Ho solo paura che ci sar di nuovo unepidemia che t

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

“Ho solo paura che ci sarà di nuovo un’epidemia, che tutto ciò che servirà è quella persona che si toglie una maschera.”

I lavoratori nei campi da baseball e nei parchi a tema hanno sentimenti contrastanti sul ritorno.

CONDIVIDI QUESTO –

SEZIONI

CORONAVIRUS

NOTIZIE DEGLI STATI UNITI

POLITICA

MONDO

LOCALE

ATTIVITÀ COMMERCIALE

SALUTE

INDAGINI

LA CULTURA È IMPORTANTE

SCIENZA

GLI SPORT

TECNOLOGIA E MEDIA

DECISIONE 2020

CARATTERISTICHE VIDEO

FOTOGRAFIE

TEMPO METEREOLOGICO

SHOPPING

AMERICA ASIATICA

NBCBLK

NBC LATINO

NBC OUT

tv

OGGI

MSNBC

NOTIZIE NOTTURNE

INCONTRA LA STAMPA

DATELINE

IN PRIMO PIANO

NOTIZIE NBC ORA

PENSARE

MEGLIO

FILM NOTTURNI

RIMANETE SINTONIZZATI

CARATTERISTICHE SPECIALI

NEWSLETTER

PODCAST

ALTRO DALLA NBC

CNBC

NBC.COM

NBC LEARN

PAVONE

PROSSIME FASI PER I VETI

TOOLKIT GENITORI

ARCHIVI NBC

SEGUI LE NOTIZIE NBC

Facebook

Twitter

E-mail

sms

Stampa

WhatsApp

Reddit

Tasca

Flipboard

Pinterest

Linkedin

NOTIZIE DI AFFARI

I lavoratori nei campi da baseball e nei parchi a tema hanno sentimenti contrastanti sul ritorno

“Ho solo paura che ci sarà di nuovo un’epidemia, che tutto ciò che servirà è quella persona che si toglie una maschera.”

“Non sai cosa succederà”, ha detto il venditore di birra di Fenway Park Heidi Hashem, 46 anni, all’inizio della stagione. Adam Glanzman / per NBC News

8 maggio 2021, 12:31 CEST

Di Haley Messenger ed Emily Pandise

Dopo più di un anno di chiusura, i cassieri, i venditori di cibo, i saluti degli ospiti e altri lavoratori stanno tornando agli stadi di baseball, ai parchi di divertimento e ai luoghi dei concerti più amati d’America, ma il grande ritorno è stato accolto con cambiamenti e sentimenti contrastanti di ansia ed eccitazione mentre anche decine di migliaia di fan e visitatori fanno ritorno.

“Non sai cosa succederà”, ha detto il venditore di birra Heidi Hashem, 46 anni, all’inizio della stagione 2021. Sebbene inizialmente fosse nervosa all’idea di tornare a lavorare al Fenway Park di Boston per la prima volta in più di un anno, nessun fan dei Red Sox significava niente lavoro per lei, per gli altri subappaltatori delle concessioni degli stadi e per molti altri dipendenti del parco.

Hashem e i suoi fratelli lavorano tutti a Fenway, ma solo lei e suo fratello Kevin hanno deciso di tornare. Hashem ha detto di averlo fatto per il desiderio di “andare avanti”. Ha detto che le sue ansie per la salute e la sicurezza sono ora leggermente diminuite grazie al fatto di essere collocata in aree più all’aperto del parco e vedendo che i colleghi stanno rispettando i protocolli di sicurezza.

“Tutti sono molto, molto seri nell’indossare una maschera”, ha detto Hashem, un nativo di Boston. “Stiamo facendo la nostra due diligence per cercare di tenerci al sicuro e mantenere gli altri al sicuro intorno a noi.”

Sebbene rimangano altri fattori di stress, come la lentezza degli affari e il collocamento che si allontana dal suo lavoro tipico a causa dei limiti di occupazione e capacità dei fan, Hashem è felice di avere di nuovo uno stipendio affidabile.

Heidi Hashem, in Jersey Street, fuori dal Fenway Park di Boston, il mese scorso. Adam Glanzman / per NBC News

“Ho sempre dipeso da questo reddito. Ho avuto questo lavoro da quando avevo 15 anni “, ha detto a NBC News. “Non è che posso uscire e spendere soldi per cose stravaganti. Sono davvero i soldi che userò per le bollette e, sai, per le necessità. ”

L’anno scorso, Hashem ha dovuto fare affidamento esclusivamente sul suo altro lavoro nel campo dei servizi umani e uno stipendio di $ 500 dai Red Sox per tirare avanti.

“Il club ha impegnato oltre $ 1,5 milioni per aiutare i dipendenti part-time e stagionali dei Red Sox il cui lavoro non ha permesso loro di lavorare a distanza durante la pandemia. Questa assistenza si è estesa anche ai nostri partner di concessione ad Aramark”, ha detto il portavoce dei Boston Red Sox Zineb Curran. “Riconosciamo pienamente che questo finanziamento non ha mitigato il pieno impatto di ciò che questi dipendenti hanno vissuto, ma la nostra speranza era di fornire una certa misura di aiuto e sollievo durante un periodo molto impegnativo”.

Questi $ 1,5 milioni includevano il $ 1 milione che ciascuna delle 30 squadre della Major League Baseball ha raccolto per sostenere i propri dipendenti di baseball all’inizio della pandemia dello scorso anno, ha detto Curran.

La mancanza di supporto finanziario ed emotivo è stata una delle ragioni principali per cui Eugenia Mays, 63enne preparatrice e cuoca alla griglia al Coors Field di Denver, era riluttante a tornare per un’altra stagione con le Montagne Rocciose.

Tifosi durante il quarto inning di una partita tra Colorado Rockies e Philadelphia Phillies al Coors Field di Denver il 25 aprile 2021 Ron Chenoy / USA TODAY Sports via Reuters

A differenza di Hashem, Mays ha detto che lei ei suoi colleghi non hanno ricevuto uno stipendio.

“Voglio dire che ci presentiamo, ci esibiamo, a misura di fan, facendo di più, esagerando, ma quando abbiamo bisogno di te, non ti presenti”, ha detto a proposito della leadership dei Colorado Rockies ..

I Colorado Rockies non hanno risposto a una richiesta di commento.

Consigliato

USA NEWSColonial Pipeline incolpa il ransomware per l’arresto della rete

Mays ha detto che suo figlio è stato colui che l’ha convinta a tornare, dicendole: “Non preoccuparti per le altre persone, torna indietro e guadagna i tuoi soldi”, il che alla fine l’ha portata a riguadagnare qualcosa di così importante per lei e qualcosa che aveva perso nell’ultimo anno.

“Entrare dalla porta, arrivare, sai, essere di nuovo intorno ai miei colleghi. ‘Ehi, come va’ ‘, sorride sotto la tua maschera, e solo stare con persone che conosci – questo è tutto quello che stavamo chiedendo “, ha detto.

Per le sedi in alcune parti del paese, la chiusura della pandemia è stata relativamente fugace. I parchi a tema di Orlando, in Florida, sono stati chiusi per diversi mesi nel 2020, ma i grandi parchi della California e le attrazioni regionali più piccole come Coney Island a Brooklyn, New York, sono stati aperti più di recente. Disneyland ad Anaheim, in California, è stato inaugurato il 30 aprile.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.