Il 5 degli arrivi in aeroporto atterra senza docum

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Il 5% degli arrivi in ​​aeroporto atterra senza documenti COVID adeguati https://t.co/97xxfqyECD

Il 5% degli arrivi in ​​aeroporto atterra senza un’adeguata documentazione COVID

Medici preoccupati per i passeggeri che raggiungono Malta senza il nulla osta

NazionaleTurismoCOVID-19Salute

Dom, 6 giugno 2021, 17:46 Ultimo aggiornamento 35 minuti fa

Claire Farrugia

I passeggeri arrivano all’aeroporto internazionale di Malta il 1 giugno. Foto: Jonathan Borg

L’associazione dei medici ha espresso preoccupazione per il fatto che il cinque per cento dei viaggiatori che arrivano a Malta nei primi giorni di questo mese ha dovuto essere testato all’arrivo.

A partire dal 1 giugno, quando il turismo di Malta è ripreso dopo mesi di restrizioni, tutti coloro che si recano sull’isola devono presentare un risultato negativo del test PCR o un certificato di vaccino.

Secondo i dati, il cinque per cento degli arrivi l’1 e il 2 giugno non aveva i documenti richiesti e doveva essere testato. Ad aprile, quella cifra si attestava intorno al 30%.

Il presidente dell’Associazione medica di Malta, Martin Balzan, ha affermato che ciò “non è auspicabile” poiché presenta due questioni principali: il rischio di importare varianti preoccupanti e di vanificare gli sforzi per promuovere l’isola come destinazione sicura.

“Un viaggiatore si sentirebbe al sicuro seduto su un aereo senza sapere se a bordo c’è una persona infetta? chiese Balzan.

“No. Qual è il punto di promuovere il Paese come una destinazione sicura quando queste cose accadono ancora”.

Ha esortato le autorità a stabilire perché alcuni passeggeri continuassero ad arrivare qui senza documenti, anche se questo è ora regolato da una legge specifica.

“Se si tratta di una questione amministrativa, allora è necessario affrontarla e intensificare gli sforzi per garantire che tutte le persone coinvolte sappiano cosa sta succedendo”, ha affermato.

“Se è perché il test offerto qui è troppo economico, allora aumenta il prezzo a… diciamo, 250 euro”.

Le persone che arrivano a Malta senza la documentazione necessaria devono sborsare € 120 per un test PCR e € 100 per ogni notte trascorsa in alloggi approvati dal governo fino alla pubblicazione dei risultati del test. Se un test è positivo, chi è in quarantena deve pagare l’intero soggiorno fino a quando non sarà libero dal virus.

Confusione in aeroporto sulle regole dei test

Fonti aeroportuali hanno affermato che alcuni di coloro che arrivavano senza documenti presentavano i cosiddetti test rapidi invece dei test PCR richiesti.

Alcune compagnie aeree, hanno affermato le fonti, erano “in qualche modo ancora all’oscuro” del fatto che le autorità maltesi richiedono test PCR. Quindi, ai passeggeri è stato permesso di salire a bordo solo per essere negato l’ingresso all’arrivo.

Un altro problema segnalato nei giorni scorsi è stato quello relativo alla tempistica dei test. Secondo le ultime regole, un risultato del test PCR è valido solo se viene eseguito entro e non oltre 72 ore prima dell’arrivo a Malta.

Tuttavia, alcuni viaggiatori hanno interpretato erroneamente questa regola e presentano un risultato ottenuto 72 ore prima della partenza, che, in alcuni casi, scadrebbe prima dell’atterraggio a Malta.

Il capo della sanità pubblica Charmaine Gauci ha dichiarato alcuni giorni fa che le autorità stanno intensificando la formazione per garantire che tutte le persone coinvolte conoscano le regole che dovrebbero seguire.

Copyright © 2021 Times of Malta. Tutti i diritti riservati.

 

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.