CORREZIONE DEI PREZZI DI PROPRIET diminuzione PER

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

CORREZIONE DEI PREZZI DI PROPRIETÀ (diminuzione) “PER CONTINUARE LA PANDEMIA POSTALE.”
L’accessibilità economica è ciò che gli acquirenti e gli affittuari di proprietà devono aspettarsi nei prossimi mesi, secondo un sondaggio pubblicato da Belair Property insieme a Anchovy / Onest Data.

Il sondaggio è stato condotto tra il 24 aprile e il 5 maggio e rivela informazioni sulle percezioni attuali e future della proprietà maltese nel contesto della pandemia di COVID-19.

Con oltre 1.000 intervistati, tra cui proprietari di immobili, inquilini, proprietari e banche in Malta e Gozo, il sondaggio presenta punti di vista di una sezione trasversale del pubblico maltese. La speranza è che le potenti rivelazioni del sondaggio possano essere utilizzate per prendere decisioni informate sul mercato immobiliare nei prossimi mesi.

“Questo sondaggio mostra chiaramente una percezione generale – e giustificata – che soprattutto in alcuni segmenti, il mercato immobiliare è stato surriscaldato prima del COVID-19”, osserva Ian Casolani, amministratore delegato di Belair Property.

“Il mercato doveva essere più realistico e, di fatto, stavamo già assistendo a correzioni dei prezzi prima del colpo di pandemia. Quello che vedremo ora è che il mercato continua a stabilizzarsi.

“In alcuni settori, i prezzi degli immobili continueranno a stabilizzarsi e a diventare più convenienti. Una visione ottimista sarebbe che COVID-19 sta correggendo i prezzi degli immobili, avvicinandoli al valore reale di una proprietà.

“Alla fine della giornata, il prezzo della proprietà è quello che le persone sono disposte a pagare per questo. Questo è il motivo per cui, quando investiamo, diciamo che si tratta di “posizione, posizione, posizione”, perché, nelle posizioni migliori, c’è sempre una domanda positiva rispetto all’offerta. Di conseguenza, queste proprietà tendono a mantenere il loro valore, anche quando il resto si sta livellando o, in alcune aree, sta diminuendo ”.

Con quasi la metà degli intervistati del sondaggio che mostra scetticismo sull’economia maltese in ripresa in meno di un anno, questo tipo di convenienza è in prima linea nelle decisioni strategiche di investimento in proprietà.

Ad esempio, il sondaggio mostra che una grande parte (oltre il 50%) degli intervistati dovrebbe vedere un calo dei prezzi tra il 15 e il 30% per essere tentato di acquistare proprietà e il 74% dei proprietari temono per il futuro di il mercato degli affitti a Malta.

Il tasso di ripresa di Malta è evidentemente un punto discutibile, ma è chiaro che le persone non si aspettano che sia veloce
“Il tasso di recupero di Malta è evidentemente un punto discutibile, ma è chiaro che le persone non si aspettano che sia veloce”, continua Casolani.

“A causa di licenziamenti nei settori dei servizi, molti lavoratori stranieri hanno lasciato Malta durante la pandemia, lasciando vuoti gli immobili in affitto. Ciò ha avuto un grave impatto sul mercato degli affitti.

“Inoltre, alcuni proprietari hanno generosamente ridotto gli affitti per aiutare gli inquilini a superare la crisi e mantengono bassi gli affitti per attirare nuovi inquilini.

“Il sondaggio mostra, tuttavia, che altri proprietari sono disposti ad aspettare questo periodo di incertezza piuttosto che a ridurre il loro prezzo richiesto, anche se ritengono che la riduzione del loro prezzo richiesto aumenterebbe il loro tasso di affitto. Tutto sommato, credo che fintanto che il governo prenderà le decisioni difficili, ma cruciali, necessarie per ripristinare la credibilità di Malta su tutti i fronti, il prossimo anno sarà un buon momento per gli espatriati a tornare sull’isola. Vedremo quindi i livelli di affitti di proprietà tornare a ciò a cui siamo abituati “.

Il ruolo svolto dalle banche nel mercato immobiliare è stato un tema caldo negli ultimi mesi. L’indagine rivela che il 68% degli intervistati ritiene che la propria banca non li abbia supportati abbastanza durante la crisi e che il 43% ritiene che le banche dovrebbero stabilire una politica creditizia COVID-19.

“Le banche sono state d’aiuto fin dall’inizio della pandemia, ad esempio avviando misure benefiche in materia di rimborsi di mutui”, spiega Edward Grech, ex banchiere e consulente.

“Tuttavia, date le risposte al sondaggio, il messaggio potrebbe non essere stato diffuso al pubblico. Ciò può essere dovuto al fatto che le banche sono state riluttanti a ridurre ulteriormente le commissioni e gli interessi perché, dopo tutto, questa è la principale fonte di reddito di una banca.

“Durante il periodo COVID-19, le persone hanno cercato meno aiuto dalle banche. Ad esempio, le richieste di mutui per la casa sono diminuite di circa il 40%. Gli incentivi del governo per gli acquirenti e gli acquirenti per la prima volta a fini di investimento e noleggio vedranno probabilmente questa tendenza al ribasso invertita. Ma rimangono molte incertezze, come possiamo vedere dai risultati del sondaggio.

“Detto questo, escludendo una seconda ondata di pandemia, penso che possiamo aspettarci che le persone tornino al lavoro, i lavoratori stranieri tornino a Malta e il mercato delle locazioni inizi a guardare in alto.”

https://timesofmalta.com/articles/view/property-prices-correction-to-continue-post-pandemic.802743

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.