inutile chiedere la responsabilit se si consente

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

“È inutile chiedere la responsabilità se si consente a migliaia di riunirsi a frotte.”

La Medical Association of Malta (MAM) ha sostenuto che è inutile chiedere al pubblico di essere responsabile mentre si incontra in grandi gruppi con migliaia di persone e c’è spazio per l’ubriachezza.

Lo ha detto in una dichiarazione in risposta a due eventi di massa che hanno portato a Malta a vedere il maggior numero di nuovi casi in un giorno nelle ultime settimane. Proprio ieri, il Ministero della Salute ha annunciato che 14 nuovi casi di coronavirus sono stati trovati nei paesi durante la giornata di sabato. Molti di loro erano legati all’evento Hotel Takeover che si è svolto tra il 17 e il 19 luglio presso l’hotel Radisson.

Il MAM ha invitato il governo a fermare gli eventi di massa con effetto immediato. Ha detto che temeva che i peggiori effetti di questi eventi non fossero ancora arrivati. Ha insistito sul fatto che se il governo non adotterà di nuovo le misure necessarie per salvaguardare il popolo, emetterà direttive per proteggere i suoi membri e le loro famiglie.

La dichiarazione di questa mattina vede l’associazione affermare che ci si aspetterebbe che quando l’aeroporto sarà aperto ai paesi ad alto rischio e incoraggerà eventi di massa, verrà fatta esplodere una bomba che esploderà di volta in volta. Ha sostenuto che le decisioni dovrebbero essere prese su prove scientifiche e solide e non su considerazioni populiste. Ha spiegato che finora le agenzie di viaggio non hanno coperto le spese mediche causate dalle infezioni da coronavirus.

Il MAM ha condannato senza riserve il cattivo esempio dato dall’ufficio del Primo Ministro nell’organizzazione di un concerto senza misure di distanza sociale raccomandato dal Sovrintendente per la sanità pubblica. Il MAM ha anche condannato il Ministero del Turismo per aver lavorato all’estero per trattare con partiti di massa con migliaia di stranieri dopo che non gli era stato permesso di svolgersi in altri paesi.

L’associazione ha insistito sul fatto che finora nessun altro paese europeo è stato autorizzato a ospitare eventi di massa. Ha detto che ci sono persino paesi che stanno prendendo in considerazione controlli di viaggio più severi, tra cui lo screening e la quarantena prima e dopo il viaggio di qualcuno.

Pur dicendo che capisce che tutti coloro che lavorano nell’industria del turismo devono essere sostenuti, ha insistito sul fatto che il gioco d’azzardo con la salute del popolo maltese non è accettabile, in particolare quando sembra che un vaccino efficace sarà disponibile in “ancora qualche mese.

“L’idea di leader politici che dicono al popolo maltese che COVID è ormai passato e che possono fare quello che vogliono senza conseguenze inaccettabili per la professione medica”, ha insistito l’associazione. Ha anche detto che organizzatori e politici dovrebbero rendersi conto che essi stessi finiranno per essere personalmente responsabili sia legalmente che finanziariamente se qualcuno si ammala o muore a causa della malattia.

Fonti che hanno parlato a Newsbook.com.mt ieri mattina hanno affermato che alcuni casi potrebbero provenire da una festa a Gozo poiché un certo numero di persone che hanno partecipato alla marcia sono state incoraggiate a sostenere il test. Più tardi, il ministro per Gozo, Clint Camilleri, scrisse su Facebook che nessuno di questi nuovi casi era legato alla marcia di San Giorgio a Gozo e che nessun caso era a Gozo.

“Riconsidera quali eventi dovrebbero essere ammessi” – Camera dei farmacisti

La Camera dei farmacisti di Malta ha fatto appello al Primo Ministro, al Ministro della sanità e al Sovrintendente della sanità pubblica per riconsiderare l’attuale posizione sugli eventi di massa, in particolare quelli che non sono facili da garantire garanzie efficaci come la distanza sociale, la sanificazione e l’uso di maschere e visiere.

L’Assemblea ha affermato di condividere le dichiarazioni di preoccupazione delle organizzazioni scientifiche e professionali e di altre istituzioni che insistono sul fatto che la scienza dovrebbe essere seguita nelle decisioni. Ha insistito sul fatto che non si può parlare di “post-covid” quando il coronavirus è ancora una realtà attuale e non c’è ancora accesso al vaccino.

L’Associazione per il diabete è preoccupata per le persone con patologie croniche

La Malta Diabetes Association ha fatto appello al pubblico di essere vigili, in particolare perché il coronavirus è ancora una realtà nel paese e c’è stato un aumento dei casi negli ultimi giorni. Ha detto di essere preoccupata per quanto irresponsabili i pochi possano portare a grandi pericoli per le persone con condizioni croniche e quindi vulnerabili.

Ha invitato le autorità a smettere di organizzare eventi di massa. Questo è come in questi eventi ci sono diverse persone che non osservano le misure della distanza sociale né indossano maschere o visiere. “Le autorità sanitarie hanno lavorato molto per combattere la COVID-19, ma in questa fase non possiamo rischiare la salute pubblica in generale”, ha concluso l’Associazione.

https://newsbook.com.mt/bla-sens-tappella-ghar-responsabilta-jekk-thalli-eluf-jiltaqghu-fmassa-u-jiskru-tobba/

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.

http://xzh.i3geek.com