Il tuo pubblico influisce sul tuo metodo di comuni

Il tuo pubblico influisce sul tuo metodo di comunicazione
[Argomento: Il tuo pubblico influisce sul tuo metodo di comunicazione. Sulyn e Jason sono seduti a un tavolo, bere il caffè.]

SULYN: Pensate al vostro pubblico.

JASON: Sofia? [Jason è confusa.]

SULYN: No, non Sofia – il Dipartimento di Marketing!

JASON: Oh, giusto.

SULYN: Che cosa hanno bisogno di sapere?

JASON: Beh, la modifica grafica … le analisi.

SULYN: Sì … non “si incontra al ristorante alle sette.” [Sulyn è infastidito.]

JASON: … faccina sorridente.

SULYN: … faccina?

JASON: Lo so … ha bisogno di spiegazione giusto?

SULYN: Giusto. Così…

JASON: Allora … ci vediamo loro e spiegare.

SULYN: Ci si va. [Jason sorride.]

HOST: Sulyn lo sa – e Jason ora capisce – il pubblico influisce come si comunica.

Dovete conoscere il vostro intento primario quando si comunica, ma ci sono altri fattori da considerare. Pensate a cosa è meglio per il vostro pubblico.

Bisogna pensare emozioni. Il vostro messaggio creare una situazione emotivamente carica? È la persona che rischia di essere sconvolto? Arrabbiato? A volte questo può essere evidente, come quando si deve rompere le cattive notizie. Come regola generale – se ci sono buone probabilità che la persona può ottenere emotivo, è necessario trasmettere il messaggio faccia a faccia. Fatto. Oppure si può utilizzare un altro metodo che è ancora personali, come ad esempio per telefono o tramite videochiamata. Ti dà la possibilità di discutere la situazione e giungere ad una comprensione immediata.

Ma pensateci – offrendo cattive notizie via messaggio di testo non è solo un poliziotto-out, è anche poco professionale. [Un video di Jason gioca. Egli è sconvolto dopo aver letto un messaggio di testo.]

Allora hai bisogno anche di prendere in considerazione la privacy. Se state comunicando non è per la visualizzazione pubblica, o non si vuole notizie di esso per spostarsi – testi di evitare, e-mail, o mezzi di comunicazione sociale. Anche se le impostazioni sono strettamente gestite, la privacy è facilmente violata. Se non si desidera essere la causa di una brutta voce, o una perdita di informazioni!

Anche pensare di dialogo. le discussioni e-mail vanno bene, a volte, ma non c’è niente come un incontro ben facilitato per ottenere una discussione produttiva in corso. Non ci può essere consenso senza finestra.

[Jack e Jason sono seduti a un tavolo.]

JASON: Come un sogno

JACK: Sì?

JASON: come Sofia, ha detto, è roba complessa. Così ho creato una riunione. Portato in Sulyn per facilitare.

JACK: intelligente.

HOST: E diciamocelo: motivare le persone è una sfida! Un sacco di motivazione viene dal tono e sfumature di linguaggio, il linguaggio del corpo, e l’azione. Incontri in cui faccia-a-faccia di interazione, dialogo, e il linguaggio del corpo si combinano con video o presentazioni grafiche, possono motivare in più modi che solo le comunicazioni scritte.

E se vuoi che qualcuno ricordare qualcosa – passi, direttive o istruzioni – si dovrà descrivere queste informazioni, dare al vostro pubblico qualcosa che può togliere e rinviare a. Le persone non sempre hanno il tempo di impegnarsi qualcosa alla memoria al primo tentativo.

Quindi considerare il pubblico al momento di decidere come comunicare con loro. Le persone hanno esigenze diverse, e ignorando che può essere un errore che non può permettersi di fare.

——-

Your Audience Affects Your Method of Communication
[Topic: Your Audience Affects Your Method of Communication. Sulyn and Jason are sitting at a table, drinking coffee.]

SULYN: Think about your audience.

JASON: Sofia? [Jason is confused.]

SULYN: No, not Sofia – the Marketing Department!

JASON: Oh, right.

SULYN: What do they need to know?

JASON: Well, the graphics change…the analytics.

SULYN: Yeah…not “meet you at the restaurant at seven o’clock.” [Sulyn is annoyed.]

JASON: …smiley face.

SULYN: …smiley face?

JASON: I know…needs explanation right?

SULYN: Right. So…

JASON: So…I’ll meet them and explain.

SULYN: There you go. [Jason smiles.]

HOST: Sulyn knows – and Jason now understands – your audience affects how you communicate.

You have to know your primary intent when communicating, but there are other factors to consider. Think about what’s best for your audience.

You have to think about emotion. Will your message create an emotionally-charged situation? Is the person likely to be upset? Angry? Sometimes this may be obvious, like when you have to break bad news. As a general rule – if odds are good that the person may get emotional, you need to convey your message face to face. Fact. Or you can use another method that’s still personal, such as over the phone or via video call. It gives you the chance to discuss the situation and come to an immediate understanding.

But think about it – delivering bad news via text message isn’t only a cop-out, it’s also unprofessional. [A video of Jason plays. He is upset after reading a text message.]

Then you also need to consider privacy. If what you’re communicating isn’t for public viewing, or you don’t want news of it to get around – avoid texts, e-mails, or social media. Even if your settings are tightly managed, privacy is easily violated. You don’t want to be the cause of a nasty rumor, or an information leak!

Also think about dialog. E-mail threads are okay, sometimes, but there’s nothing like a well-facilitated meeting to get a productive discussion going. There can’t be consensus without dialog.

[Jack and Jason are sitting at a table.]

JASON: Like a dream

JACK: Yeah?

JASON: Like Sofia said, it’s complex stuff. So I set up a meeting. Brought Sulyn in to facilitate.

JACK: Smart.

HOST: And let’s face it: motivating people is a challenge! A lot of motivation comes from the tone and nuances of speech, body language, and action. Meetings where face-to-face interaction, dialog, and body language combine with video or graphic presentations, can motivate in more ways than written communications alone.

And if you want someone to remember something – steps, guidelines, or instructions – you’ll have to describe that info, give your audience something they can take away and refer back to. People don’t always have time to commit something to memory on the first try.

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate. Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.