Gli studi geologici dovranno essere condotti prima

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Gli studi geologici dovranno essere condotti prima che la domanda sia confermata

د. إ AEDSR ر. س

__NO_LOCALE_skip_to_content__

__NO_LOCALE_go_to_homepage__

__NO_LOCALE_show_search_options__

__NO_LOCALE_menu__

Vicino

Venite a trovarci su Twitter

Venite a trovarci su Facebook

Venite a trovarci su Instagram

Venite a trovarci su Youtube

Visitaci su LinkedIn

Visitaci su TikTok

Hotel sulla collina di Saqqaja approvato dall’autorità di pianificazione nonostante i timori geologici di Mdina

Di Chris Peregin

29 aprile 2021 alle 14:48

Un hotel di 81 camere sulla collina di Saqqaja ha ottenuto oggi l’approvazione della sua domanda di pianificazione, in parte al di fuori della zona di sviluppo, nonostante i timori che possa mettere a repentaglio le fondamenta delle fortificazioni di Mdina.

Il consiglio di pianificazione ha approvato il progetto con sette voti favorevoli e tre contrari. Hanno approvato un permesso non eseguibile per il sito che sarà confermato se il richiedente condurrà i necessari studi geologici e di altro tipo sull’area.

Tuttavia, coloro che hanno votato contro il permesso hanno espresso la preoccupazione che gli studi avrebbero dovuto essere condotti prima ancora che il permesso fosse preso in considerazione.

L’hotel a cinque stelle, che sostituirà la vecchia discoteca Tattingers, richiederà uno scavo profondo in un sito storico particolarmente vulnerabile.

L’architetto Jesmond Mugliett ha tenuto una presentazione sul progetto, sostenendo che si trattava di un sito degno dell’ingresso di Mdina che era significativamente migliore dello stato del sito attuale.

“Non posso mostrare troppi dettagli sulle questioni geotecniche … ma ci legheremo anche alla soprintendenza culturale, per utilizzare dichiarazioni di metodo e monitoraggio, quindi daremo la dovuta attenzione alle questioni geotecniche relative all’area archeologica”, ha detto Mugliett .

Ha anche detto che questo progetto era in fase di elaborazione da anni e tutte le critiche sono state accolte, con modifiche apportate.

Mugliett ha detto che il suo team è stato avvertito di non avere un impatto negativo sui bastioni per non mettere a repentaglio la richiesta di Mdina di essere dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO. Mugliett ha detto di aver seguito la direzione della Soprintendenza ai Beni Culturali.

Nelle sue obiezioni, il consiglio comunale di Mdina aveva affermato che questa domanda era di “estrema preoccupazione” perché qualsiasi disturbo geologico nell’area avrebbe “sicuramente influenzato” le fondamenta dei bastioni e avrebbe causato danni al sistema di contrafforti esistente delle fortificazioni costruite dai Cavalieri e messo in opera dopo il terremoto del 1693.

“Lo sviluppo proposto creerà un immenso precedente che aprirà la strada a un ulteriore sviluppo in quest’area, mettendo a rischio uno dei paesaggi più iconici di Malta di Mdina e Rabat, e con impatti immensi sui dintorni che non potranno mai essere invertiti”, il ha detto l’architetto nominato dal consiglio comunale di Mdina, sollecitando che il progetto venga “rifiutato immediatamente”.

Nonostante molte obiezioni, il funzionario competente dell’Autorità per la pianificazione territoriale aveva raccomandato il permesso per l’approvazione, sebbene insistesse sul fatto che gli elementi dello scavo dovrebbero essere tenuti come una “questione riservata” per un’ulteriore approvazione in una fase successiva.

Al di là dell’inquinamento acustico, dei problemi di traffico, delle obiezioni sull’altezza e del progetto stesso, la principale preoccupazione dell’opinione pubblica è che lo scavo potrebbe causare un grave disturbo geologico.

Mdina, che è costruita su argilla, ha dovuto essere rinforzata due volte per evitare pendenze. L’anno scorso una parte della strada sulla collina di Saqqaja è crollata, sollevando ulteriori preoccupazioni sulla fragilità geologica dell’area.

Nelle sue reazioni al progetto, la Soprintendenza per i Beni Culturali e il Comitato Consultivo per i Beni Culturali hanno espresso forti riserve sullo sviluppo.

Hanno rilevato “un esteso disturbo del suolo in un’area di notevole potenziale archeologico, con un rischio molto elevato di disturbo o distruzione di resti archeologici”. Hanno anche riscontrato che la dichiarazione del metodo presentata per i lavori di scavo è “inadeguata e priva dei dettagli necessari”.

Una lettera di opposizione da parte dei consigli locali di Mdina e Rabat ha insistito sul fatto che lo sviluppo proposto fosse soggetto a un’indagine geotecnica approfondita a causa della ben nota formazione geologica critica del terreno in quella posizione.

“Inoltre, uno studio delle fondamenta delle strutture storiche vicine dovrebbe essere effettuato da un team indipendente di esperti per garantire che questo progetto proposto non influirà sulle fondamenta dei bastioni e delle fortificazioni di Rabat e Mdina”.

Cosa ne pensate di questa proposta di hotel?

LEGGI SUCCESSIVO: GUARDA: Gaia Cauchi spiega la partenza da ClubHouse Europe e l’impatto mentale dell’essere un creatore di contenuti

Chris Peregin

Christian è un giornalista e imprenditore pluripremiato che ha fondato Lovin Malta, una società di nuovi media dedicata alla creazione di un impatto positivo nella società. È appassionato di giustizia, finanze pubbliche e di trovare modi per costruire un futuro migliore.

Ultimo

“Non posso più fidarmi di Robert Abela nelle discussioni private”, afferma il leader dell’opposizione

B’Kara lavora temporaneamente interrotto dopo che la coppia ha portato in tribunale i timori del collasso

GUARDA: Il bagnino fuori servizio salva una donna dall’annegamento vicino a St Julians Quay

La Chiesa di Malta pagherà all’educatore 22.000 euro per promuovere l’agenda anti-aborto nelle scuole

Lovin Digest

Notizie da Malta nelle ultime 24 ore consegnate direttamente nella tua casella di posta ogni giorno.

Nome di battesimo

Cognome

Indirizzo e-mail

Si prega di controllare la posta in arrivo dopo l’iscrizione per confermare l’iscrizione.

Commenti

Condividi questo

Condividi questo articolo su Twitter

 

Condividi questo articolo su Facebook

 

Condividi questo articolo su WhatsApp

 

Condividi questo articolo su Messenger

 

Condividi questo articolo via e-mail

Potresti anche amare

Mostra tutto

“Non posso più fidarmi di Robert Abela nelle discussioni private”, afferma il leader dell’opposizione

B’Kara lavora temporaneamente interrotto dopo che una coppia ha portato in tribunale i timori del collasso

GUARDA: Il bagnino fuori servizio salva una donna dall’annegamento vicino a St Julians Quay

La Chiesa di Malta pagherà all’educatore 22.000 euro per promuovere l’agenda anti-aborto nelle scuole

__NO_LOCALE_go_to_homepage__

Torna all’inizio Torna all’inizio

Esplora altri luoghi

Mostra altre posizioni

Lovin Dublin

Lovin Irlanda

Lovin Manchester

Lovin Dubai

Lovin Turks & Caicos

Lovin Arabia Saudita

La nostra squadra

 

Fai pubblicità con Lovin Malta

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.