Il breve BruxellesRegole di viaggio pi armonizzate

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Il breve Bruxelles.

Regole di viaggio più armonizzate

Gli ambasciatori dell’UE hanno firmato questa settimana su una raccomandazione del Consiglio sulle regole di viaggio dell’UE armonizzate. Sebbene, questa è puramente una raccomandazione, vi è un interessante interesse da parte di tutti gli Stati membri dell’UE ad avere regole armonizzate nell’offerta per salvare l’estate e le industrie del turismo attraverso il blocco. Le nuove regole consentono un’interruzione di emergenza nel caso in cui la situazione epidemiologica deteriora, consentendo in tal modo gli Stati membri di introdurre restrizioni ad hoc in caso di necessità, (speranzoso non, le dita incrociate) sorgono. In poche parole, gli individui vaccinati possono viaggiare liberamente come quelli che possono avere l’immunità a seguito di un’infezione Covid-19 negli ultimi 180 giorni. Inoltre, il viaggio può riprendere da tutte le zone colorate soggette a un test PCR ottenuto nelle ultime 72 ore prima di arrivare nella destinazione. La raccomandazione del Consiglio sarà formalmente approvata domani.

Ulteriori informazioni qui.

Il Parlamento ritorna a Strasburgo ma il francese è diventato la lingua francese dell’UE

In un altro segno di ritorno alla normalità, i deputati hanno viaggiato a Strasburgo per il Plenary del Parlamento europeo. Tra tutti i volti felici, la Francia era di gran lunga il più felice mentre respirò un sospiro di sollievo come chiamate fresche per rottamare il sedile Strasburgo non probabilmente si insinua.

E parlando della Francia, il governo francese lavorerà a sostituire la lingua inglese come Lingua Franca dell’UE durante la sua presidenza del Consiglio il prossimo anno, fornendo corsi francesi gratuiti. Nei cerchi diplomatici si può notare la frustrazione mentre i francesi non sembrano aver imparato affatto lezioni e impongono qualcosa in altri Stati membri senza nemmeno sfruttare la loro volontà. Potrebbero scontare la difficoltà che potrebbero avere nel guidare i file dell’UE in avanti, Ahi!

Di più qui.

Migrazione: un raggio di speranza?

Questa settimana i ministri interni incontrati in Lussemburgo e tra gli articoli dell’Agenda è stata una relazione sullo stato della questione migratoria nell’UE. In un segno di compromesso i paesi MED5, tra cui Malta ha firmato una lettera che dichiara la loro disponibilità a compromettere il de-accoppiamento dei file di migrazione, in particolare l’istituzione di EASO come agenzia a pieno titolo soggetta ad alcune condizioni, principalmente per escludere quelle Articoli che sono ancora negoziati in altri file, cioè solidarietà.

Interessato più sulla migrazione? Promettiamo di pubblicare presto un’analisi approfondita sull’argomento.

Vertice UE-USA – Talking China

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è previsto a Bruxelles oltre lunedì e martedì a frequentare un vertice della NATO e un vertice UE-USA con funzionari dell’UE. Sulla tabella possiamo aspettarci che l’UE estenda le sue mani di amicizia a seguito della relazione tumultuosa con l’amministrazione Trump. La Cina dovrebbe essere alta all’ordine del giorno, sia su Covid-19 che sul commercio, secondo Reuters. Si prevede inoltre che i colloqui si concentrano sulle tariffe commerciali imposte da Trump e dall’UE. La linea di fondo è che gli Stati Uniti stanno cercando di iscriversi all’UE come alleati in Cina, finalizzati a controllare la sua espansione in tutto il mondo. Si prevede che l’UE e gli Stati Uniti annunciano una partnership tecnologica con la creazione di un consiglio commerciale e tecnologico.

Ulteriori informazioni qui.

The Brussels Brief

———

The Brussels Brief

More harmonised travel rules

EU Ambassadors signed off this week on a Council Recommendation on harmonised EU travel rules. While, this is purely a recommendation, there is a keen interest from all EU Member States to have harmonised rules in a bid to save summer and the tourism industries across the bloc. The new rules allow for an emergency break in case the epidemiological situation deteriorates, thereby allowing Member States to introduce ad-hoc restrictions should the need, (hopefully not, fingers crossed) arise. In a nutshell, vaccinated individuals can travel freely as can those who have immunity following a COVID-19 infection during the last 180 days. Additionally, travel can resume from all coloured zones subject to a PCR test obtained in the last 72 hours prior to arriving in the destination. The Council recommendation will be formally approved tomorrow.

More info here.

Parliament returns to Strasbourg but can French become the EU’s lingua franca

In another sign of returning to normality, MEPs travelled to Strasbourg for the European Parliament plenary. Amongst all the happy faces, France was by far the happiest as it breathed a sigh of relief as fresh calls to scrap the Strasbourg seat will not likely subside.

And speaking of France, the French Government will be working on replacing the English language as the EU’s lingua franca during its Presidency of the Council next year, by providing free French courses. In diplomatic circles one can notice frustration as the French do not seem to have learnt any lessons at all and are imposing something on other Member States without even leveraging their willingness. They might be discounting the difficulty they might have in steering forward EU files, ouch!

More here.

Migration: a ray of hope?

This week Interior Ministers met in Luxembourg and amongst the items on the agenda was a report on the status of the migration issue in the EU. In a sign of compromise the Med5 countries, including Malta co-signed a letter stating their willingness to compromise on the de-coupling of migration files, particularly the establishment of EASO as a fully-fledged agency subject to some conditions, mainly to exclude those articles that are still being negotiated in other files, i.e. solidarity.

Interested more on migration? We promise to publish a thorough analysis on the topic soon.

EU-US summit – Talking China

US President Joe Biden is expected in Brussels over Monday and Tuesday to attend a NATO summit and an EU-US summit with EU officials. On the table we can expect the EU to extend its hands of friendship following the tumultuous relationship with the Trump Administration. China is expected to be high on the agenda, both on COVID-19 and on trade, according to Reuters. Talks are also expected to focus on trade tariffs which were imposed by Trump and the EU. Bottom line is that the US is seeking to enrol the EU as its ally on China, aimed at controlling its expansion across the globe. The EU and the US are expected to announce a technological partnership with the creation of a Trade and Technology Council.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.