Il rapporto delle Nazioni Unite era lungo 35 pagin

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Il rapporto delle Nazioni Unite era lungo 35 pagine

 

MT

EN

notizia

Sport

Opinione

Stile di vita

Coronavirus

 

giornale

PASSA ALL’INGLESE 

notizia

Locale

Malta non vuole immigrati’ – un duro rapporto delle Nazioni Unite

A partire dal

Josianne Vella

28 maggio 2021 23:02

Twitter / Open Arms / Francesco Gentico

Leggi in inglese.

È stato pubblicato un rapporto che condanna il modo in cui gli immigrati vengono trattati dalle autorità maltesi sia in mare che a terra. Questo rapporto è stato preparato dall’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR).

Un uomo salvato gli ha detto che non c’era l’Europa per lui mentre altri immigrati hanno raccontato come gli agenti di detenzione a Malta li abbiano provocati al suicidio. Altri hanno raccontato di come sono stati costretti a bere acqua dai gabinetti e che con loro è stata usata una forza eccessiva da parte delle forze di sicurezza.

Il rapporto di 35 pagine, intitolato Lethal Disregard: Search and Rescue and the Protection of Migrants in the Central Mediterranean Sea, include esperienze di richiedenti asilo e di viaggi pericolosi tra la Libia e l’Europa.

Una donna della Costa d’Avorio ha raccontato di come è stata violentata quando era in Libia e quando è arrivata a Malta viveva in condizioni disumane.

La Donna ha raccontato quante persone c’erano e tutti erano insieme, uomini, donne e bambini. Ha aggiunto che non c’era privacy né igiene. “Ho avuto un’infezione a causa dello stupro e degli abusi sessuali che ho subito in Libia. Sono stato ferito tutto il tempo e tenuto nel centro di detenzione senza un’adeguata assistenza sanitaria. Ero così sconvolta che ho iniziato a ricordare nelle carceri libiche “, ha detto la donna.

“Nessuna Europa per te oggi”

Il rapporto dell’OHCHR ha anche rivelato come un ragazzo che era sul gommone racconta che quando erano in mare hanno incontrato la stalla costiera maltese e hanno detto loro che “Malta non vuole immigrati”, e di proseguire per Lampedusa.

Il ragazzo ha raccontato come le persone che erano sul gommone, compresi i bambini e le donne, erano stanche e si rifiutavano di proseguire per Lampedusa e insistevano per essere soccorsi.

Le forze armate di Malta (AFM) non è la prima volta che negano queste accuse, tuttavia, il rapporto fornisce un quadro completamente diverso.

Alarm Phone afferma che c’è stato un respingimento nella zona di soccorso maltese

Il rapporto afferma anche che c’è stato un coordinamento tra gli Stati membri e le istituzioni dell’UE e la guardia costiera libica, con entrambe le parti che non hanno fornito sufficienti garanzie sui diritti umani affinché gli immigrati possano sbarcare in un luogo sicuro. Questo coordinamento avverrà al fine di “tirare indietro” gli immigrati in Libia.

Inoltre, il rapporto esamina le accuse di ritardi nella fornitura di assistenza alle navi migranti in difficoltà, nonché gli incidenti di navi immigrate che non ricevono assistenza dalle autorità europee.

L’11 aprile 2020, l’AFM ha avvicinato un gommone e ha distribuito giubbotti di salvataggio ai migranti in difficoltà, ma non ha permesso loro di entrare a Malta.

L’OHCHR ha ricevuto informazioni che l’AFM avrebbe consegnato il gommone: una moto nuova, carburante, acqua potabile e strumenti di navigazione calibrati per l’Italia, nonché una nave privata maltese avevano scortato la barca in direzione della Sicilia. .

Moussa, un uomo della Costa d’Avorio, ha detto che al suo arrivo a Malta, alle autorità maltesi è stato detto che non c’era Europa per loro. La barca su cui si trovava trasportava 80 immigrati ed è stata avvistata da elicotteri europei e successivamente intercettata dalla Guardia costiera libica.

Altre due persone che erano sulla stessa barca hanno detto che dopo cinque giorni in mare, alle forze armate di Malta è stato detto che avevano tre opzioni: o tornare in Libia, continuare a Lampedusa, in Italia, o andare a Malta e essere arrestato all’arrivo.

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet ha invitato il governo di unità nazionale libico e gli Stati membri e le istituzioni dell’UE a riformare urgentemente le loro politiche e le loro pratiche di ricerca e soccorso.

‘Ammazzatevi’

Un uomo del Bangladesh ha affermato di aver trascorso otto mesi interi in detenzione al suo arrivo a Malta e ha affermato che ci sono stati un certo numero di casi che hanno tentato di suicidarsi e si sono feriti quando sono stati detenuti a Malta.

Ha affermato che alcuni funzionari del centro di detenzione hanno detto agli immigrati detenuti di “andare a uccidersi”.

Molti immigrati descrivono il loro viaggio dalla Libia all’Europa come “di prigione in prigione”.

Malta vuole migliorare il trattamento degli immigrati in detenzione – Comitato Europeo

TAGS

Immigrati

Nazioni Unite

Condividi questa storia

Facebook263

Twitter0

WhatsApp

Copia link

Preliminary Progress Press: Nessuna prova di guadagno finanziario da parte di Rizzo e Licari

L’articolo successivo Messa e Rosario della Curia Arcivescovile

Josianne Vella

Commento

ARTICOLI CORRELATI ARTICOLI DELL’AUTORE

LOCALE

Il governo ha pagato “più di una volta” una nave per i respingimenti degli immigrati

LOCALE

183 immigrati in pericolo nelle acque maltesi – Alarm Phone

LOCALE

85 persone in pericolo nella zona di soccorso maltese – Alarm Phone

LOCALE

Un gruppo di 70 immigrati viene portato a Malta

INTERNAZIONALE

“Non lasciarli annegare”

INTERNAZIONALE

50 persone muoiono in un’altra tragedia al largo della Libia

PI ARTICOLI

Farsons riporta risultati moderati

Staff Reporter 28 maggio 2021

L’ERA spiega perché è stato rilasciato un permesso di registrazione ad Attard

Sephora Francalanza 28 maggio 2021

Annunciate 5 borse di studio che spaziano dalle arti allo sport sports

Sephora Francalanza 26 maggio 2021

La tua storia

Ci piacerebbe sentire la tua storia.

INVIACI UNA STORIA

Pubblicità

Tariffario pubblicitario.

PUBBLICIZZA CON NOI

linguaggio

Stai leggendo un giornale in maltese.

NEWSBOOK IN INGLESE

Equo, accurato e affidabile

Contattaci: info@newsbook.com.mt

 

Inviaci una storia

 

Chi siamo

 

Politica

 

Termini e Condizioni

 

Giornale in inglese

Sviluppato da iSupport ™

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.