

An Angolan pop star mentioned by the Russian whistleblower who reported dodgy financial transactions at Pilatus Bank has refused to answer Lovin Malta’s questions. However, his lawyers promised legal action against those responsible for this “unwarranted and defamatory propaganda campaign”.

Pilatus Bank is at the centre of a major political crisis in Malta which has triggered a snap election in Malta. The whistleblower is claiming transactions were made from the ruling family in Azerbaijan to an account allegedly linked to the Prime Minister’s wife Michelle Muscat, through Pilatus Bank. Prime Minister Joseph Muscat and his wife have categorically denied the allegations and so has the bank. A magisterial inquiry is now underway.

José Eduardo Paulino dos Santos – who goes by the stage name Coréon Dú and is the son of the President of Angola – was first mentioned on Daphne Caruana Galizia’s blog as a client of Pilatus Bank.

18209059 1493451010665574 5389923067159429123 O
Source: Facebook

He was later mentioned again by the Russian whistleblower, who provided this version of events: “One day, some Portuguese lawyers came to our offices and said that they wanted to open a bank account for a Portuguese company. It seemed like all the shareholders and directors were unexceptional people, not PEPs, so the bank account was opened. A few weeks later, two Portuguese people flew back to Malta and said that shares in the company had been sold and that the new owner is a PEP, the son of the president of Angola. Mr Ghanbari (the bank’s CEO) behaved as though this was nothing exceptional. After they left, I told him, can’t you see what they did? They pretended to open a bank account for a normal company and then they changed the shareholding straight afterwards to a major PEP. Are you going to allow that? He told me that it is not my business and that there is nothing wrong with it.”

Screen Shot 2017 05 02 At 8 38 24 Pm
In an attempt to continue fact-checking the whistleblower’s account, Lovin Malta tried to contact the pop star to get his reaction to these claims, specifically whether he bought a Portuguese company in 2016 which had opened a bank account at Pilatus Bank just a few weeks earlier.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.