Lobiettivo di Marthese Portelli in qualit di CEO

TheMummichogblog è un partecipante al Amazon Services LLC Associates programma, un programma di affiliazione pubblicitario progettato per fornire un mezzo per siti per guadagnare tariffe pubblicitarie con la pubblicità e il link al amazon.com. Amazon, il logo di Amazon, AmazonSupply, e il logo AmazonSupply sono marchi di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

L’obiettivo di Marthese Portelli in qualità di CEO è vedere la Camera di Malta diventare il catalizzatore del cambiamento, afferma, “portando il tanto necessario cambio di paradigma nella mentalità di come viene pensata la politica e come vengono fatte le cose”

Casa

Newsfeed

Incontra il CEO

Comando

MaltaCEO 2021

Seguici

 

INCONTRA IL CEO

‘Come donne dobbiamo lottare e fare uno sforzo in più’ – Marthese Portelli

Il CEO recentemente nominato dalla Camera di Malta vuole che l’organizzazione sia “il motore principale nel determinare un cambiamento di paradigma tanto necessario”.

DI SARAH MICALLEF

16 LUGLIO 2021

CONDIVIDERE

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Nominata amministratore delegato della Camera di Malta all’inizio di quest’anno, l’ex parlamentare nazionalista Marthese Portelli afferma che alla scuola secondaria un insegnante le ha dato alcuni validi consigli che sarebbero rimasti con lei durante i suoi giorni da studente. “Mi ha detto ‘Studia per la vita. Non studiare semplicemente per l’esame. Afferrare quanta più conoscenza possibile e andare per un ampio spettro di argomenti’.”

La sua variegata carriera riflette questa lezione. Iniziando come avvocato junior nel 2001, ha assunto il ruolo di Chief Operations Manager all’interno di una delle più grandi aziende IT di Malta solo due anni dopo, ammettendo che, pur sapendo che era al di là di qualsiasi cosa avesse sperimentato prima, “una volta Mi sono concentrato su qualcosa, indipendentemente dalle sfide che porta con sé, do il massimo per riuscirci”.

Durante i 13 anni successivi, ha occupato diversi incarichi dirigenziali nel mondo aziendale e ha guidato diversi progetti a livello nazionale nel settore pubblico e privato. Questo è stato seguito da un periodo di sette anni come membro del Parlamento. Dopo la sua partenza dalla politica, ha continuato a lavorare come consulente di direzione, concentrandosi in particolare su ristrutturazioni aziendali, gestione del cambiamento e finanziamenti UE. Si cimenta anche nella sua prima esperienza di rappresentanza di settore.

“Credo che il mio background aziendale unito al senso delle politiche, in particolare la mia esperienza nella formulazione e negoziazione di politiche, abbia avuto un impatto diretto sulla scelta per il mio attuale ruolo di CEO. Sebbene sia davvero un onore ricevere un ruolo di così alto profilo, sono anche pienamente consapevole dell’enorme responsabilità e delle sfide che comporta. Detto questo, sono pienamente impegnata a continuare a costruire sulla forte eredità della Camera di Malta, i suoi valori sani e i suoi successi”, afferma.

Sottoscrivendo la convinzione che “niente è facile”, la dott.ssa Portelli afferma che durante il suo viaggio, “come tutti gli altri, ho affrontato una serie di sfide e ostacoli: alcuni erano legati al genere, altri no”. Nonostante ciò, dice, vede le sfide come parte della vita, sostenendo la resilienza di fronte alle difficoltà.

“Credo di essere quello che sono e le mie capacità sono quello che sono, e mi aspetto di essere valutata in base a quei criteri, non in base al mio genere”, sostiene, ammettendo che in definitiva, è sempre stata consapevole che non sarebbe sempre stato così. “Avendo sempre lavorato in un settore fortemente dominato dagli uomini, non è la prima volta che vengo ‘ignorata’, ‘soppressa’ o mi viene detto che sto ‘reagendo in modo eccessivo’, semplicemente sulla base del mio genere”, ammette, rivelando che a volte le faceva venire voglia di arrendersi, ma non per molto.

“Come donne dobbiamo lottare e fare uno sforzo in più. È un dato di fatto che le donne hanno lottato per avere una voce e per essere trattate allo stesso modo”, afferma, ammettendo che non è mai facile rompere le barriere, ma “dove c’è una volontà c’è un modo”.

Riconoscendo che le donne continuano a incontrare sfide quando si tratta di raggiungere posizioni di vertice, la dott.ssa Portelli scherza, “spesso, le donne vengono giudicate troppo dure o troppo morbide, e mai giuste. Spesso le donne leader sono viste come competenti o apprezzate, ma non entrambe le cose. Quando si tratta di capacità di guidare in modo efficace, gli uomini ce l’hanno per impostazione predefinita, mentre le donne devono ancora dimostrare ripetutamente che anche loro possono guidare”. Su questo punto, dice, i complimenti a The Chamber sono d’obbligo. “Il suo ethos e la sua visione dell’uguaglianza di genere possono essere visti e sentiti in modo tangibile: il merito viene dato dove e a chi è dovuto”.

Elencando alcuni passi che possono essere adottati per aumentare la rappresentanza delle donne nelle posizioni di alto livello e nella sala del consiglio, la dott.ssa Portelli osserva che “permane ancora la mentalità secondo cui gli uomini dovrebbero ‘prendersi il comando’ e le donne dovrebbero ‘prendersi cura'”, descrivendo questo tipo degli stereotipi come uno degli scogli. Anche l’ambiente di lavoro e la struttura di supporto non aiutano, continua, confidando: “Vorrei svegliarmi al giorno in cui tutte le donne sarebbero in grado di credere di poter fare qualsiasi cosa si prefiggano”. Infine, aggiunge, “abbiamo bisogno di un cambio di mentalità a favore della produttività e dei risultati, e non del tempo passato alla scrivania”.

Ora, a poco più di un mese da quando ha assunto il suo ruolo di CEO, i suoi occhi sono fermamente concentrati sul compito da svolgere: garantire che le attività di Malta continuino a prosperare e crescere. “Voglio aiutare le aziende a ottenere di più, al di là di qualsiasi cosa si possa mai ottenere da soli. Voglio aiutare i nostri membri a connettersi meglio, a livello nazionale e internazionale, con altre aziende e opportunità”, afferma, aggiungendo che farà in modo che la Camera continui a essere proattiva sulle esigenze e le sfide di ogni sezione che rappresenta.

Infine, dice, è anche il suo obiettivo di vedere la Camera essere il catalizzatore del cambiamento. “Vedo che sia il primo motore nel determinare il tanto necessario cambiamento di paradigma nella mentalità di come viene pensata la politica e come vengono fatte le cose”.

Questa intervista fa parte di una più ampia storia di copertina con le donne al timone dei principali organismi economici di Malta, apparsa sul primo numero della rivista BusinessNow.

Immagine in evidenza:

Alan Carville

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Amazon e il logo di Amazon sono marchi di Amazon.com, Inc., o delle sue affiliate.