Come COVID19 ha colpito la domanda di veicoli a Ma

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Come COVID-19 ha colpito la domanda di veicoli a Malta

E ‘sicuro dire che COVID-19 è cambiata in modo significativo ogni aspetto della nostra vita. Un cambiamento chiave è stata la sostanziale mancanza di necessità di viaggiare in tutto, come molte persone lavoravano da casa e spostato a shopping online. Siamo stati tutti lì. Nel tardo pomeriggio, cellulare in mano, guardando le ultime offerte hamburger o pizza per la consegna.

Una recente nota centrale la politica della Banca visto da TheJournal.mt conferma una netta ripresa nel numero di persone che ricorrono a consegne di cibo. Utilizzando i dati di Google-mobilità, questa ricerca indica che anche quando le restrizioni sono state attenuate, di transito verso i luoghi di lavoro è stato un quarto di sotto dei livelli pre-pandemia.

Questo sviluppo ha portato un paio di conseguenze positive. Incidenti stradali nel 2020 sono stati, infatti, un quarto al di sotto del livello di 2.019. Similmente, i livelli di inquinamento sono diminuiti di più della metà in alcuni mesi in luoghi come Msida.

Come per tutto il resto COVID correlate, c’è sempre un lato negativo. I dati ufficiali indicano che le imprese impegnate nel commercio di automobili ha avuto un anno difficile, con l’occupazione entro la fine del 2020 Q4 in calo del 2% rispetto all’anno precedente. Inoltre, abbiamo visto un calo nelle ore lavorate anche per coloro che sono rimasti nel loro lavoro, ad eccezione di coloro che lavorano nel settore dei servizi di alloggio e cibo.

Dati emesso recentemente dalla statistica Ufficio nazionale può aiutare a far luce su come COVID-19 ha colpito la domanda di veicoli a Malta. Mentre nel primo trimestre del 2021, lo stock dei veicoli a motore in licenza era quasi 1.900 in più rispetto al trimestre precedente, la variazione media giornaliera dello stock di veicoli a motore con licenza era livelli ben al di sotto pre-pandemici. Questo, combinato con il fatto che la crescita della popolazione ha continuato senza sosta durante la pandemia, ha fatto sì che il numero di veicoli pro capite a Malta è scesa a livelli dello scorso osservato nel 2014. Mentre l’anno di picco del 2018 ci sono stati 81 veicoli ogni 100 residenti, nel 2020 vi erano 78.

“Il numero di veicoli pro capite a Malta è scesa a livelli non osservati nel 2014.”

Se si guarda autovetture, il calo nel 2020 è ancora più stridente. In realtà, ci sono stati 58 auto ogni 100 abitanti nel 2020, che è il rapporto più basso mai registrato dal 2011, o quasi un decennio prima. Il numero delle auto nuove negli ultimi quattro trimestri consecutivi pari a meno di 4.400. Al suo apice, intorno a metà 2019, la somma di quattro quarti era quasi il doppio, a vicino 8,300. Il calo auto di seconda mano, mostrato nel grafico come “nuove” auto usate, è meno forte, con nuove registrazioni sotto di due terzi rispetto al loro picco nel 2018. Auto di seconda mano sembrano essere guadagnando quote di mercato, anche se questo può essere anteriore alla pandemia.

Nonostante la crescita delle consegne e shopping online, l’immatricolazione dei veicoli da trasporto merci sono diminuiti sensibilmente durante la pandemia. In questo settore, il mercato è molto più dominato da veicoli di seconda mano. Il calo delle immatricolazioni di questo segmento di mercato è meno pronunciata rispetto a quella osservata per le autovetture. Tanto che, mentre il numero delle merci che trasportano veicoli ogni 100 abitanti è sceso leggermente a 9,9, da 10 un anno prima. Ancora, questo ha segnato un’inversione di tendenza rispetto agli andamenti precedenti.

Un segmento del mercato automobilistico emerse relativamente indenne dalla pandemia dovesse motocicli. Mentre non v’è stato un leggero calo del numero di nuove registrazioni, questi ancora confrontati bene con quelli osservati pre-pandemia. Il mercato qui è sempre più dominato da nuovi veicoli, con il mercato di seconda mano in declino sostanziale. Inoltre, il numero di biciclette ogni 100 residenti è salito a oltre il 6, il più alto mai registrato. Questo potrebbe in parte riflettere la forte crescita delle imprese di consegna da asporto durante la pandemia e uno spostamento da imprese che utilizzano auto o furgoni per le consegne di utilizzare i motocicli.

Un importante parlare di statistica a TheJournal.mt ha detto che le tendenze viste negli ultimi mesi devono essere studiati con cura in quanto indicano che il paese potrebbe essere necessario spostare l’attenzione nella spesa infrastrutturale. “Queste tendenze sono essenziali anche alla luce dei piani sulla neutralità di carbonio. Potrebbe essere un po ‘troppo presto per giudicare se il dominio delle auto private ha invertito in modo permanente tendenza. Per esempio, il ricorso a auto usate può indicare la potenziale sfida di svezzamento famiglie off automobili combustibili fossili, mentre il passaggio da furgoni per motociclette ha implicazioni su possibili incentivi necessari in modo che le imprese private elettrificare la loro flotta “.

How COVID-19 affected the demand for vehicles in Malta


———–

How COVID-19 affected the demand for vehicles in Malta

It’s safe to say that COVID-19 has significantly changed every aspect of our lives. One key change was the substantial lack of necessity to travel around, as many people worked from home and shifted to online shopping. We’ve all been there. Late afternoon, mobile in hand, browsing through the latest burger or pizza offers for delivery.

A recent Central Bank Policy Note seen by TheJournal.mt confirms a sharp pickup in the number of people resorting to food deliveries. Using Google-mobility data, this research indicates that even when restrictions were eased, transit towards workplaces was a quarter below pre-pandemic levels.

This development brought a few positive consequences. Road traffic accidents in 2020 were, in fact, a quarter below the 2019 level. Similarly, pollution levels fell by more than half in some months in places like Msida.

As with everything else COVID related, there’s always a negative side. Official data indicates that firms engaged in motor trade had a tough year, with employment by the end of 2020 Q4 down by 2% over the previous year. Moreover, we have seen a decline in the hours worked even for those who remained in their jobs, except for those working in accommodation and food services.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.