LIrlanda del Nord getta ombra sul primo incontro J

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

L’Irlanda del Nord getta ombra sul primo incontro Johnson-Biden https://t.co/p7G3rTUnDQ

L’Irlanda del Nord getta ombra sul primo incontro Johnson-Biden

MondoUKUSABoris JohnsonJoe BidenIrlanda del NordBrexit

Gio, 10 giugno 2021, 20:38 Ultimo aggiornamento 1 ora e 16 minuti fa

AFP

Foto: AFP

Il primo ministro britannico Boris Johnson giovedì ha minimizzato le tensioni segnalate con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden sull’impatto della Brexit sulla fragile pace in Irlanda del Nord, dopo che i due si sono incontrati per i loro primi colloqui faccia a faccia alla vigilia del vertice del G7.

I due erano tutti sorrisi mentre posavano per i media prima di 90 minuti di discussioni a porte chiuse, oscurate dalle affermazioni che Biden aveva ordinato un rimprovero a Londra durante la sua disputa con l’Unione Europea su nuovi accordi commerciali in Irlanda del Nord.

Secondo il Times, il diplomatico più anziano di Washington a Londra, Yael Lempert, ha detto al ministro della Brexit David Frost che il governo del Regno Unito stava “infiammando le tensioni in Irlanda e in Europa con la sua opposizione ai controlli nei porti della provincia”.

Video: AFP

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha insistito sul fatto che il presidente – un orgoglioso irlandese-americano con una famiglia lontana ancora in Irlanda – non avrebbe rivolto “minacce o ultimatum” a Johnson.

Ma ha detto che Biden è “solido come una roccia” nella convinzione che l’accordo del Venerdì Santo del 1998 che ha posto fine a tre decenni di violenza sul dominio britannico in Irlanda del Nord debba essere protetto.

In aggiunta alla pressione su Johnson, i leader dell’UE hanno affermato che avrebbero sollevato la questione anche quando incontreranno il leader britannico sabato, poiché lo stato membro dell’Irlanda ha affermato di aver accolto favorevolmente il sostegno degli Stati Uniti.

Johnson ha negato che Biden abbia sollevato l’allarme sull’Irlanda del Nord e ha insistito sul fatto che ci fosse un “terreno assolutamente comune” da tutte le parti nel sostenere lo storico accordo di pace.

“Sono ottimista che possiamo farlo”, ha detto ai giornalisti a Carbis Bay, in Cornovaglia.

processo di pace

L’incontro è avvenuto all’inizio del primo tour estero di Biden come presidente che include la NATO, l’UE e i colloqui con il russo Vladimir Putin, ed è stato annunciato come un’opportunità per i vecchi alleati di aiutare a plasmare il mondo post-pandemia.

Biden e Johnson concordarono una versione moderna della carta del 1941 firmata dai loro predecessori Winston Churchill e Franklin D. Roosevelt che determinò il nuovo ordine mondiale dopo la seconda guerra mondiale.

Biden ha definito l’incontro “molto produttivo” e ha fatto eco all’impegno di Johnson a sostenere il processo di pace in Irlanda del Nord, senza elaborare.

“Abbiamo affermato il rapporto speciale – non è detto con leggerezza – il rapporto speciale tra la nostra gente”, ha aggiunto.

I nuovi accordi commerciali per l’Irlanda del Nord introdotti a gennaio dopo che il Regno Unito ha lasciato il mercato unico europeo e l’unione doganale, quasi quattro anni dopo il voto divisivo sulla Brexit, hanno causato tensioni con l’UE e allarme a Washington.

Secondo un nuovo protocollo, dovrebbero essere effettuati controlli sulle consegne dirette in Irlanda del Nord dalla Gran Bretagna continentale, per impedire che merci non controllate entrino nel mercato unico attraverso il vicino membro dell’UE, l’Irlanda.

Ma le comunità unioniste filo-britanniche affermano che le nuove regole hanno creato un cuneo tra la provincia e il resto del Regno Unito, aumentando le probabilità di riunificazione con l’Irlanda.

Londra ha sospeso i controlli all’inizio di quest’anno a causa di minacce al personale portuale, e il protocollo è stato accusato della peggiore violenza degli anni nella provincia britannica.

I colloqui per risolvere la faida in ebollizione si sono sciolti a Londra senza accordo mercoledì, con l’Europa che minaccia azioni di ritorsione, comprese le tariffe, se i nuovi accordi commerciali non vengono attuati.

Diplomazia sui vaccini?

Biden mercoledì sera ha delineato la necessità di una collaborazione globale per ricostruire dopo il COVID-19 e ripristinare i legami diplomatici dopo l’isolazionismo dell’era Trump, dichiarando: “Gli Stati Uniti sono tornati!”

Giovedì ha confermato l’intenzione degli Stati Uniti di donare 500 milioni di dosi di vaccino COVID per 92 paesi più poveri come “passo storico” per rafforzare la lotta collettiva contro la pandemia globale.

“Si tratta della nostra responsabilità, del nostro obbligo umanitario, di salvare quante più vite possibile”, ha detto.

Altri paesi del G7 – ospita Gran Bretagna, Canada, Francia, Germania, Italia e Giappone – seguiranno l’esempio e delineeranno un modo per porre fine alla pandemia, ha aggiunto.

Ma mentre Russia e Cina si impegnano anche nella cosiddetta “diplomazia dei vaccini” e gli attivisti premono per condizioni di parità sulla distribuzione globale dei vaccini, un alto funzionario degli Stati Uniti ha negato che gli Stati Uniti stessero cercando qualsiasi contropartita.

“Questa è la cosa giusta da fare, è la cosa intelligente da fare ed è la prova tangibile che saranno le democrazie del mondo a dare risultati quando si tratta di sconfiggere la pandemia di COVID-19”, ha affermato.

A Parigi, il presidente Emmanuel Macron ha invitato i gruppi farmaceutici che producono vaccini contro il COVID-19 a donare il 10% della loro produzione alle nazioni povere.

Ha anche esortato i colleghi leader del G7 a sostenere l’obiettivo di vaccinare il 60% degli africani entro la fine di marzo del prossimo anno – una cifra più ambiziosa dello schema internazionale Covax jab – poiché l’OMS ha avvertito di un’enorme carenza di dosi.

Copyright © 2021 Times of Malta. Tutti i diritti riservati.

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.