Lex ministro della salute rally Medici maltesi nel

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

L’ex ministro della salute rally Medici maltesi nel dibattito medico della cannabis

L’ex ministro della salute Godfrey Farrugia sta cercando di convincere i medici maltesi a prendere la tappa centrale in un dibattito sull’affrontare le difficili leggi di Malta sulla marijuana medica.

Farrugia, ora un demokratiku MP partit, sta uscendo da un gruppo di Facebook privato per i medici maltesi per esortarli ad approfondire il soggetto, parlarne e pianificare una campagna di istruzione pubblica.

Screen shot 2017 08 14 a 13 52 22
“Esorto il Tambba Maltin [Medici maltesi] per approfondire il soggetto, come [Doctor] Andrew Agius,” disse in un post visto da Lovin Malta. “Facciamo i primi mover in questo campo notativo … Sembra che sia necessario un programma di istruzione formale per i medici prima di intraprendere una campagna di educazione pubblica tanto necessaria.”

Un noto medico maltese, il cui nome viene nascosto da Lovin Malta per scopi della privacy, ha risposto dicendo che pensa che “la società sarà peggiorata” se la marijuana medica è resa più ampiamente disponibile.

Farmaco
“Penso che la prima cosa che debba essere fatta dai lobbisti e dai responsabili politici è quello di definire chiaramente la distinzione tra l’uso della cannabis per scopi ricreativi e l’uso dei prodotti derivati ​​dalla cannabis medicinale”, ha affermato. “In questo caso, un sistema di conoscenza scientifica basata sull’evidenza, sicuramente necessaria prima di approvazione da parte della professione medica.

“In assenza di questo, mi dispiace ma penso che la liberalizzazione stia solo aprendo le porte per incoraggiare l’uso di un altro farmaco dannoso”.

Screen shot 2017 08 14 a 13 54 20
Farrugia ha recuperato sollecitando il suo compagno medico di non confidare i problemi della marijuana medica e ricreativa.

“Un sano dibattito professionale sull’uso medico non è mai stato kickstaviato”, ha detto. “Senza mescolare i due problemi, c’è spazio per una consapevolezza più istruita e miti, malintesi e crediti esagerati messi a controllare

Il ruolo della comunità medica insieme alle campagne di educazione pubblica è fondamentale. È un’opportunità che non dovremmo mancare. ”

Cbdoil.
Mentre il ministro della salute, Farrugia aveva chiesto la legalizzazione della marijuana medica non fumabile, ma la versione finale della nuova legge è stata in ultima analisi è stata estremamente restrittiva. In effetti, non un solo paziente maltese è stato ancora trattato con la marijuana medica poiché l’atto di dependance del farmaco è entrato in vigore nell’aprile del 2015.

Tuttavia, solo lui e la famiglia Doctor Andrew Agius – che gestisce la clinica del dolore a Paola – finora ha attaccato il collo a favore di un maggiore accesso per i pazienti.

Andrea
Medico di famiglia Andrew Agius. Foto: tempi di Malta

Mentre si trova, solo la saturazione della bocca-spray – che costa circa € 500 per 10 ml – è stata concessa in licenza, ma non una singola farmacia a Malta ha ancora accettato di importarlo. L’Autorità di medicinali ha confermato che le discussioni sono in corso per estendere l’atto di dipendenza da farmaci per includere anche una forma sintetica di olio CBD – un rimedio a base di erbe contenente cannabidiolo (CBD), uno dei due principali principi attivi derivati ​​dalla cannabis.

20 ml dell’olio che è il 5% del 5% del CBD sintetico costa circa € 700, mentre lo stesso volume dell’olio che è il 10% della CBD sintetico del 10% costa € 1.500.

Agius ha insistito sul fatto che la priorità dovrebbe essere legalizzare l’olio di CBD naturale, che sostiene sia sia più efficace che dieci volte a buon mercato come la versione sintetica.

Pensi che l’olio di CBD naturale dovrebbe essere legalizzato a Malta?

Former Health Minister Rallies Maltese Doctors Into Medical Cannabis Debate


———

Former Health Minister Rallies Maltese Doctors Into Medical Cannabis Debate

Former health minister Godfrey Farrugia is trying to convince Maltese doctors to take centre stage in a debate about loosening Malta’s tough laws on medical marijuana.

Farrugia, now a Partit Demokratiku MP, is making use of a private Facebook group for Maltese doctors to urge them to delve into the subject, speak out about it and plan a public education campaign.

Screen Shot 2017 08 14 At 13 52 22
“I urge the Tobba Maltin [Maltese doctors] to delve into the subject, like [doctor] Andrew Agius did,” he said in a post seen by Lovin Malta. “Let us be prime movers in this notative field…it seems that a formal education programme is needed for doctors before embarking on a much needed public education campaign.”

A well-known Maltese doctor, whose name is being concealed by Lovin Malta for privacy purposes, responded saying he thinks “society will be worse off” if medical marijuana is made more widely available.

Drug
“I think that the first thing that needs to be done by the lobbyists and policy makers is to clearly define the distinction between use of cannabis for recreational purposes and the use of medicinal cannabis derived products,” he said. “In this case, more evidence-based scientific knowledge os definitely needed before endorsement by the medical profession.

“In the absence of this, I am sorry but I think liberalisation is just opening the doors to encourage the use of another harmful drug.”

Screen Shot 2017 08 14 At 13 54 20
Farrugia retorted by urging his fellow doctor not to conflate the issues of medical and recreational marijuana.

“A healthy professional debate on medical use has never been kickstarted,” he said. “Without mixing the two issues, there is room for more educated awareness and myths, misconceptions and exaggerated claims put to check

The role of the medical community together with public education campaigns is paramount. It is an opportunity that we should not miss.”

Cbdoil
As health minister, Farrugia had called for the legalisation of non-smokable medical marijuana, but the final version of the new law ultimately turned out to be an extremely restrictive one. Indeed, not a single Maltese patient has yet been treated with medical marijuana since the Drug Dependance Act came into force in April 2015.

However, only he and family doctor Andrew Agius – who runs the Pain Clinic in Paola – have so far stuck their necks out in favour of greater access for patients.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.