I giovani sopravvissuti sulla scogliera di Rabat h

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

I giovani sopravvissuti sulla scogliera di Rabat hanno bevuto l’urina per rimanere vivo

Due giovani avventurieri che erano sopravvissuti per due giorni aggrappati a una scogliera a Rabat avevano ubriacarono la propria urina per rimanere vivi, poiché i dettagli scioccanti del loro calvario di due giorni continuano a emergere.

Nel suo primo commento dall’operazione di salvataggio di questa mattina, uno dei sopravvissuti – Nick Johnson ha detto su Facebook: “Grazie a tutti. Felice di essere più vivo e non bevuto più urina. Dunno Cosa dire, sembra un sogno. ”

Nick.
Johnson 19, e Mark Petric, 21, sono stati segnalati mancanti sabato dopo due borse che portano vestiti, scarpe e due telefoni cellulari sono stati trovati dal pescatore intorno a Blata Tal-Melħ a Rabat alle 5 del mattino.

Sono stati trovati stamattina con i pescatori Tony Zammit, che li avevano visti aggrappati alle loro vite sul cliffside mentre andava fuori pesca, un’ora prima che sia stata impostata una grande ricerca del drone.

Chiamò la polizia che, dopo discendente sul posto, ha deciso di chiamare nelle forze armate di Malta, che dispiegava un elicottero e una barca di pattuglia alle scogliere e precipitò i due giovani a un’ambulanza in attesa.

La polizia ha detto in una dichiarazione che la loro condizione è ancora sconosciuta, ma i primi segni sono positivi.

Pecora
Petric e Johnson hanno visto l’ultima volta a guidare le loro biciclette il venerdì pomeriggio, e le biciclette furono in seguito trovate in una grotta vicino a Fomm IR-Riħ.

Malta Questo weekend ha vissuto forti venti e mari approssimativi, sollevando timori che i ragazzi possano averli trovati in difficoltà mentre nuotava.

“Si tenevano incoraggianti a vicenda per rimanere vivi e mantenere la calma”

Francesca Vincenti (Family Friend)

Un amico di famiglia, Francesca Vincenti, ha detto che i due giovani erano stati aggrappati alle rocce per tutto il tempo durante il fine settimana.

“Hanno lasciato le loro biciclette e sono scese per una nuotata, mentre conoscevano bene la zona abbastanza bene,” disse ai tempi di Malta. “Ma minuti dopo che sono andati in mare, si rese conto che sarebbe stato molto difficile uscire come il vento e il mare stavano davvero raccogliendo. C’erano scale che portano la scogliera su entrambi i lati, ma non potevano arrivare a nessuno di loro. Videro le barche che passano, cercando loro, ma le loro grida non potevano essere ascoltate sopra il mare infuriato.

Ha detto che gli uomini hanno deciso di salire in una delle grotte vicine, dove potevano vedere le barche di soccorso che passano da

“Le loro grida non potevano essere ascoltate sopra il mare infuriato”, ha detto.

“Penso che la cosa più difficile da fare fosse rimanere lì fino a quando non fosse abbastanza sicuro da nuotare, e ci hanno detto che c’erano molte volte che erano tentati di farlo, ma si fermarono a farlo.

“Si tenevano incoraggianti a vicenda per rimanere vivi e mantenere la calma. Non appena i mari si calmano questa mattina, sono stati in grado di nuotare. ”

Condividi le buone notizie
Maggiori informazioni: Due ragazzi che sono andati a perdere questo fine settimana sono stati “trovati vivi”
Nota: mentre è comunemente raffigurato per essere una buona tecnica di sopravvivenza, le autorità sui consigli di sopravvivenza contro il consumo di urina in vista delle alte concentrazioni di sale. Non è chiaro se bere l’urina ha aiutato o ostacolato coloro che sono sopravvissuti in passato; Il corpo stesso ha i propri modi per conservare l’acqua in condizioni severe.

Youths Who Survived On Rabat Cliff Drank Urine To Stay Alive

———

Youths Who Survived On Rabat Cliff Drank Urine To Stay Alive

Two young adventurers who had survived for two days by clinging onto a cliffside in Rabat had drunk their own urine to stay alive, as shocking details of their two-day ordeal continue to emerge.

In his first comment since this morning’s rescue operation, one of the survivors – Nick Johnson said on Facebook: “Thank you everyone. Happy to be alive and not drinking urine anymore. Dunno what to say, it feels like a dream.”

Nick
Johnson 19, and Mark Petric, 21, were reported missing on Saturday after two bags carrying clothes, shoes and two mobile phones were found by fisherman around Blata tal-Melħ in Rabat at 5am.

They were found this morning by fishermen Tony Zammit, who had seen them clinging for their lives on the cliffside as he went out fishing, an hour before a major drone search was set to begin.

He called the police who, after descending on site, decided to call in the Armed Forces of Malta, who deployed a helicopter and a patrol boat to the cliffs and rushed the two youths to a waiting ambulance.

The police said in a statement that their condition is still unknown, but early signs are positive.

Petric
Petric and Johnson were last seen riding their bicycles on Friday afternoon, and the bikes were later found in a cave near Fomm ir-Riħ.

Malta this weekend experienced strong winds and rough seas, raising fears that the boys may have found themselves in difficulty while swimming.

“They kept encouraging each other to stay alive and keep calm”

Francesca Vincenti (family friend)

A family friend, Francesca Vincenti, said that the two young men had been clinging to the rocks for the entire time over the weekend.

“They left their bikes and went down for a swim, as they knew the area fairly well,” she told The Times of Malta. “But minutes after they went into the sea, they realised it was going to be very difficult to get out again as the wind and sea were really picking up. There were stairs leading up the cliff on either side but they could not get to either of them. They saw the boats passing by, searching for them, but their cries could not be heard above the raging sea.

She said the men decided to climb into one of the nearby caves, where they could see the rescue boats passing by

“Their cries could not be heard above the raging sea,” she said.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.