Lappello di ACN Malta per i pacchetti alimentari d

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

L’appello di ACN Malta per i pacchetti alimentari d’emergenza per Beirut

Aiuto alla Chiesa che Soffre (Malta) ha lanciato un appello per un programma alimentare d’emergenza per aiutare e assistere la sofferenza fedeli cristiani a Beirut. In pochi secondi il 4 agosto, più danni al quartiere cristiano di Beirut è stato causato più durante i lunghi anni di guerra civile. Almeno 100 persone sono morte e altre 4.000 sono rimaste ferite quando 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio conservati in un magazzino esploso.

Parlando ad ACS Malta da Beirut, il Nunzio apostolico in Libano, mons Joseph Spiteri, ha detto: “Ero in nunziatura, circa 20 chilometri di distanza, quando l’esplosione è avvenuta. Nonostante la distanza, l’esplosione sembrava un’autobomba accanto. Ha causato un danno enorme e devastazione in un raggio di tre chilometri, ma le finestre erano in frantumi, per quanto 10 chilometri di distanza.

“Una buona parte della zona cristiana di Beirut è gravemente danneggiato con almeno 10 chiese, quattro ospedali e sei scuole pesantemente colpite, circa 300.000 persone sono senza casa, mentre molti mezzi di sostentamento sono totalmente distrutti dall’esplosione. aiuto internazionale è urgente, ma ciò che è di assoluta necessità in questo momento è cibo e medicine. Chiedo a tutti i maltesi di buona volontà a sostenere l’appello di ACN Malta “.

ACN (Malta) regista, Stephen Axisa, ha spiegato: “In circostanze, giorno per giorno, ci appelliamo alla costante generosità dei nostri benefattori, ma in questo caso, a causa della urgenza e la portata della catastrofe a Beirut, siamo appello a tutti i maltesi per contribuire ad alleviare le sofferenze dei nostri fratelli e sorelle, sostenendo il nostro programma di emergenza alimentare. ACN è grato a tutti i donatori che, nel loro compassione, stanno per raggiungere attraverso questo appello ai nostri simili a Beirut.”

Il ministro degli Esteri maltese Evarist Bartolo chiamato Spiteri per esprimere solidarietà e ha detto che il governo sarà aiutare.

Prima l’esplosione, il Libano aveva dovuto affrontare una crisi di lunga corsa economica, perdita di entrate fiscali e l’ulteriore pressione sui servizi pubblici, a parte gli effetti diffusi del coronavirus. Inoltre, il paese è mal attrezzato per affrontare l’emergenza. Otto anni dall’inizio della crisi siriana, il Libano resta il paese che ospita il maggior numero di rifugiati siriani e palestinesi pro capite.

I cristiani erano in origine la maggior parte della popolazione del Libano, ma molti sono emigrati o lavorano all’estero. I cristiani costituiscono ormai tra il 36 e il 40 per cento della popolazione, ma che ancora offrono un contributo molto significativo alla nazione. I cattolici maroniti sono il più grande gruppo cristiano, insieme ad altri riti cattolici e ortodossi. Il resto della popolazione è composto principalmente di comunità sunnita, sciita e drusi.

Aiuto alla Chiesa che Soffre ha lanciato un appello per la preghiera per le vittime e le loro famiglie.

Le donazioni possono essere trasferiti ad IBAN: MT72APSB 7705 7008 5772 2000 1771 733. Per saperne di più circa l’impegno e progetti di ACN (Malta) e come essere una parte della sua missione, visita gentilmente www.acnmalta.org, chiamata 21.487.818 o inviare una e-mail a info@acnmalta.org.

https://timesofmalta.com/articles/view/acn-maltas-appeal-for-emergency-food-packages-for-beirut.812202

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.