Cinque pi anni di Robert Abela lista di controllo

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Cinque più anni: di Robert Abela lista di controllo post-elettorale

I prossimi mesi saranno inevitabilmente portare un’elezione generale fresca. Tutte le indagini e dimostra chiaramente che, paribus Ceterus, questo porterà a un terzo mandato elettorale del lavoro guidato dal primo ministro Robert Abela.

Storicamente, sia il lavoro e il partito nazionalista raggiunti un’istanza ciascuna delle tre vittorie elettorali consecutive fino ad oggi (1971-1987 e 1998-2013 rispettivamente). Tra il settembre 1950 e il febbraio del 1955, il Mintoff – spaccatura Boffa all’interno del lavoro ha creato uno scenario in cui il partito laburista maltese è stato anche in opposizione con tre sconfitte elettorali, mentre i nazionalisti erano al governo in coalizione con il Partito dei lavoratori del Malta. Anche se lavoro finito come il più grande partito in quel momento.

Ho già detto in un precedente articolo che sfida più grande leader laburista di Abela non saranno i prossimi risultati delle elezioni generali, dato lo stato attuale della opposizione. Piuttosto, la più grande sfida del PM Abela sarà quello di guidare il suo governo per la terza serie di cinque anni. E ‘sempre stata una strada in salita per qualsiasi partito politico per sfidare la legge del pendolo politico che normalmente imposta un’altalena elettore ogni dieci anni o due vittorie elettorali. terza legislatura elettorale di Lawrence Gonzi al timone di un governo nazionalista tra il 2008 e il 2013 viene inevitabilmente alla mente. L’implosione risultante all’interno del partito nazionalista si sente ancora a questo giorno. Gli eccessi di pezzi grossi del lavoro all’interno dei vari ministeri nella metà degli anni ottanta anche lasciato una cicatrice indelebile sul partito che è ancora un po ‘ricordato oggi.

più grande sfida del PM Abela sarà quello di guidare il suo governo per la terza serie di cinque anni.

Le sfide che il Primo Ministro deve affrontare nei prossimi cinque anni sono molteplici e complicate. Stiamo parlando lo stesso Primo Ministro che era la sfortuna di essere consegnato una pandemia internazionale da parte delle Parche, bang schiaffo durante i suoi primi ‘luna di miele’ giorni come primo ministro quando è stato appena eletto. Sono riuscito a riassumere quello che io personalmente considero fondamentale in questa materia per la sopravvivenza di una sinistra forte nel nostro paese. A mio modesto parere, Robert Abela deve garantire che, a seguito di un terzo successo elettorale:

assicura lavoro che il buon funzionamento del progresso economico post-COVID di Malta è professionalmente presidiate con misure draconiane in atto per garantire la crescita economica ha continuato – tangibilmente sentita da tutti indistintamente.
assicura lavoro che la sua missione di giustizia sociale e di distribuzione economica sociale rimane di primaria importanza nell’agenda del paese.
Lavoro assicura consegna completa di tutte le promesse elettorali assicurando così la continuazione della sua immagine di consistenza e la preparazione per governare.
Il Primo Ministro deve continuare ad assicurare che il suo approccio no-nonsense per quanto riguarda i politici che sono coinvolti in situazioni indegne della loro posizione è inoltre migliorata e applicata al fine di garantire la fiducia del pubblico nei loro rappresentanti eletti.
Il Primo Ministro ha bisogno di fare in modo che il suo gabinetto rimane in costante contatto con l’elettorato. Egli non può, a tutti i costi, permettersi di avere componenti chiave del suo governo a rimanere chiusi in torri d’avorio; lontano e distaccato dei bisogni dell’elettorato e circondato da adulatori yes-men che ritraggono inevitabilmente deformato e l’immagine interpolata della realtà al loro ministro, invece della sensazione reale dell’elettorato e circoscrizione.
I opta Primo Ministro per una composizione mobile che dovrebbe essere composta da giocatori di squadra dedicati, non primedonne, che condividono la visione del Consiglio dei Ministri e in grado di lavorare in sinergia con i loro colleghi, invece di creare i propri mini feudi.
Il Primo Ministro deve assicurare che tutte le decisioni difficili, anche se devono essere, devono essere prese in una, la materia non emotivo razionale. La sua scelta di ministri del governo è di fondamentale importanza. Malta non può permettersi più perdita di tempo e denaro facendo ministri che non forniscono e che semplicemente proiettano bella schmooze di utterings verbali neutri, invece di ottenere ‘merce’ consegnata. Abbiamo già visto casi sporadici di politici viene mostrato fiducia dalla attuale primo ministro e il secondo essere ricompensati indietro di fuori luogo per la gaffe che sostanzialmente creano una vergogna collettiva invece di un senso collettivo di realizzazione.
Il Primo Ministro sceglie i ministri che non porto persone all’interno il loro seguito che effettivamente gestiscono i ministeri in questione, senza essere eletto. I ministri non possono essere ritenuti in ostaggio da aiutanti potenti e orchestrazioni machiavellici. volta che un Molti nel corso di questi ultimi decenni, abbiamo assistito all’interno di entrambi i partiti politici personalità non eletti che operano nelle ombre di ministeri che sono sostanzialmente più potenti dei Ministri stessi e che inevitabilmente crea sempre scenari che la diffidenza suscitare, mancanza di trasparenza e frutti di dubbia vicende politiche via.
Il Primo Ministro ha bisogno di ricordare a se stesso che egli è anche il leader del partito politico più grande di Malta. Egli deve garantire che nel corso dei prossimi cinque anni, il personale e la gestione professionale e dedicato sono nominati all’interno delle strutture di partito al fine di armonizzare il lavoro del partito e la sua rappresentazione del voto nucleo fedele e fidato.

Five more years: Robert Abela’s post-election checklist


———–

Five more years: Robert Abela’s post-election checklist

The next months will inevitably bring about a fresh general election. All surveys and intelligence show that, ceterus paribus, this will bring about a third electoral term for Labour led by Prime Minister Robert Abela.

Historically, both the Labour and the Nationalist Party attained one instance each of three consecutive electoral victories to date (1971-87 and 1998-2013 respectively). Between September 1950 and February of 1955, the Mintoff – Boffa split within Labour created a scenario wherein the Malta Labour Party was also in opposition with three electoral defeats whilst the Nationalists were in government in coalition with the Malta Workers Party. Even though Labour ended up as the biggest party at the time.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.