descritta non nella natura di pura contemplazione

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

descritta non è nella natura di pura contemplazione, che è indescrivibile, come abbiamo
ha detto, per la quale motivo si chiama segreto.
6. E non solo per questo motivo si chiama segreto, ed è così, ma allo stesso modo perché questo
conoscenza mistica ha la proprietà di nascondere l’anima in sé. Infatti, oltre a svolgere
la sua funzione ordinaria, a volte assorbe l’anima e inghiotte nella sua nell’abisso segreto, in tale
un modo che l’anima vede chiaramente che è stata condotta lontano da ogni creatura e;
essa è diventata più remota; 121 in modo che essa si considera come immesso in un
più rifugio profondo e vasto, al quale nessuna creatura umana può raggiungere, come ad esempio un immenso
deserto, che ha un posto qualsiasi confine, un deserto il più dilettevole, piacevole e delizioso
per la sua segretezza, vastità e la solitudine, in cui, quanto più l’anima è sollevata fino soprattutto temporale
creature, la più profondamente vuol trovarsi nascosto. E lo fa molto questo abisso di
la saggezza rilancio e esaltare l’anima in questo momento, il che rende di penetrare le vene della scienza
d’amore, che dimostra non solo come base di tutte le proprietà sono delle creature di confronto
con questa suprema conoscenza e sentimento divino, ma allo stesso modo si impara come base e difettoso,
e, in qualche misura, come inadatto, sono tutti i termini e le parole che vengono utilizzati in questa vita per
trattare delle cose divine, e quanto sia impossibile, in qualsiasi modo o maniera naturale, tuttavia
dottamente e sublime che possono essere parlate di, per essere in grado di conoscere e li percepiscono come
essi sono, parata del illuminazione di questa teologia mistica. E così, quando mediante
questa illuminazione l’anima discerne questa verità, e cioè che non può raggiungerlo, tanto meno spiegare
essa, di comune o di linguaggio umano, giustamente chiama segreto.
7. Questa proprietà di segretezza e superiorità sulle capacità naturale, che appartiene a questo
la contemplazione divina, appartiene ad esso, non solo perché è soprannaturale, ma anche in quanto
in quanto è una strada che guida e conduce l’anima alla perfezioni di unione con Dio; che, come
sono cose sconosciute dopo una maniera umana, deve essere affrontata, dopo una maniera umana,
da inconsapevole e dall’ignoranza Divina. Perché, parlando misticamente, come stiamo parlando qui,
cose divine e perfezioni sono conosciuti e compresi come sono, ma non quando sono
di essere ricercato e praticato, ma quando sono stati trovati e praticato. A questo
scopo parla il profeta Baruc riguardo a questa sapienza divina: ‘Non c’è nessuno che può
conoscere i suoi modi né che può immaginare la sua paths.’122 Allo stesso modo il reale Profeta parla in questo
modo per quanto riguarda questa strada dell’anima, quando dice a Dio: ‘lampi tuoi illuminati e
illuminato la terra rotonda; la terra è stato spostato e tremò. Il tuo modo è in mare e
I tuoi percorsi sono in molte acque; e orme tue non sono known.’123
8. Tutto questo, parlando spiritualmente, deve essere intesa nel senso in cui si parla.
Per l’illuminazione della earth124 turno dai lampi di Dio è l’illuminazione
121 [Lett ‘che è impostato più lontano e più lontana da ogni creature.’]
122 Baruch iii, 31.
123 Salmo LXXVI, 19-20 [A.V., LXXVII, 18-19].
124 [Lett ‘della rotondità della terra.’]

———–

described is not in the nature of pure contemplation, which is indescribable, as we have
said, for the which reason it is called secret.
6. And not only for that reason is it called secret, and is so, but likewise because this
mystical knowledge has the property of hiding the soul within itself. For, besides performing
its ordinary function, it sometimes absorbs the soul and engulfs it in its secret abyss, in such
a way that the soul clearly sees that it has been carried far away from every creature and;
has become most remote therefrom;121 so that it considers itself as having been placed in a
most profound and vast retreat, to which no human creature can attain, such as an immense
desert, which nowhere has any boundary, a desert the more delectable, pleasant and lovely
for its secrecy, vastness and solitude, wherein, the more the soul is raised up above all temporal
creatures, the more deeply does it find itself hidden. And so greatly does this abyss of
wisdom raise up and exalt the soul at this time, making it to penetrate the veins of the science
of love, that it not only shows it how base are all properties of the creatures by comparison
with this supreme knowledge and Divine feeling, but likewise it learns how base and defective,
and, in some measure, how inapt, are all the terms and words which are used in this life to
treat of Divine things, and how impossible it is, in any natural way or manner, however
learnedly and sublimely they may be spoken of, to be able to know and perceive them as
they are, save by the illumination of this mystical theology. And thus, when by means of
this illumination the soul discerns this truth, namely, that it cannot reach it, still less explain
it, by common or human language, it rightly calls it secret.
7. This property of secrecy and superiority over natural capacity, which belongs to this
Divine contemplation, belongs to it, not only because it is supernatural, but also inasmuch
as it is a road that guides and leads the soul to the perfections of union with God; which, as
they are things unknown after a human manner, must be approached, after a human manner,
by unknowing and by Divine ignorance. For, speaking mystically, as we are speaking here,
Divine things and perfections are known and understood as they are, not when they are
being sought after and practised, but when they have been found and practised. To this
purpose speaks the prophet Baruch concerning this Divine wisdom: ‘There is none that can
know her ways nor that can imagine her paths.’122 Likewise the royal Prophet speaks in this
manner concerning this road of the soul, when he says to God: ‘Thy lightnings lighted and
illumined the round earth; the earth was moved and trembled. Thy way is in the sea and
Thy paths are in many waters; and Thy footsteps shall not be known.’123
8. All this, speaking spiritually, is to be understood in the sense wherein we are speaking.
For the illumination of the round earth124 by the lightnings of God is the enlightenment
121 [Lit., ‘that is set most far away and most remote from every creatures.’]
122 Baruch iii, 31.
123 Psalm lxxvi, 19-20 [A.V., lxxvii, 18-19].
124 [Lit., ‘of the roundness of the earth.’]

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.