I dubbi sulla scuola estiva dopo la pausaLe scuole

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

I dubbi sulla scuola estiva dopo la pausa
Le scuole devono avere la priorità

Alcune scuole estive hanno recentemente intensificato le loro misure di salute e sicurezza in vista della surge coronavirus, ma hanno punti interrogativi su se riapriranno dopo la pausa di Santa Marija questa settimana.

L’aumento dei casi ha dei figli di put e la schiena di istruzione sotto i riflettori, con i genitori cominciando a chiedersi se i loro bambini potranno tornare alle loro attività estive per il resto delle vacanze.

Questo porta anche avanti di vasta portata preoccupazioni che circondano l’apertura delle scuole il mese prossimo, riaffermando peggiori timori dei genitori.

Dal momento che le restrizioni sono state attenuate nel mese di luglio, molti bambini hanno contratto il virus, tra cui un bambino che ha frequentato il programma scuola estiva SkolaSajf.

Funsize Eroi a Naxxar è preoccupato per la rottura imminente in quanto non sarà in grado di seguire i movimenti dei bambini. Si spera in una cooperazione.

“Purtroppo, potrebbe essere un punto di svolta”, ha detto il coordinatore Abigail Mifsud. “Siamo appena fuori di esso e stiamo andando indietro con un botto.”

Mifsud ha detto che aveva punti interrogativi su quello che sarebbe successo e si sentiva “perso”, con il governo non prendere una posizione e nessuna direzione da parte delle autorità sanitarie.

Tutto imperniato sugli sviluppi della prossima settimana, ha detto, sottolineando che “se vediamo non è sicuro, non metteremo bambini, genitori e personale in pericolo”.

Funsize Heroes ha recentemente aggiornato la propria normativa, dicendo ai genitori che dalla fine di luglio, i bambini che ritornano al club estivo dall’estero, o dopo aver frequentato eventi affollati, quali feste, sarebbero tenuti a stare lontano per cinque giorni, fare un test tampone su il sesto giorno per un risultato più preciso e per evitare una nuova assunzione, e di inviare questi in prima di tornare a scuola.

Mifsud, tuttavia, ha riconosciuto che tali misure non erano a prova di errore in quanto membri della famiglia nelle stesse circostanze non erano obbligati a prova, anche se è stato raccomandato che tutti coloro che vivono insieme farlo.

“Questo aggiornamento è in corso di attuazione in seguito ai recenti sviluppi per salvaguardare la nostra comunità”, Funsize Heroes ha detto, aggiungendo che tutta la squadra, compreso il sostegno alle organizzazioni, hanno consigliato di seguire i suoi regolamenti modificati.

Anche scuola estiva Chiswick ha aumentato le sue misure già stringenti come il numero di casi ha cominciato ad aumentare, rendendo i suoi rigidi protocolli in linea con centri per l’infanzia anche più stretti. E ha chiesto ai genitori di indossare maschere per drop-off e la raccolta e fare in modo che i bambini con “mezza raffreddore” rimanere a casa.

Siamo appena fuori di esso e stiamo andando indietro con il botto
Bernie Mizzi, Chiswick House e direttore della scuola di San Martino, ha detto che la situazione è stata monitorata da vicino e genitori è stato detto di essere pronti per ogni evenienza, tra cui non apertura dopo la pausa di Santa Marija e la possibilità di agire rapidamente solo pochi giorni prima della partenza .

“Tutto è possibile”, ha detto, “e abbiamo bisogno di essere ragionevole.”

La cosa più importante per Malta è che le scuole aprono nel mese di settembre, Mizzi ha insistito, mettendo in guardia contro la miopia e l’impatto enorme sull’economia, se i genitori sono in grado di lavorare.

Le scuole devono avere la priorità, ha detto, elencando in ordine di importanza i bambini, seguiti da genitori e insegnanti e, infine, l’economia. Tutte le parti interessate hanno dovuto unirsi per lavorare in questa direzione.

Mizzi è sulla stessa pagina in qualità di Commissario per bambini nel Regno Unito, che ha detto le scuole dovrebbero essere gli ultimi posti a chiudere in lockdowns futuro dopo negozi non essenziali, pub e ristoranti.

I bambini hanno diritto all’istruzione e non deve essere un “ripensamento” – le scuole dovrebbero essere i primi ad aprire e ultimo a chiudere, il commissario ha detto.

Altri scuola estiva che ridimensionate ad appena un quarto del loro apporto degli studenti, come The Fun Factory, o quelli che non più di cinque bambini per insegnante hanno, dovrebbero essere in grado di continuare a funzionare.

Green Living, però, ha testato le acque e tirò subito la spina, dicendo che non valeva la pena il rischio.

“Ci hanno lasciato nel buio e alle nostre abitudini nel mese di giugno e optato per cambiare una formula vincente avendo meno di 20 bambini e che operano in perdita”, ha detto Alan Montanaro, direttore di Helen O’Grady Academy, in esecuzione L’estate Fun Factory la scuola a Attard. E ha chiuso per agosto ed è prevista l’apertura il 7 settembre.

“Siamo andati in per questo con misure rigorose basate sulla peggiore delle ipotesi e siamo ora nella peggiore delle ipotesi”, ha lamentato Montanaro.

Egli ha espresso preoccupazione per le implicazioni di scuole chiuse sui bambini, che “hanno bisogno di giocare, lottare, litigare, ottenere l’immunità malato e costruire”, così come per gli effetti a lungo termine che chiamando fuori la scuola avrebbe sui loro genitori.

Tra i nuovi pazienti è un bambino che ha assistito SkolaSajf, ma il sovrintendente dei genitori rassicurato di salute pubblica che la ricerca di contatti è in corso e che le autorità sono state preparate per i casi a sorgere all’interno delle scuole.

“Abbiamo ridotto le dimensioni delle classi e aumentato la distanza tra i bambini a ridurre notevolmente il rischio di trasmissione”, ha detto Charmaine Gauci, che è tornato alla sua routine conferenze stampa prima del previsto.

Quattro dei casi il Giovedi sono stati anche i bambini, ma questi non sono stati frequentano la scuola estiva. La rinascita ha visto il numero di casi attivi salire da solo tre, il 17 luglio a 311 da Venerdì.

https://timesofmalta.com/articles/view/doubts-about-summer-schools-after-the-break.810486

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.