Interviste di Lovin Malta con Joseph Muscat amp Si

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Interviste di Lovin Malta con Joseph Muscat & Simon Busuttil: ritorno al passato

E ‘passato meno di un anno da quando Lovin Malta sedette solo in una stanza con il primo ministro di Malta, Joseph Muscat. Da allora ha preso il via presidenza dell’Unione Europea di Malta, ha sollevato il salario minimo nazionale, e ha aperto una nuova centrale a gas. E ‘stato anche al centro di una massiccia scandalo politico che coinvolge una società off-shore di Panama, Ergant Inc, che è stato presumibilmente legato a sua moglie Michelle Muscat.

Non passò molto tempo dopo la nostra chiacchierata con Moscato che abbiamo preso una macchina con la leader dell’opposizione Simon Busuttil. E ‘stato impegnato con nuove proposte ambientali, la creazione di una ‘coalizione contro la corruzione’, e difendere il nome del suo partito dopo uno scandalo di finanziamento si è rotto. Adesso è la forza motrice nello sforzo di dimostrare le accuse di corruzione contro il Presidente del Consiglio e il suo core team.

Oh, e, sono entrambi in lotta per essere eletto il 3 giugno.

Screen Shot 2017 05 03 A 10 40 08
Come le cose sono cambiate dall’ultima volta che abbiamo parlato con loro?
Beh, molto è andato giù e la lotta ha significativamente più sanguinosa. Ma sotto molti aspetti una cosa che non è cambiata è la loro sintonia.

Diamo un’occhiata ad alcuni punti salienti delle interviste che ancora fanno parte della loro retorica campagna principale.

1. “mie parole, questo è la calma prima della tempesta” Busuttil
Busuttil ha detto che questo in riferimento al tema della corruzione nel governo attuale. Ha etichettato squadra di Muscat, con forte convinzione, come “marcio fino al midollo”. Quindi – la sua posizione in merito, che non è cambiato molto.

2. “Abbiamo vissuto fino ad un livello che non è mai raggiunti da altri amministrazioni” Muscat
Al contrario, quando abbiamo chiesto Muscat come è stato per scoprire che il ministro Konrad Mizzi e capo di stato maggiore Keith Schembri hanno queste strutture a Panama, ha ammesso che era stato deluso con quello che era successo, ma che alla fine si sentiva la giusta linea di azione è stata presa – “ho preso decisioni, ho sparato ministri, ho chiesto ai ministri di dimettersi, la gente rassegnati dalla propria volontà. Ho preso portafogli da parte di persone”.

3. “Il fatto che l’economia sta facendo bene, non significa che sia giustificato avere persone in Castilla che sono chiaramente contaminato” Busuttil
La posizione di Busuttil su questo è stata sostenuta dai suoi recenti riciclaggio di denaro e corruzione accuse contro Keith Schembri.

4. “Abbiamo un commissario di polizia che agisce * che sta facendo il suo lavoro brillantemente” Muscat
Una delle nostre domande chiave per il Primo Ministro era sullo stato delle forze di polizia maltesi, e se ha pensato che fosse accettabile che il paese non aveva ancora di polizia economica in grado di gestire un problema come lo scandalo di Panama. Muscat insistito sul fatto che Malta ha percorso una lunga strada da esso è giorni di ‘antincendio’, e che la forza ha “fatto passi da una forza ad un altro”. Questo è interessante alla luce della attenzione del commissario di polizia ha ricevuto in relazione ai recenti storie Pilatus Bank.

* L’assessore recitazione era Laurence Cutajar – il commissario di polizia in corso.

5. “Nel corso del tempo, il Partito nazionalista era diventato scollegato e sto ricollegando la festa con la gente” Busuttil
Questo sembra essere ancora il messaggio di sottolineatura in campagna elettorale di Busuttil. Ha più volte detto che sta combattendo per Malta, la costruzione di una ‘forza nazionale’ contro la corruzione. E ‘la base della sua campagna. O se non è riuscito a vincere le persone con più resta da vedere.

Screen Shot 2017 05 01 A 07 35 58
È possibile guardare entrambe le interviste in completo qui:

Ciò che sporgeva per circa i due interviste? Facci sapere nella sezione commenti!

Throwback: Lovin Malta’s Interviews With Joseph Muscat & Simon Busuttil

———–

Throwback: Lovin Malta’s Interviews With Joseph Muscat & Simon Busuttil

It’s been less than a year since Lovin Malta sat down alone in a room with Malta’s Prime Minister, Joseph Muscat. Since then he’s kicked off Malta’s European Union presidency, raised the national minimum wage, and opened a new gas power station. He’s also been at the centre of a massive political scandal involving an offshore Panama company, Ergant Inc, which has been allegedly linked to his wife Michelle Muscat.

It wasn’t long after our chat with Muscat that we took a drive with the Leader of Opposition Simon Busuttil. He’s been busy with new environmental proposals, creating a ‘coalition against corruption‘, and defending his Party’s name after a funding scandal broke. He’s now the driving force in the effort to substantiate the corruption allegations against the Prime Minister and his core team.

Oh and, they’re both battling to be elected on the 3rd June.

Screen Shot 2017 05 03 At 10 40 08
How have things changed since we last spoke to them?
Well, a lot has gone down and the fight has got significantly bloodier. But on many counts one thing that hasn’t changed is their tune.

Let’s look at a few highlights from our interviews that still form part of their main campaign rhetoric.

1. “Mark my words, this is the calm before the storm” Busuttil
Busuttil said this in reference to the theme of corruption in the current government. He labelled Muscat’s team, with strong conviction, as “rotten to the core”. So – his position on that hasn’t changed much.

2. “We’ve lived up to a standard that was never reached by any other administrations” Muscat
Conversely, when we asked Muscat what was it like to find out that Minister Konrad Mizzi and Chief of Staff Keith Schembri had these structures in Panama, he admitted that he had been disappointed with what had happened but that ultimately he felt the right course of action was taken – “I took decisions, I fired ministers, I asked ministers to resign, people resigned out of their own will. I took portfolios from people”.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.